Apple AppStore

Il controllo di Apple sull’App Store non è più sostenibile

Le politiche restrittive di Cupertino illustrano la necessità di una regolamentazione sul controllo di Apple nelle App.

La scorsa settimana, Apple ha ceduto al governo cinese e ha messo al bando un’app chiamata HKmap.live che veniva utilizzata dai manifestanti di Hong Kong per affollare la posizione delle forze di polizia.

Mentre il CEO Tim Cook ha difeso la posizione di Apple , la mossa è un promemoria che Apple è l’unico giudice e giuria per quanto riguarda ciò che è accettabile nell’App Store – ma poiché i dispositivi mobili sono integrati in più aspetti della nostra vita, diventa sempre più difficile giustificare un controllo così stretto nel software.

Lo stato attuale dell’App Store è un ottimo esempio dei rischi legati alla gestione di un mercato che diventa troppo grande. Dimostra anche che possiamo aspettarci una regolamentazione ad ampio raggio sul mercato nel prossimo futuro.

L’App Store come console per videogiochi

Prima che Apple presentasse l’App Store nel 2008, le aziende potevano distribuire app e servizi Web di terze parti senza supervisione; i consumatori possono scaricare software da Internet o connettersi a qualsiasi sito Web.

Ma con l’App Store, Apple ha deciso di controllare l’esperienza dell’utente dall’approvazione alla distribuzione. Ed è stato un enorme successo economico. Nell’App Store sono presenti oltre 2,2 milioni di app che hanno generato oltre 130 miliardi di download.

In molti modi, l’ecosistema dell’app iOS funziona più come una console per videogiochi che come un computer: gli sviluppatori inviano giochi e app al creatore della piattaforma, che avvia un processo di revisione per verificare se i contenuti di terze parti sono conformi alle linee guida. In tal caso, gli sviluppatori possono elencare il loro gioco o app sulla piattaforma.

La PlayStation 4 è in circolazione da sei anni e Sony ha approvato 2.294 giochi in totale, circa 380 giochi all’anno. A causa della vastità dell’App Store, Apple ha affrontato sfide che i produttori di console non hanno mai affrontato.

Le linee guida per la revisione sono poco applicate

Apple ha scritto le Linee guida per la revisione dell’App Store, un lungo documento destinato a rispondere a tutte le domande su ciò che è accettabile, ma tali regole non vengono applicate in modo coerente e l’App Store non è in condizioni di parità.

Ad esempio: regola 4.3, intitolata “Spam:”

Non creare più ID pacchetto della stessa app. Se la tua app ha versioni diverse per località specifiche, squadre sportive, università, ecc., Considera di inviare una singola app e fornisci le variazioni utilizzando l’acquisto in-app.

Eppure, i clienti possono trovare molte categorie con duplicati di app. Ad esempio, ho trovato 13 diverse app VoIP rilasciate da quattro società. Ogni azienda aveva più versioni della stessa app al fine di scegliere nomi, parole chiave e categorie diverse per ottimizzare i risultati della ricerca.

Allo stesso modo, come recentemente sottolineato da Under the Radar , alcuni sviluppatori troveranno sempre modi per abusare dell’App Store. Ad esempio, gli sviluppatori loschi acquisiscono app con molti voti positivi, trasferiscono tali app sul proprio account sviluppatore, inviano aggiornamenti con costosi abbonamenti ricorrenti settimanali e sfruttano il processo oscuro di Apple per annullare gli abbonamenti.

Gli interessi economici nel controllo di Apple sull’App Store non è più sostenibile

Nella sua ultima versione degli utili , Apple ha riferito che la Grande Cina rappresentava il 17% delle entrate dell’azienda. La società produce anche la stragrande maggioranza dei suoi prodotti in fabbriche cinesi. Apple ha molto da perdere in Cina.

Ecco perché le azioni di Apple in Cina non riflettono i principi dell’azienda. Cupertino afferma di avere a cuore la privacy, ma carica i dati degli utenti iCloud su un operatore mobile statale in Cina.

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su FacebookTwitterPinterest
Seguici su Telegram: Netflix, Offerte Amazon Prime, Prime Video

Related posts

Fist of the North Star Legends Revive disponibile su App Store

Roberta PlayBlog.it

Ecco come usare AirPods

Zynga Poker – Tra i migliori giochi di casinò per iOS

Mattia PlayBlog.it

Lascia un commento