Netflix News Tecnologia

Guerra tra Disney e Netflix – gli avvocati di Netflix vincono la prima battaglia

Sembra che tra le clausole di vari contratti firmati in passato tra Netflix e Disney ci sia la possibilità che molti prodotti Disney possano ritornare sulla piattaforma di Netflix e così continua la guerra tra Disney e Netflix.

Questo problema interessa al momento principalmente il servizio streaming negli Stati Uniti.

Questo perché negli USA, Disney ed altri produttori e broadcaster stanno per aprire il loro servizio streaming e perciò vorrebbero riprendere i diriti dei contenuti propri e metterli a disposizione solo tramite la propria piattaforma.

Se queste nuove piattaforme dovessero arrivare anche in Italia è probabile che anche in Italia si assista ad un processo simile.

E così, mentre film e programmi tv cambieranno piattaforma per via della competizione dello streaming, Netflix si ritroverebbe nel giro di non molto a perdere soprattutto i contenuti Disney, tra cui i film “Star Wars”, i film Marvel e molto altro, quando appunto gli attuali accordi di licenza saranno terminati. Tuttavia, è probabile che salvo cavilli legali, questi possano tornare sulla piattaforma.

Gli avvocati di Netflix vincono la prima battaglia e la Guerra tra Disney e Netflix continua…

Risultati immagini per netflix vs disney

Da un reportage fatto da Bloomberg, è emerso che ogni film Disney pubblicato tra il gennaio 2016 e il dicembre 2018 su Netflix potrebbe tornare al gigante dello streaming intorno al 2026. Quindi, potrebbero tornare tra circa sette anni – e quando ciò succederà, gli stessi contenuti scompariranno dalla piattaforma Disney.

Condizioni simili erano state concordate con titoli di proprietà di NBC Universal e AT & T, l’ultima delle quali possiede titoli della Warner Bros. che sono pensati per essere tra i prodotti di punta del futuro servizio di streaming che verrà creato da WarnerMedia.

Secondo il rapporto di Bloomberg sarebbe emerso che dei 10 programmi di licenza più popolari su Netflix, almeno otto ritorneranno sul servizio di streaming negli anni a venire.

Tra i vari titoli c’è: “Grey’s Anatomy”, “The Walking Dead” e alcune serie di show della rete CW, tra cui “Riverdale” e “Supernatural”, che rimarranno su Netflix per tutto il tempo in cui saranno in onda  – e quindi da tre fino a sei anni dopo tale termine, quindi almeno fino al 2023.

E quando i grandi film Marvel, “Star Wars” e Pixar torneranno su Netflix tra qualche anno, spariranno dal servizio online della Disney.

Questa sarebbe una buona notizia per Netflix, anche se creerebbe un po’ di confusione per lo spettatore che si troverebbe ad avere prima dei contenuti esclusivi su una piattaforma e poi su un’alltra.

Risultati immagini per netflix vs disney

Anche se va detto che uno dei motivi per cui si è creata una grande popolarità di Netflix è che sul servizio era possibile trovare moltissimi dei contenuti prodotti dalla tv “tradizionale”. Ed è solo in seguito che Netflix ha iniziato ad investire (moltissimo) sulle produzioni proprie in modo tale da fidelizzare i clienti con produzioni originali che vanno da “Birdbox” a “Bright”, “Stranger Things” a “Orange Is the New Black”. Ma comunque accanto a questi programmi era possibile trovarne alcuni tra i più preferiti dai fan ancora oggi come “The Office”, “Friends” e “Grey’s Anatomy”.

Questa strategia ha spinto il rapido aumento di Netflix dei contenuti originali mentre la società cercava di costruire un proprio catalogo in grado di competere con una lista di film e serie TV come la Disney.

Le date in America del rilascio delle nuove piattaforme un po’ già si sanno, infatti Disney dovrebbe essere disponibile in autunno, dal 12 novembre, per WarnerMedia la data non sarebbe ancora stata annunciata. Ma queste non saranno anche le date in cui molti dei programmi di Disny e Warner spariranno da Netflix.

Risultati immagini per netflix vs disney

Il rapporto di Bloomberg inoltre affermerebbe che Warner Bros. e NBC Universal continueranno probabilmente a vendere la programmazione attuale e futura ad altri distributori – compresa anche Netflix, Amazon e Hulu – pur presentandoli sui propri servizi di streaming.

Ad esempio, NBC Universal ha trattenuto colloqui con Netflix, Hulu, Amazon e AT & T sulla vendita dei diritti a “The Office”. E se NBC Universal decidesse di mantenere i diritti esclusivi per il proprio servizio di streaming, la compagnia probabilmente continuerà a concedere licenze per “The Good Place” su Netflix.

La guerra non è ancora iniziata, e vedremo solo a partire dalla fine dell’anno che cosa succederà. Speriamo però che tutto questo si traduca in una maggiore offerta, un minor costo per gli usufruitori delle piattaforme di streaming.

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix

Seguici su Facebook

Related posts

Alexa, Google Assistant e Siri diventeranno più intelligenti quest’anno. Ecco come.

Leonardo Playblog.it

Dentro la mente di Bill Gates Una nuova docuserie Netflix

Leonardo Playblog.it

Teen Wolf disponibile la sesta stagione su Netflix

Mattia PlayBlog.it

Lascia un commento