Apple AppStore

Apple respinge la legge sui metodi di pagamento dell’App Store della Corea del Sud

Apple respinge la legge sui metodi di pagamento dell'App Store della Corea del Sud

Secondo quanto riferito, Apple ha detto ai legislatori della Corea del Sud che è già conforme a una legge che richiede di accettare metodi di pagamento alternativi nell’App Store, creando un nuovo conflitto antitrust all’interno del paese.

La Korea Communications Commission (KCC) ha il compito di far rispettare la nuova legge sui sui metodi di pagamento dell’App Store.

Mentre Google afferma che intende conformarsi pienamente alla legge,
compresa l’adozione di sistemi di pagamento di terze parti, Apple sembra resistere,
affermando che non c’è nulla che debba cambiare.

Il rapporto di Reuters di venerdì mattina cita un funzionario all’interno del KCC, affermando che l’affermazione di Apple “va contro lo scopo della legge modificata”.

Il funzionario ha richiesto l’anonimato, poiché apparentemente Apple è ancora in discussione con il KCC sulla conformità.

Apple Pay - Apple (IT)

Se i colloqui dovessero fallire, è probabile che il KCC avvii una nuova indagine antitrust contro Apple. Il rimedio più comune del gruppo sono le sanzioni applicate alle imprese trovate in violazione di leggi e regolamenti.

Un avvocato antitrust in Corea del Sud vede una strada difficile per Apple se non rispetta
lo spirito della legge, nonostante la società creda di aderire alla lettera.

Le differenze tra Apple e Google nella volontà di cedere il terreno potrebbero essere dovute al fatto che Apple controlla tutto, dall’hardware al sistema operativo (OS) al mercato delle app al sistema di pagamento, ha detto a Reuters l’ avvocato antitrust Jung Jong-chae.

Apple ha più da perdere se il suo dominio si rompe su qualsiasi fronte, il che potrebbe portare a richieste di apertura su altri fronti.

La legge, soprannominata “legge anti-Google” dai media locali, vieta sia ad Apple che a Google di obbligare gli sviluppatori a utilizzare sistemi di pagamento proprietari per gli acquisti in-app.

Inoltre, l’emendamento alle leggi esistenti pone divieti sulle regole dell’app store che impongono l’esclusività a un app store o a un altro.

La nuova legislazione coreana rappresenta il primo tentativo riuscito di un grande governo di costringere i proprietari di app store a consentire pagamenti alternativi.

Apple Pay - Supporto Apple ufficiale

Sebbene l’azione coreana non dovrebbe avere un impatto significativo sui profitti di nessuna delle due società, negli Stati Uniti e in altri paesi sono allo studio leggi notevolmente simili, che potrebbero avere un impatto finanziario maggiore se si considera la totalità di esse.

Apple ha precedentemente affermato che la legislazione mette a rischio la sicurezza e la protezione dei clienti dell’App Store.

Il proposto metterà gli utenti che acquistano beni digitali da altre fonti a rischio di frode, minerà la loro protezione della privacy, renderà difficile la gestione dei loro acquisti e funzionalità come Ask to Buy e Parental Control diventeranno meno efficaci, ha dichiarato Apple dopo che il disegno di legge è passato al parlamento sudcoreano a settembre.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Kuo: la crescita delle vendite di iPhone sarà per lo più piatta

Teheran disponibile un nuovo telefilm originale su Apple TV+

AirPods 3 potrebbero arrivare prima di quanto pensi

Lascia un commento