Donnie Darko con Jake Gyllenhaal disponibile su Netflix

L’emblematico film del 2001, Donnie Darko è disponibile da oggi sul catalogo di Netflix. Il film vede tra gli attori principali un giovane Jake Gyllenhaal che abbiamo visto in tantissimi ruoli nell’ultimo periodo, non ultimo il film commissionato da Netflix Velvet Buzzsaw.

Il film è ambientato nel 1988 e vede Gyllenhaal nei panni di un’adolescente travagliato che sperimenta la visione di un coniglio alto 6 piedi (1,8 m) di nome Frank che gli dice che il mondo sta per finire.

Trailer del film Donnie Darko

La trama del film Donnie Darko

Il film inizia il 2 ottobre 1988, nella piccola città di Middlesex, in Virginia e si sviluppa in un arco temporale di 28 giorni. Una coincidenza è che 28 giorni sono stati il tempo per girare il film.

Nel film vediamo l’adolescente disturbato Donnie Darko che soffre di sonnambulismo e viene guidato da una voce misteriosa. Una volta fuori di casa, incontra una figura in un mostruoso costume da coniglio che si presenta come Frank.

Frank dice a Donnie che il mondo finirà tra 28 giorni, 6 ore, 42 minuti e 12 secondi.

Donnie si sveglia la mattina dopo nel verde di un campo da golf locale e torna a casa per scoprire che un motore a reazione è precipitato nella sua camera da letto. La sorella maggiore, Elizabeth, gli dice che gli investigatori della FAA non ne conoscono l’origine.

I genitori Eddie e Rose preoccupati delle sue visioni, mandano Donnie dalla psichiatra Dr. Thurman. Lei pensa che le allucinazioni diurne siano dovute alla sua schizofrenia paranoica. Ma è a scuola che poi vediamo l’insegnante di scienze, il dottor Kenneth Monnitoff, dare un libro a Donnie “La filosofia dei viaggi nel tempo (The Philosophy of Time Travel). Il libro è scritto da Roberta Sparrow, un ex insegnante di scienze della scuola e potrebbe essere la chiave per capire quello che sta succedendo. La donna però è una vecchia signora apparentemente con demenza senile che vive fuori città.

Nel film poi vediamo Donnie conoscere Gretchen Ross, che recentemente si è trasferita in città con sua madre sotto una nuova identità per sfuggire al patrigno violento.

Il cult Donnie Darko disponibile su Netflix dal 5 ottobre

Il film Donnie Darko su Netflix è diventato un cult, anche se all’inizio è stato un mezzo insuccesso. Arrivato ai cinema, l’accoglienza è stata abbastanza fredda. Ma è stato solo dopo on-line che appassionati da tutto il mondo ne hanno iniziato a parlare ed il film è diventato cult. Del film è uscita una versione senza tagli e poi è stato prodotto pure un sequel, anche se non diretto dallo stesso regista.

Il film è diretto da Richard Kelly, e tra il cast troviamo: Jake Gyllenhaal, Maggie Gyllenhaal, Drew Barrimone, Patrick Swayze, James Duval, Mary McDonnell, e molti altri.

Donnie Darko è il secondo film di Jake Gyllenhaal

Donnie Darko è il secondo film di Gyllenhaal. Vediamo l’attore ancora “ragazzo” in un’interpretazione unica, che poi lo ha lanciato. In seguito ha avuto più successo anche al cinema con il film con Jennifer Aniston: The Good Girl, film del 2002. Poi ha anche recitato in Lovely and Amazing con Chaterine Keener. In entrambi i film interpreta un personaggio instabile che inizia una relazione spericolata con una donna anziana.

Gyllenhaal ha vinto il BAFTA Award come miglior attore non protagonista e ha ricevuto una nomination per l’Oscar come miglior attore non protagonista per il ruolo di Jack Twist nella storia d’amore di Ang Lee Brokeback Mountain (2005).

Rispetto ai film come Donnie Darko ora su Netflix, la carriera è progredita con ruoli diversi sia in film thriller (Zodiac, 2007), sia in film fantascientifici (Source Code, 2011) che in film romantici come la commedia romantica Love & Other Drugs (2010.

L’ultimo film di successo e forse quello con maggiori incassi è stato il film della Marvel, Spider-Man: Far From Home (2019), in cui ha interpretato Mysterio.

Guarda subito il film in streaming su Netflix

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su FacebookTwitter


Leave A Reply

Navigate