Netflix News

Il finale della serie Ozark: la spiegazione su com’è finita la serie Netflix

finale stagione 4 serie ozark

Il finale della serie Ozark: la spiegazione su com’è finita la serie Netflix per la famiglia Byrde e Ruth. La serie Ozark si è conclusa di recente e così abbiamo potuto il finale di Ozark e come sono andate le cose per Marty Byrde, la sua famiglia e Ruth.

Il finale è stato sicuramente un po’ polarizzante per i fan finora, e ci sono molte opinioni in merito online.

Non tutto nel finale di Ozark è stato controverso, ma ci sono stati sicuramente un paio di momenti discutibili che lasciano senz’altro i fans con qualcosa di cui parlare anche dopo la fine della serie.

In questo articolo analizziamo il finale di Ozark con alcune indicazioni che sono arrivate da parte di chi ha lavorato allo show motivando le scelte dei momenti finali. Ovviamente seguono spoiler.

I Byrdes hanno elaborato un nuovo accordo per garantire la loro sicurezza

I Byrdes hanno concluso con successo un accordo a metà stagione che li ha liberati dall’accusa e ha permesso loro di “diventare legittimi”, ma poi Ruth è andata e ha ucciso il nipote di Omar Navarro, Javi.

Con Javi morto, l’FBI non aveva un leader del cartello sotto il controllo e di conseguenza ha ritirato il loro accordo. I Byrdes, che hanno sentito la pressione del cartello per far uscire Navarro di prigione e ora di nuovo sotto potenziale processo da parte dell’FBI, erano in una situazione difficile.

Alla fine, hanno elaborato un nuovo accordo per liberarsi dal cartello, ma non è stato facile. La sorella di Oscar Navarro, Camila, alla fine accettò di dirigere il cartello in base a un accordo verbale con l’FBI.

Ruth, che ora possedeva le azioni di controllo della Missouri Belle, permise che il denaro continuasse a essere riciclato attraverso di essa. L’accordo era essenzialmente lo stesso di quello precedente, senza un accordo per Omar in atto.

L’antagonista ha avuto un ruolo speciale da svolgere nell’intera faccenda, tuttavia, non solo quello che gli piaceva.

Il finale della serie Ozark: Omar Navarro è morto per l’affare da portare a termine

Omar Navarro voleva uscire dal cartello, ma è giusto dire che l’intero sogno alla fine ha portato alla sua rovina.

È stato in prigione per gran parte della stagione 4, ma pensava di poter usare la sua influenza per uscire di prigione e tornare a una vita tranquilla, libera dal cartello e dall’accusa.

Sembrava che pensasse ancora che fino al momento in cui una guardia carceraria ingaggiata gli ha sparato e poi ha organizzato il tutto come un tentativo di fuga.

Il successo è stato orchestrato da Camila, la sorella di Omar Navarro, che inizialmente voleva sottrargli gli affari del cartello di suo fratello. In origine, suo figlio (Javi) avrebbe dovuto essere il volto dell’operazione, ma dopo la sua morte, Camila ha dovuto fare una mossa e far uccidere suo fratello nel processo.

Ironia della sorte, sembrava che Omar avrebbe potuto avere maggiori possibilità di sopravvivenza se fosse rimasto nel cartello, anche se con qualcuno come Javi che gli ha il fiato sul collo, forse è solo un pio desiderio che non sarebbe morto anche lui.

Ruth è stata assassinata da Camila nel finale della serie Ozark

Ozark ha ucciso un sacco di personaggi importanti durante la sua corsa, ma non sono sicuro che nessuno di loro regga il candelabro per la morte di Ruth Langmore. Camila la seguì a casa sua con la nuova consapevolezza di aver ucciso Javi.

Ruth ha ammesso a Camila di aver sparato a suo figlio e Camila le ha sparato al petto. Jason Bateman ha parlato del pensiero che è andato alla morte di Ruth con Vanity Fair e della cura prestata dallo showrunner Chris Mundy:

Chris era davvero appassionato nell’assicurarsi che, se vogliamo uccidere un personaggio amato, è meglio che lo facciamo in un modo in cui i fan di quel personaggio possano sentirsi bene. Metaforicamente è riuscito a mantenere la sua posizione e uscire alle sue condizioni.

La morte di Ruth è stato un momento devastante per i fan di Ozark , ma forse uccidere il personaggio è stata la cosa più intelligente che la serie ha fatto.

Se non fosse andata così, probabilmente vari fan avrebbero chiesto a gran voce uno spinoff incentrato su Ruth. Invece gli sceneggiatori hanno preferito chiudere lì la questione.

Camila diventa il nuovo capo

Camila finge di capire la politica del cartello ma ordina di colpire Omar in prigione. Omar sopravvive al tentativo di omicidio e sospetta che dietro il complotto ci fosse uno dei ranghi del cartello.

Altro tradimento: i Byrde complottano con Camila per rovesciare Omar, organizzando l’ennesimo colpo e affinché Camila raggiunga lo stesso accordo con l’FBI accettato da Omar che vedrebbe i Byrde asciugarsi le mani dall’intera faccenda del cartello.

Quel piano va storto quando Camila va in prigione per dire l’ultimo addio a Omar. Lì Omar, rendendosi conto che qualcosa non va, dice a Camila che non ha affatto ucciso Javi e che non sa chi è stato – sa solo cosa gli ha detto Wendy Byrde.

Camila gli crede ma va comunque fino in fondo con l’assassinio. Dopo quattro stagioni di tirate le fila, Omar Navarro viene eliminato.

Le scene finali dell’episodio finale sono incentrate su un gala della Byrde Family Foundation, in cui grandi donatori stanno arrivando per realizzare tutte le fantasie di Byrde.

Il galà sta attirando grandi donatori, in modo che possano tornare a Chicago e vivere i loro giorni come proprietari di beneficenza di un’enorme organizzazione senza scopo di lucro. Alla fine, l’hanno fatto . Finché Camila non entra nella festa.

Si confronta con Clare Shaw sul giorno della morte di Javi. Camila dice che perdonerà Shaw per aver nascosto le informazioni se le rivelasse in questo momento, ma se scoprisse che Shaw le ha mentito accadrebbero ogni sorta di cose non pubblicabili. Shaw cede e dice a Camila che è stata Ruth Langmore. (Shaw mente però, coprendo dai Byrdes dicendo che solo Shaw e Javi erano in ufficio al momento dell’omicidio.)

Il finale della serie Ozark

Camila chiama uno dei suoi scagnozzi e gli dice di uccidere i Byrde ei loro figli se Marty o Wendy cercano di avvisare Ruth in anticipo e Camila viene a prenderla. Nelle scene finali, vediamo Marty e Wendy riunirsi sulle loro opzioni e realizzare che non ne hanno.

Dopo quattro stagioni di dimenarsi fuori dai punti difficili, sono completamente impotenti. Sono al sicuro, ma non possono fare nulla per salvare Ruth, il che è doloroso sia per loro che per noi.

Mentre la famiglia Byrde sale sul palco del loro galà, Ruth Langmore si confronta fuori casa da Camila. Sa cosa sta per succedere, ma è ribelle fino alla fine. “”Non mi dispiace”, dice a Camila. “Tuo figlio era una cagna assassina. E ora so da dove l’ha preso.” Camila spara a Ruth proprio nel cuore.

Spiegando la morte a Vanity Fair , lo showrunner Chris Mundy ha detto che Ozark sarebbe stata una favola se Ruth fosse sopravvissuta. “Volevo che tutti avessero scelte attive negli ultimi sette episodi”, ha detto Mundy alla pubblicazione. “Ruth potrebbe vendicarsi o meno, e sa che se l’ha fatto, scatenerà cose che potrebbero finire per farle del male”.

Una fuga miracolosa nel finale della stagione 4 di Ozark

Prima di arrivare ad un altro grande momento, una breve nota sull’incidente automobilistico che ha aperto la prima parte della quarta stagione.

Nella scena l’intera famiglia Byrde è nell’auto di famiglia a parlare del loro grande trasferimento a Chicago ora che hanno finito con gli Ozarks. In mezzo all’euforia, Marty smette di prestare attenzione e devia fuori strada, facendo capovolgere l’auto e cadere fuori strada.

Si scopre che non era un sogno – o qualcosa di importante. L’incidente avviene a metà dell’episodio finale, ma è improbabile che nessuno sia ferito. Viene dopo una delle più grandi sottotrame della seconda parte della quarta stagione, quella del padre di Wendy, Nathan Davis, che cerca di ottenere la custodia di Jonah e Charlotte. Interpreta la parte del nonno preoccupato e Wendy ha un esaurimento nervoso che la manda direttamente in una struttura di salute mentale.

La prima parte della quarta stagione è iniziata con un incidente d’auto. Ma quella era solo una falsa pista.

Ma grazie a un interrogatorio di Ruth Langmore, Nathan ha dimostrato di essere nient’altro che un padre vendicativo che sta portando via Jonah e Charlotte solo per far dispetto a Wendy.

Una volta che Nathan Davis, tenuto sotto tiro da Ruth, lo dice a Jonah e Charlotte, i ragazzi decidono di riunirsi con Marty e Wendy.

Il loro felice viaggio in macchina a casa avviene quando si verifica il drammatico ma insignificante incidente.

Jonah diventa di nuovo un Byrde

Dopo il gala, pochi istanti dopo aver visto Ruth uccisa, la famiglia Byrde arriva a casa loro. I ragazzi corrono dentro, e Marty e Wendy sono entrambi mortificati dal destino che è caduto su Ruth e dalla loro incapacità di fare qualsiasi cosa al riguardo.

Marty si siede al tavolo della famiglia, con la testa tra le mani, e la telecamera si apre per mostrarci che la porta a vetri è stata frantumata. Qualcuno è stato dentro.

Si scopre essere Mel Sattem, un ex poliziotto caduto in disgrazia trasformato in investigatore privato. Ha fatto il suo debutto a Ozark nella prima parte della quarta stagione, dove stava indagando sulla scomparsa di Helen Pierce.

Torna qui, lavorando per Nathan Davis nel tentativo di trovare Ben Davis. Ben è stato ucciso in particolare nella terza stagione per ordine di sua sorella Wendy perché le buffonate di Ben avrebbero letteralmente ucciso l’intera famiglia. Naturalmente, nessuno lo sa a parte Byrdes e Ruth.

Sattem scopre che Wendy aveva mentito sull’ultima volta che ha visto Ben e ha ottenuto prove fotografiche di Wendy che porta Ben nella tavola calda che sarebbe stata il luogo della sua ultima apparizione conosciuta.

Diventa una risorsa chiave nel tentativo di Nathan Davis di ottenere un tribunale per separare Jonah e Charlotte dai loro genitori, quindi Marty e Wendy lo fanno fuori. Non con violenza, ma con dolce diplomazia.

Il finale della serie Ozark stagione 4

Da quando è arrivato nello show, Sattem ha cercato vendetta. Fu licenziato dal Chicago PD per aver rubato cocaina dalle prove ma, a parte questo, sembrava essere un poliziotto legittimo e di buone intenzioni.

Ora è libero dalla droga e vuole tornare nella forza. Marty e Wendy, ben collegati con i funzionari del Midwest, lo fanno reintegrare. Ma c’è un problema: se vuole indietro, Sattem deve andare immediatamente. Non può testimoniare contro i Byrdes in tribunale.

Lascia che lo faccia. Sattem alloggiava al Lazy-O Motel di Ruth Langmore e fa il check-out per tornare a Chicago. Mentre se ne va, nota che il grande barattolo di biscotti di capra che ha visto nella roulotte di Langmore era ora al Lazy-O. Lui non lo sa, ma è lì che Ruth ha conservato le ceneri di Ben.

Quando torna a Chicago, non ce la fa più. Continua a pensare ai Byrde ea quella marmellata. Poi scatta: Ben voleva comprare una fattoria e allevare capre, e Ruth teneva le sue ceneri in un barattolo di biscotti a tema capra. Le ceneri del fratello di Wendy rappresentavano una prova dura e fredda contro i Byrde.

I Byrde cercano di comprarlo, ma Sattem rifiuta.

“Non puoi vincere. Non puoi essere i Koch o i Kennedy”, dice. “Il mondo non funziona così.” Wendy risponde: “Da quando?”

Gli ultimi momenti del finale della serie Ozark

Gli ultimi momenti di Ozark hanno mostrato che i Byrdes hanno ottenuto il loro accordo e l’amnistia, ma non a costo zero. La famiglia dovette farsi da parte mentre Camila uccideva Ruth e, come se non bastasse, Mel torna dopo aver finalmente capito cosa è successo a Ben.

Mel, essendo un buon detective qual è, ha finalmente capito che i Byrde avevano nascosto le ceneri di Ben nel barattolo di biscotti di capra che aveva visto un paio di volte.

Si è reso conto che con queste prove avrebbe potuto provare in modo affidabile che i Byrde avevano qualcosa a che fare con la morte di Ben, il che significa che avrebbero finalmente dovuto affrontare ripercussioni legali.

Ovviamente, questo presupponeva che Mel dovesse portare la notizia a qualcuno. Jonah è apparso con un fucile e lo ha puntato su Mel. L’adolescente ha chiuso gli occhi e lo schermo è diventato nero, quando udiamo lo sparo.

In un’intervista allo showrunner Chris Mundy sono stati forniti ulteriori dettagli

È divertente. Ho avuto persone che mi hanno chiesto: “Dobbiamo pensare che ha ucciso uno dei suoi genitori o cos’altro?” No, no. Sì, assolutamente, il finale non dovrebbe essere ambiguo in quel modo. Non è così.

Dovrebbe essere Mel che l’ha capito. Di sicuro, al 100 percento. Il finale non voleva mostrare cosa sarebbe avvenuto dopo quella violenza.

Il finale quindi non lascerebbe spazio su teorie su chi potrebbe aver sparato a Jonah. Mel era al 100% la persona a cui hanno sparato, ma la sua morte significava solo un altro problema che i Byrdes dovevano risolvere.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

City Hunter e Occhi di Gatto: i personaggi delle due celebri serie in un film

Alessio PlayBlog.it

Ready Player One il film fantascientifico dal regista Steven Spielberg è in streaming su Netflix

Alessio PlayBlog.it

Le novità di Luglio su Netflix

playblog.it

Lascia un commento