Tecnologia

Google aggiunge il supporto per la condivisione dei file di Windows a Chrome OS

Rendere il sistema operativo Chrome più attraente per gli utenti esperti.

Nel tentativo di rendere Chrome OS più utile agli appassionati di Windows, Google sta aggiungendo il supporto nativo per la condivisione di file SMB.

Chrome OS 61

Questo continua gli sforzi di Google per rendere Chrome OS più attraente per gli utenti esperti di Windows.
Presto Chrome OS darà la possibilità di abilitare la condivisione di file nativi e la navigazione in rete su macchine Windows. Gli utenti potranno aggiungere la condivisione di rete all’app File e cercare i file come se fossero direttamente collegati a Chrome OS stesso.

“Le condivisioni di file di rete (come Samba) ora sono abilitate per impostazione predefinita in Chrome OS Canary. Ciò significa che puoi sfogliare un’altra cartella di macchina abbastanza facilmente una volta configurata”, spiega Francois Beaufort di Google in un post del blog Google+.

Attualmente, l’unico modo per accedere a una condivisione di file SMB è installare un’estensione di Chrome che utilizza Samba per configurare la connessione. Google sta cercando di renderlo una funzionalità nativa e renderà più semplice il passaggio da Windows a Chrome OS.

chrome-os-61-launcher-1

Molte persone utilizzano dispositivi NAS (Network Attached Storage) a casa o al lavoro, quindi la possibilità di aggiungere le condivisioni SMB in modo nativo anziché utilizzare un’estensione, incline a rilasciare le connessioni in base alle recensioni, che potrebbe essere molto utile per molte persone.

Questo rappresenta un passo importante nei tentativi di Google di allontanare le persone dai laptop Windows a basso costo e di bassa potenza ai Chromebook.

chrome-os-61-launcher-2

Il mercato dell’istruzione è già pieno di Chromebook, mentre Microsoft e Apple stanno attivamente cercando di sottrarre quote di mercato. Tuttavia, l’aggiunta di ulteriori funzionalità utente avanzate a Chrome OS potrebbe fare molto per sottrarre quegli utenti ai sistemi operativi tradizionali.

L’analista di Windows Paul Thurrott ha osservato che questa funzione è impostata per il rilascio su Chrome OS versione 70, in uscita dal 23 ottobre.

Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

POST CORRELATI

Lo sviluppo delle quote di mercato delle maggiori piattaforme streaming: gennaio-settembre 2021

playblog.it

Le 5 Tecnologie che diventeranno quotidianità con il 5G

Microsoft elimina il supporto per Windows 7

Lascia un commento