Prime Video

Il finale esplosivo del film Anna: la spiegazione

finale spiegato anna film 2019 amazon prime video

Il film Anna in esclusiva su Amazon Prime Video ha un finale esplosivo, ecco la spiegazione su come va a finire la storia.

Il film Anna di Luc Besson si conclude con una nota adrenalinica, con la spia più letale della Russia nel mirino delle due più grandi potenze mondiali.

Anna di Luc Besson mescola elementi dei film di spionaggio cerebrali con elementi di film d’azione diretti. Si tratta di un misto tra come Red Sparrow e John Wick o Atomic Blonde.

Il film Anna si concentra sulla nuova arrivata Sasha Luss nei panni di Anna, una giovane ragazza strappata dalla vita da drogata violenta per le strade di Mosca dal KGB e trasformata nell’assassina più letale della Russia.

Anna ha ucciso i nemici del paese su ordine del Cremlino, tramite il suo allenatore, Olga (Helen Mirren) e il suo gestore, Alex (Luke Evans). Ciò che rende questo lavoro così facile è che Anna è stata collocata al centro della scena europea come modella.

Anna si maschera perfettamente e riesce ad attirare le persone con le sue abilità seduttive. Tuttavia, nonostante le sia stata promessa la libertà dopo cinque anni di servizio, Anna scopre che il KGB non ha intenzione di lasciare che ciò accada.

Questo porta a una serie di incroci e un finale che mette Anna contro due potenze mondiali per ottenere la sua libertà.

Il finale spiegato del film Anna

Nella parte finale del film vediamo Anna che incontra il capo del KGB e l’uomo che in precedenza aveva chiarito che l’unico modo per andarsene è in una bara: Vassiliev (Eric Godon).

In precedenza l’aveva messa in imbarazzo di fronte ad Alex e Olga, ma lei è andata avanti, continuando la sua follia omicida nella speranza che un giorno i suoi anziani sarebbero stati in grado di contrattare una via d’uscita.

Tuttavia, quando Vassiliev tiene l’ultima sessione con lei e Alex per offrirle una promozione, lei gli spara una pallottola in testa.

Quindi calma uno sconcertato Alex e scappa dalla struttura, massacrando dozzine di soldati. Lì si rivela che Anna è stata cooptata da Lenny (Cillian Murphy) della CIA, che l’aveva messa nel mirino dopo il massacro di alcuni alleati americani.

Iniziano a lavorare insieme, poiché Lenny vuole una nuova testa nel KGB, qualcuno con cui è più facile lavorare rispetto a Vassiliev. Ottiene il suo desiderio, ma Anna non si incontra con lui fino a pochi giorni dopo, quando gli invia un messaggio per incontrarsi a Central Park, New York, sollevando i suoi sospetti.

La spiegazione del finale di Anna: il ruolo del triplo agente

Quando Lenny arriva, trova anche Alex in cerca di vendetta. Anna rivela quindi di aver rubato informazioni sensibili del KGB dal computer di Vassiliev, così come dati cruciali dalla CIA durante un appuntamento con Lenny.

Si confronta con quelle bambole russe, una donna dentro una donna, che gioca con un obiettivo finale in mente. Anna chiede di essere lasciata andare senza rappresaglie, altrimenti entrambe le serie di informazioni diventeranno pubbliche.

Entrambi gli uomini sono d’accordo, sapendo che tutto ciò che ha rubato diventerà obsoleto entro sei mesi. Così si suggeriscono che possa andare bene un periodo di grazia prima che vengano dopo di lei.

Anna accetta effettivamente questa condanna a morte prolungata, ma Olga infuriata, che stava spiando, affronta Anna, sparandole al petto appena fuori dal parco.

A questo punto, le squadre di Alex e Lenny si affrontano sotto la minaccia delle armi, confuse da quello che sembra essere un atto terroristico che si verifica in pieno giorno. Alla fine, tornano ai loro centri di comando mobili per cercare di ispezionare la sparatoria, ma quello che trovano fa ribaltare il gioco.

Anna è libera – la conclusione del film

La morte di Anna è stata simulata da Olga. In un flashback, vediamo l’intuitiva Olga che si rende conto che Anna ha certi racconti nervosi, che rivelano che è stata compromessa da Lenny.

Tuttavia, Olga la vedeva come una figlia che aveva bisogno di uscire e ha facilitato il colpo e la fuga di Anna. Il motivo torna al punto di partenza nelle scene finali, quando Olga prende la sedia di Vassiliev, sostituendolo come capo del KGB.

È una vittoria per Olga, ma mentre accede al suo computer, vediamo che Anna le ha lasciato un video.

Aveva un piano di emergenza nel caso in cui Olga l’avesse pugnalata alle spalle: Anna ha registrato l’assistenza di Olga nell’omicidio di Vassiliev.

È la carta vincente di cui Anna aveva bisogno e Olga elimina il suo file. Questo libera Anna dalle grinfie del KGB, e tutto ciò che Olga può fare è offrire un sorriso ironico, chiamando sfacciatamente la giovane donna una “cagna” e accettare la sua sconfitta.

Il film si conclude con Anna, ormai calva e irriconoscibile senza i suoi capelli biondi, che gira per New York. Finalmente è libera! Libera da tutte le persone della sua vita che l’hanno usata e l’hanno trasformata in un’arma.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

POST CORRELATI

American Gods 3: la nuova stagione in streaming su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

The Expanse stagione 5 su Prime Video: torna la serie Amazon Original di fantascienza

5 spoiler dal trailer di The Man in the High Castle 4

Lascia un commento