Netflix News

Il finale spiegato della prima stagione di Sweet Tooth

sweet tooth finale spiegato prima stagione

Il finale della prima stagione di Sweet Tooth ci ha lasciato con alcune domande aperte, in questo articolo proviamo a dare alcune risposte in attesa della stagione 2.

Nella serie abbiamo visto che il mondo è finito e ciò che resta non è bello. Un virus mortale chiamato H5G9 ha quasi distrutto l’umanità e la popolazione rimanente sta lottando per sopravvivere.

Stanno anche lottando per dare un senso agli strani bambini ibridi uomo-animale che hanno iniziato a comparire nel decennio successivo alla peste apocalittica. Alcuni, come i pericolosi Last Men, cercano di dare la caccia agli ibridi.

Altri adottano un approccio più benevolo, scegliendo di salvare e dare riparo ai poveri bambini. Nessuno sembra sapere cosa stia realmente succedendo.

Questa è la premessa dell’acclamato dalla critica “Sweet Tooth” di Netflix,  un dramma fantasy basato sull’omonimo fumetto di Jeff Lemire.

La sua storia si concentra sulle avventure di un ibrido uomo-cervo chiamato Gus (Christian Convery) e il suo amico adulto, Tommy Jepperd (Nonso Anozie).

Trascorrono la prima stagione dello show viaggiando e mettendosi in ogni sorta di guai, e quando finisce l’episodio finale, è chiaro quanti segreti e pericoli devono affrontare. Diamo un’occhiata all’emozionante finale della prima stagione di “Sweet Tooth”. 

Gus e i bambini ibridi sono in una brutta situazione

La prima stagione di “Sweet Tooth” è stata una serie infinita di scoperte per Gus, che ha iniziato lo spettacolo con a malapena la conoscenza del mondo. Per quanto pericolosi siano stati, i suoi viaggi con Jepperd hanno spesso avuto un’aria di eccitazione e persino di positività.

Alla fine della stagione, tuttavia, il mondo dei poveri ragazzi è crollato praticamente in ogni modo possibile. Ora sa di essere in realtà un esperimento genetico e che i suoi presunti genitori biologici, Birdie (Amy Seimetz) e Pubba (Will Forte), erano in realtà affiliati al laboratorio in cui è stata creata l’Unità genetica serie 1 – Gus, in altre parole. 

Ovviamente, la serie non si accontenta di aver dato questa triste svolta al personaggio di Gus. La meraviglia infantile di Gus diventa ben presto shock e tristezza.

La cattura di Gus nel finale di Sweet Tooth di Netflix

Ma se non bastasse gli ultimi uomini del generale Abbot (Neil Sandilands) prendono il controllo di Aimee (Dania Ramirez) e catturano i suoi figli ibridi, e presto anche Gus stesso viene catturato.

I ragazzi sono ora prigionieri e soggetti a cattivi esperimenti da parte del conflittuale Dr. Singh (Adeel Akhtar), a cui non piace molto quello che sta facendo, ma rimane alla disperata ricerca di una cura per i malati. 

E in particolare per sua moglie che stranamente sembra una delle poche ad essere sopravvissuta finora nonostante abbia contratto la malattia.

Nonostante tutta questa orribilità, c’è un lato positivo. Gus sembra abbastanza felice di trovare altri ibridi e la sua capacità di parlare lo salva dal bisturi.

Inoltre, nel finale cliffhanger c’è una scena che rende abbastanza chiaro che Aimee e Jepperd si stanno preparando per essere i fautori di una delle più audaci operazioni di salvataggio. 

Jepperd flashback a bizzeffe

L’episodio del finale di stagione di Sweet Tooth si chiama “Big Man”, e sicuramente mette Tommy Jepperd e il suo trauma passato in primo piano.

Attraverso una combinazione di flashback e dialoghi espositivi, apprendiamo che quando sua moglie (Luciane Buchanan) ha partorito in mezzo al caos apocalittico, Jepperd è andato nel panico ed è scappato da lei e dal loro bambino quando ha visto che il bambino era un ibrido uomo-pecora.

Non ha mai più ritrovato nessuno dei due, e la sua codardia e la sua perdita pesano molto su di lui. In quanto tale, parte della sua decisione di aiutare Gus è un tentativo di riscattare i suoi errori passati. 

È tutto molto tragico, e lo diventa ancora di più quando gli ultimi uomini rovinano il momento sparando a Jepperd. Fortunatamente, Aimee è in grado di salvarlo prima che soccomba alla ferita… e, come accade, l’episodio ci mostra anche un bambino ibrido che assomiglia molto a una versione più anziana del bambino perduto di Jepperd.

Questa è sicuramente una parte di storia che potremmo vedere in una seconda stagione di Sweet Tooth.

Bear scopre che Birdie è vivo nel finale di Sweet Tooth stagione 1

Nel finale di stagione vediamo che ci sono vari uomini che fanno parte di questo gruppo, e che c’è un nefasto complotto orchestrato dal generale Abbot. Il suo scopo è quello di trovare una cura per i malati e non bada ai modi con cui poter ottenere questo risultato.

Accanto a loro Bear (Stefania LaVie Owen) ha un brutto momento nel finale della stagione 1 di “Sweet Tooth”. Nel suo caso, però, è principalmente perché gli spettatori scoprono quanto sia stata terribile la sua vita.

Come con Jepperd, apprendiamo un sacco di suoi retroscena, a partire dal suo vero nome – Becky Walker – e il motivo per cui è finita con l’Esercito degli animali. Bear ha perso i suoi genitori a causa dei malati, ha portato via la sua sorellina ibrida e ha vagato in giro fino a quando non ha incontrato Tiger (Mia Artemis) e ha iniziato la sua nuova vita.

Fortunatamente, il pubblico scopre che Wendy (Naledi Murray) è la sorella perduta da tempo di Bear, quindi c’è ancora speranza per ritrovarla.

Bear è anche responsabile della rivelazione finale della stagione, quando i suoi tentativi di armeggiare con un telefono satellitare la collegano finalmente a una stazione in Alaska… dove un Birdie molto sorpreso risponde al telefono.

La “madre” di Gus è ancora viva e questo apre anche su questo fronte un potenziale interessante per la stagione 2 di “Sweet Tooth”. Purtroppo al momento non sappiamo quando arriverà la continuazione della storia, ma aspettiamo che arrivi presto.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Kipo e l’era delle creature straordinarie oggi arriva la stagione 3 su Netflix

Big Mouth – Stagione 2 finalmente su Netflix

Jessica Watson, la velista australiana che ha ispirato il mondo in un nuovo film biografico su Netflix

Lascia un commento