Apple AppStore

BlueMail torna su Mac App Store dopo otto mesi e una causa ancora in corso

BlueMail torna su Mac App Store di Apple dopo otto mesi. Se ricordi, i creatori dell'app di posta elettronica hanno fatto causa al colosso della

BlueMail torna su Mac App Store di Apple dopo otto mesi. Se ricordi, i creatori dell’app di posta elettronica hanno fatto causa al colosso della tecnologia l’anno scorso dopo aver lanciato la funzione “Accedi con Apple”, che ti consente di accedere ad app e siti Web con il tuo ID Apple per proteggere le tue informazioni.

Image result for BlueMail

Lo sviluppatore di BlueMail ha affermato che la funzionalità viola il brevetto “Condividi e-mail” del 2017 che la sua app utilizza. Inoltre, BlueMail è scomparso dall’App Store poco dopo l’annuncio della funzione “Accedi con Apple”. Ora, l’app è nuovamente disponibile per il download e Blix ritiene che lo sviluppo dimostri “l’efficacia della pressione pubblica”.

L’anno scorso, lo sviluppatore ha scritto una lettera aperta a Tim Cook, chiedendogli di “trattare i piccoli sviluppatori con correttezza ed empatia“.

E, il 4 febbraio, Blix si è rivolta alla comunità degli sviluppatori in “un appello all’unità”. Nella sua lettera più recente, la società ha illustrato in dettaglio le difficoltà che ha dovuto affrontare per far rientrare la sua app, incluso il fatto che BlueMail non poteva essere approvato perché non funzionava con macOS Catalina, oltre a ricevere una guida contraddittoria da diversi team Apple.

Il post su Twitter BlueMail torna su Mac App Store

Blix afferma che quando ha presentato una nuova versione dell’app il 6 febbraio, è stata rapidamente approvata. Anche così, non ha intenzione di abbandonare la causa contro Apple. Il co-fondatore di Blix Ben Volach ha dichiarato in una dichiarazione:

Siamo felici che gli utenti possano nuovamente ottenere BlueMail tramite il Mac App Store, ma sappiamo che non è la fine. La nostra esperienza ha dimostrato che fino a quando il processo di revisione delle app non include controlli e saldi effettivi, Apple detiene troppo potere piccoli sviluppatori.

Una soluzione potrebbe essere quella di includere membri e osservatori indipendenti esterni nel Consiglio di revisione delle app di Apple, proprio come il Consiglio di amministrazione di una società pubblica rappresenta i suoi azionisti.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

Related posts

Apple inizia col botto il 2020 App Store genera un miliardo di dollari a settimana

Leonardo Playblog.it

Superbrothers: Sword & Sworcery

Mattia PlayBlog.it

Soccer Rally: Arena lanciato il gioco multiplayer online su iOS e Android

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento