Prime Video

Il finale spiegato del film Infinite (2021)

finale film infinite 2021

Il finale spiegato del film Infinite (2021) con Mark Wahlberg che interpreta Evan McCauley, un uomo che scopre di essersi reincarnato diverse volte.

Trascorre il film cercando di ricordare le sue vite passate e cercando di impedire a una banda opposta di persone reincarnate di porre fine a tutta la vita come la conosciamo.Infinite ha un cast corale di attori molto attraenti guidate dall’eroe Mark Wahlberg, con il candidato all’Oscar Chiwetel Ejiofor come il cattivo. Ha sequenze d’azione costose e una premessa accattivante.

Il film Infinite si basa sul libro The Reincarnationist Papers di D. Eric Maikranz. Il film si apre con la narrazione che spiega che gli Infiniti possono ricordare vite passate, ma questi si sono divisi in due fazioni opposte.

È già molto, ed Evan McCauley (Wahlberg) continua a raccontare spiegando che le sue medicine stanno finendo. ll film Infinite parla della possibilità che una persona abbia delle vite passate e che le possa ricordare. Attenzione spoiler.

La storia alla base di Infinite: due affermazioni problematiche

Che tu creda o meno nella reincarnazione, l’idea alla base del film sembra perfetta per un film d’azione. Tuttavia, Infinite ci propone due aspetti che probabilmente sarebbero dovuti essere rappresentati in modo diverso.

Uno è che ad Evan è stata diagnosticata la schizofrenia. I medici presumevano che i suoi ricordi fossero malattie mentali. Dire che la schizofrenia è solo una diagnosi intermedia di ricordi di vite passate non è eccezionale.

Evan partecipa anche a un colloquio di lavoro in cui il potenziale datore di lavoro fa emergere la sua storia di violenza e malattia mentale.

Il secondo aspetto è che Evan può forgiare spade da samurai da vendere per le sue medicine. Un fabbro giapponese si è reincarnato in un ragazzo bianco. In teoria, la fede nella reincarnazione non ha confini di razza, genere o specie. Ma anche ai fini della narrazione questo sarebbe potuto essere orchestrato in modo diverso.

Il finale del film Infinite: cosa succede?

Quando inizia Infinite, Evan ha lottato con i ricordi che non riesce a dare un senso a tutta la sua vita. Questi ricordi gli impediscono di svolgere un lavoro regolare, ma ha una redditizia attività nel mercato nero forgiando spade da samurai grazie a una vita passata come fabbro.

Quando Nora Brightman (Sophie Cookson) intercetta Evan, gli insegna qualcosa in più sulle sue vite passate a The Hub.

Nora e il suo team sanno che Evan era Treadway (Dylan O’Brien), che ha rubato un’arma, l’uovo, da Bathurst (Chiwetel Ejiofor). È Artisan (Jason Mantzoukas) che finalmente fa ricordare a Evan tutto di Treadway con la sua procedura di immersione nell’acqua.

Sfortunatamente, Bathurst recupera l’Uovo prima di Evan e Nora, quindi riprende i piani per finire l’arma ed eliminare tutta la vita, in modo che nessuno possa reincarnarsi come qualcosa.

Evan e Nora prendono d’assalto il nascondiglio del castello di Bathurst. Sull’aereo di Bathurst, Evan si assicura che l’aereo vada giù e l’Uovo sia disarmato, ma muore nel processo.

Anni dopo, in Indonesia, Artisan partecipa a una rissa di strada. Si avvicina alla famiglia del vincitore e il ragazzo (Gilbert Aguirre) ricorda Artisan, chiedendo: “Perché ci hai messo così tanto tempo?”

Chi è Evan adesso? il finale di Infinite

Nel finale di Infinite vediamo Evan che, nato Tredway, si è reincarnato nel ragazzo indonesiano. Questo ha senso perché le sue reincarnazioni passate sono state ovunque. Vedi il fabbro samurai giapponese. Sembra che Evan abbia aggiunto alcune abilità di combattimento con l’asta al suo repertorio crescendo per le strade dell’Indonesia.

Artisan gli offre un lavoro di nuovo nella squadra, ma probabilmente quando sarà più grande. Il nuovo Evan dovrebbe essere ancora al liceo. Forse Nora lo sta aspettando, anche se se fosse vissuta dall’attuale reincarnazione, ora sarebbe molto più vecchia.

Spiegazione della confusa sequenza temporale di Infinite

I fan di film su guerrieri immortali come The Old Guard, Highlander e Marvel’s Eternals potrebbero trovare Infinite un po’ confuso poiché non è lo stesso personaggio fisico che continua nel tempo, solo le loro anime in nuovi corpi, che richiedono attori diversi per interpretarli una volta si reincarnano.

Infinite può anche essere un grattacapo a causa del modo in cui il film presenta le vite dei personaggi principali e quando si svolgono gli eventi del film. Mentre ci sono occasionali scorci delle vite passate di Treadway, Bathurst e Nora, la storia principale di Infinite è ambientata in tre diversi momenti nel tempo.

Il prologo che coinvolge la precedente incarnazione di Treadway, Abel e Nora, Leona (Joana Ribiero) che combatte contro Bathurst (Rupert Friend) a Città del Messico è ambientato nel 1985. 

La storia principale di Infinite si svolge nel 2020, il che significa che da quando Treadway e Leona sono morti la stessa notte nel 1985, sia Evan McCauley che Nora Brightman hanno 35 anni.

Diventa più confuso dal momento che Bathurst 1985 non è stato chiaramente stabilito che sia morto anche quell’anno, ma Bathurst 2020 interpretato da Chiwetel Ejiofor sembra più vecchio di 35 ma ha la stessa età o potrebbe anche essere più giovane di Evan McCauley.

Infine, le scene finali di Infinite sono un flashforward ambientato almeno 15 anni dopo da quando i reincarnati Treadway, Nora e Abel sono adolescenti, quindi deve essere ambientato intorno al 2035, il che si riflette anche su quanto Artisan sia invecchiato.

Ci sarà un seguito del film “Infinite 2”?

Infinite si basa sul libro di D. Eric Maikranz The Reincarnationist Papers. Goodreads lo ha chiamato anche Libro 1. Maikranz però deve ancora scrivere il Libro 2. Quindi ci potrebbe essere in futuro un seguito del film, ma al momento è prematuro.

Poi va detto che c’è un intero mondo di anime reincarnate con abilità fantastiche e quindi ci sarebbe parecchio spazio per nuove storie.

Nel caso in cui ci fosse un sequel di Infinite, questo dovrebbe essere interpretato da qualcun altro. Il corpo di Wahlberg è morto con Evan, ma ciò non impedisce al franchise di riportare in vita i personaggi deceduti.

Le prospettive di un sequel di Paramount+ sono sconosciute al momento. Il servizio di streaming è stato appena rinominato quest’anno e Infinite è uno dei loro primi film originali della piattaforma americana.

Le differenze tra il film e il libro

In The Reincarnationist Papers, il protagonista, Evan Michaels, non sa di essersi reincarnato ed è tormentato dai ricordi delle sue due vite passate. Questo è stato trasformato nell’istituzionalizzazione di Evan McCauley come schizofrenico nel retroscena di Infinite.

Nel libro, Evan incontra una donna reincarnata di nome Poppy, che è stata trasformata in Nora Brightman nel film, sebbene Poppy ricordi solo sette vite mentre Nora ne aveva dozzine.

Come in Infinite, Poppy invita Evan in una società segreta di altre 28 persone reincarnate chiamate Cognomina. Infinite ha aumentato la scala del concetto, ha ampliato il numero di Infiniti a centinaia e ha cambiato la Cognomina in una guerra di fazioni tra i Credenti, che vogliono usare le loro abilità per migliorare l’umanità, e i Nichilisti, che vogliono porre fine al mondo.

Mentre il romanzo esplora completamente le gioie e i pericoli di rivivere continuamente le tue vite passate, Infinite ha toccato solo questi temi concentrandosi su azione, scherma, sparatorie e una trama standard di un eroe che cerca di salvare il mondo da un supercriminale.

Amazon Prime Video

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Before Pintus la prima stagione è solo su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

Tutte le novità di aprile 2020 in uscita su Amazon Prime Video

Celebrity Hunted 2: gli ultimi tre episodi ora in streaming su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento