Tecnologia

Amazon si fa battere da Microsoft nel cloud del pentagono

Amazon si fa battere da Microsoft nel cloud del pentagono

Amazon si fa battere da Microsoft nel cloud. Il Pentagono ha annunciato che si sarebbe affidato ad un’unica società per i propri sistemi di cloud computing. Il Pentagono ha pianificato una spesa fino a $ 10 miliardi. Amazon perde per il ritardo di un anno su sviluppi chiave che ha posto le basi per la vittoria di Microsoft.

La serie di eventi evidenzia come un processo di approvvigionamento sempre più politicizzato complica la strategia per le aziende che cercano grandi accordi governativi. In particolare aziende come Amazon diventano facilmente un bersaglio dell’ira del presidente Trump. A beneficio di Microsoft.

La notizia mostra come la concorrenza per i contratti di difesa finanziati dai contribuenti possa complicare i piani del governo, ritardando importanti progetti.

Nel caso del contratto JEDI, gli eventi che hanno portato alla caduta di Amazon. L’azienda era prima la favorita, ma poi è finita al secondo posto. Ha inciso uno scandalo per l’assunzione di porte girevoli, l’intervento di potenti membri del Congresso, i concorrenti inferti a ribaltare l’approccio a premio unico del Pentagono e un presidente non vincolato dai guardrail ordinari osservati dai precedenti presidenti.

JEDI è il progetto decennale dell’esercito per accelerare la sua capacità di cloud computing e migliorare l’accesso a strumenti avanzati di intelligenza artificiale.

Il Dipartimento della Difesa si aspettava di aggiudicare l’appalto nel settembre 2018.

Ma la linea temporale è stata ripetutamente respinta da azioni legali e relative indagini, spinte in gran parte dai reclami dei concorrenti di Amazon.

L’investitore di tecnologia Matt McIlwain, amministratore delegato del Madrona Venture Group di Seattle, ha investito in start-up cloud con legami con entrambe le società.

McIlwain ha dichiarato di ritenere che la decisione del dipartimento di andare con Microsoft non sia “la scelta migliore” perché Amazon offre più funzionalità e offre servizi più maturi in settori come l’apprendimento automatico e lo streaming di dati.

Tuttavia, le manovre dei rivali di Amazon hanno permesso a Microsoft di acquisire spazio per lanciare una serie di nuovi servizi, rendendo la scelta più praticabile, ha affermato.

Sono state le proteste di Oracle e IBM che hanno prolungato questo aspetto e offerto a Microsoft l’opportunità.

Supponendo che Amazon fosse la favorita, Oracle e IBM hanno entrambi presentato proteste al Government Accountability Office prima ancora che le offerte fossero dovute, sostenendo che l’approccio a premio unico avrebbe danneggiato la missione di sicurezza nazionale del Dipartimento della Difesa.

Alla fine di tutta la vicenda ne ha tratto beneficio Microsoft che con il cloud porta a casa un contratto da 10 miliardi di dollari.

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su FacebookTwitterPinterest
Seguici su Telegram: Netflix, Offerte Amazon Prime, Prime Video

POST CORRELATI

WE ARE ONE Live! Il primo festival del cinema globale

Facebook: bloccare il tracciamento della posizione è ora possibile

Arriva in prima tv la seconda stagione di LEGO MASTERS AUSTRALIA

playblog.it

Lascia un commento