Apple sfida uno dei migliori ricercatori IA di Google

Apple ha sfidato un altro dei migliori ricercatori di intelligenza artificiale di Google come parte della battaglia in corso tra le aziende tecnologiche per conquistare i migliori talenti dell’ IA.

Apple sfida uno dei migliori ricercatori IA di Google

Ian Goodfellow è uno dei nomi più importanti dell’intelligenza artificiale, e in precedenza ha lavorato sia a Google che al laboratorio fondato da Elon Musk OpenAI. Ma, Goodfellow ha recentemente aggiornato il suo profilo su LinkedIn per notare che ora sta lavorando ad Apple come direttore per l’apprendimento automatico presso il gruppo di progetti speciali della compagnia.

Non è la prima volta che Apple utilizza Google come incubatore di talenti per l’intelligenza artificiale. Con l’iPhonemaker che attira l’ex capo di Goodfellow, l’amministratore delegato di Google, John Giannandrea, lo scorso aprile .

L’intelligenza artificiale è una tecnologia chiave per le aziende tecnologiche.

Trovare ricercatori che possano far avanzare prodotti all’avanguardia è una grande sfida. Google è generalmente considerata la migliore azienda al mondo nel campo dell’IA, ma Apple utilizza anche la tecnologia in tutti i suoi prodotti, alimentando tutto, dal riconoscimento facciale alla fotografia. La società sta inoltre lavorando allo sviluppo di sistemi autonomi per veicoli , un progetto che richiede certamente i migliori ingegneri della IA.
A 34 anni, Goodfellow è giovane per essere un ricercatore di intelligenza artificiale con così tanta influenza. Ma è ben noto per il suo lavoro nell’inventare un tipo di sistema di IA noto come una rete generativa di avversione o GAN.

Le GAN sono reti in due parti, formate sia da un generatore che da un discriminatore. Il generatore viene addestrato su un set di dati e quindi tenta di replicarlo. Mostra il suo lavoro al discriminatore che tenta di distinguere tra il set di dati di addestramento e il nuovo output. Se può dire la differenza, invia il generatore al tavolo da disegno per riprovare.

Questo suona astratto, ma i GAN hanno dimostrato di essere piccoli sistemi meravigliosamente produttivi. Sono particolarmente bravi a generare foto, video, audio e testo falsi. Quei ritratti generati dall’IA di persone immaginarie? GANS. Quel software che trasforma i tuoi scarabocchi in dipinti fotorealistici ? GAN di nuovo.

Niente di tutto questo suggerisce necessariamente che Apple abbia un particolare interesse nel generare ritratti falsi o paesaggi, ma mostra che il lavoro di Goodfellow ha influenzato e plasmato l’intero campo dell’IA. È sicuramente il tipo di persona che vorresti nella tua squadra. E chissà, forse i GAN possono finalmente migliorare l’assistente AI subfondata di Apple, Siri.

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix

Seguici su Facebook

Lascia un commento

Navigate