Prime Video

Benvenuti a Marwen un film con Steve Carell – Amazon Prime Video

film benvenuti a marwen streaming amazon prime video

Il film Benvenuti a Marwen ispirato da una storia vera vede l’attore Steve Carell interpretare Mark Hogancamp e il film è in arrivo su Amazon Prime Video.

Il regista premio Oscar Robert Zemeckis (Forrest Gump, Flight, Cast Away) dirige Steve Carell nella commovente storia vera della disperata lotta di un uomo psicologicamente distrutto che scopre come l’immaginazione artistica possa contribuire a guarire lo spirito.

Si tratta di un altro film in cui il famoso attore Steve Carell è il protagonista in un film drammatico.

Dopo il pestaggio devastante che ha lasciato Mark Hogancamp (Steve Carell) esanime e privo di memoria, nessuno si aspettava la sua guarigione. Componendo i pezzi della sua vecchia e nuova vita, Mark crea meticolosamente un meraviglioso mondo di fantasia, dal quale trarre forza per trionfare in quello reale.

Il regista Robert Zemeckis e la co-sceneggiatrice Caroline Thompson hanno preso spunto da una storia vera, per realizzare una versione cinematografica ben intenzionata, passando dalla vita ordinaria di Hogancamp alla situazione fantasy (la città ora è solo Marwen) con la faccia di Carell trasformata in una versione di Action Man plasticosa.

Il film Benvenuti a Marwen è disponibile in streaming su Amazon Prime Video

Il film Benvenuti a Marwen è uscito disponibile in streaming su Amazon Prime Video, tuttavia non è ancora disponibile in italiano, ma solo in lingua inglese.

Guarda il trailer ufficiale del film Benvenuti a Marwen in streaming su Amazon Prime Video

La sceneggiatura di Benvenuti a Marwen è stata scritta da Caroline Thompson e Robert Zemeckis, mentre il produttore premio Oscar Steve Starkey (Forrest Gump, Flight), Jack Rapke (Cast Away, Flight) e Cherylanne Martin (The Pacific, Flight) per il marchio di Zemeckis ImageMovers, con base alla Universal, producono il film insieme al regista.

I produttori esecutivi sono Jackie Levine e Jeff Malmberg, che ha diretto l’avvincente documentario del 2010 su cui è basato questo film.

Da che cosa è tratta la storia del film Benvenuti a Marwen?

La straordinaria carriera dell’artista e fotografo Mark Hogancamp si trasforma in un film elaborato e mal giudicato di sconcertante pass-agg ickiness e inutilità. Rende sentimentale una storia già raccontata nel premiato documentario 2010 di Jeff Malmberg Marwencol.

Nel 2000, Hogancamp è stato picchiato selvaggiamente e dato per morto da bigotti omofobi fuori da un bar, dopo aver detto loro che gli piaceva il travestitismo.

Si è miracolosamente ripreso dal coma, anche se con danni alla memoria. Poi con una creatività eroica ha lavorato nonostante le sue paure e ha trasformato la sua agonia in arte costruendo un piccolo modello in scala di una città belga immaginaria della seconda guerra mondiale chiamata Marwencol nel suo giardino.

Mark ha poi fotografato l’action figure in varie pose con lo stesso Hogancamp rappresentato come un eroe tipo GI Joe, i suoi aggressori come i nazisti e le donne che lo hanno aiutato – amici, terapisti – come un feroce equipaggio di eroine-vendicatori che lo hanno salvato dal cattivi ragazzi.

Un fotografo che abitava nelle vicinanze è rimasto affascinato dall’intensità e dalla passione di queste immagini. Ed è così che ha pubblicato un articolo su di loro portando il tutto ad una mostra e in un documentario.

Guarda il film in streaming su Amazon Prime Video

 

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

Related posts

Fabula un film giallo horror italiano su Prime Video

Alessio PlayBlog.it

The Boys è la serie più popolare di qualsiasi altro show Marvel-Netflix

Alessio PlayBlog.it

Celebrity Hunted: gli episodi finali su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento