Tecnologia

Facebook: bloccare il tracciamento della posizione è ora possibile

Facebook nasconderà i Like?

Facebook aggiunge una nuova funzionalità di controllo della privacy alla sua app per Android. Questo consentirà agli utenti di bloccare l’app dalla raccolta e salvataggio delle informazioni sulla posizione in background.

Stiamo introducendo un nuovo controllo della posizione in background su Facebook per Android. In questo modo che le persone possono scegliere se vogliono che raccogliamo le informazioni sulla posizione quando non utilizzano l’app”. Questo ha scritto in un blog Paul McDonald, direttore tecnico, infrastruttura di localizzazione pubblicare il mercoledì.

Fino ad ora, gli utenti che utilizzavano posizioni come “Amici nelle vicinanze” o “Check-in” su Facebook sono stati invitati ad attivare la loro impostazione “Cronologia delle posizioni”.

L’attivazione della funzione “Condivisione della posizione” ha condiviso la posizione dell’utente anche quando l’app non è stata utilizzata. Consentendo così a Facebook di archiviare tale cronologia.  “Con questo aggiornamento, avrai un modo dedicato di scegliere se condividere o meno la tua posizione quando non utilizzi l’app”, ha affermato McDonald.

Facebook sta inoltre aggiornando la funzione “Accedi alle informazioni” per includere una stima della posizione principale degli utenti a livello di città o di codice postale.

Gli utenti Android che in precedenza avevano attivato i servizi di localizzazione probabilmente ha consentito il  monitoraggio la propria posizione. Questo in modo estensivo, anche quando non stavano utilizzando attivamente l’app. Facebook descrive la scelta di attivare la cronologia delle posizioni come “permettere di creare una cronologia delle posizioni precise ricevute tramite i servizi di localizzazione sui tuoi dispositivi”.

Gli utenti Android che in precedenza consentivano l’accesso a Facebook ai propri dati sulla posizione manterranno tali impostazioni, anche se riceveranno un avviso sui nuovi controlli di posizione. Per gli utenti che hanno mantenuto le impostazioni di posizione per Facebook disabilitate, tali permessi rimarranno disattivati. 

Se la tua cronologia delle posizioni non è qualcosa su cui hai riflettuto molto prima, vale la pena dedicare un minuto a considerare quanto sei a tuo agio con quella profondità di dati personali trasmessa continuamente a un’azienda con il track record sulla privacy di Facebook.

Su iOS, Apple presenta già l’opzione per impedire a un’app di utilizzare la tua posizione in background. Facebook afferma che invierà comunque degli avvisi agli utenti iOS e Android, chiedendo loro di rivedere le impostazioni di posizione. 

L’impostazione “Servizi di localizzazione” per iOS include anche tre opzioni: Mai, mentre si utilizza e Sempre – per quando un’app può accedere alla posizione precisa degli utenti.

Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Related posts

Google e iRobot: la mappatura Roomba per una casa più smart

5 altri modi per monitorare la tua posizione

Instagram sta per testare “Storie di gruppo”

Roberta PlayBlog.it

Lascia un commento