Netflix News

Il finale spiegato di Choose or Die (2022): come vincere la partita?

choose or die finale spiegato

Choose or Die è un film originale di Netflix che ha scalato le classifiche: ecco la spiegazione del finale del film, come si può vincere la partita?

Il film segue Kayla (lola Evans) mentre deve battere un gioco a 8 bit chiamato CURS>R o essenzialmente morire. Choose or Die è un film horror intriso di nostalgia con una visione unica dell’amore per gli anni ’80 e dell’ossessione per un’epoca.

Il film espone la storia che vuole raccontare dall’inizio saltando direttamente nell’azione. Questo ci dà molto da godere e anche da riflettere. In questo articolo esaminiamo il finale del film, i temi trattati e il messaggio che ci vuole lasciare.

La spiegazione del finale di Choose or Die

Il finale del film Choose or Die lascia il pubblico con tante domande: “Cosa c’è dopo?”

*attenzione seguono spoiler*

Nel film vediamo che Kayla e Isaac (Asa Butterfield) trovano un modo per ingannare il sistema. Usano i toni di chiamata di CURS>R per tracciare il gioco in un magazzino.

Trovano un video che spiega come il gioco ha avuto origine dal suo creatore, Beck (Joe Bolland). Il gioco quindi riprende il video e ripete le parole di Isaac sul tradimento a lui.

Fa scegliere a Kayla se riavvolgere o far avanzare rapidamente il nastro. Ogni volta che fa una scelta, estrae il nastro della pellicola da Isaac, costringendola ad ucciderlo. Isaac le dice di andare avanti. Lei si scusa, ma lui muore. Questo round è completo e ora Kayla deve affrontare il grande capo.

Ha fornito le coordinate che la portano alla casa e alla famiglia di Hal (Eddie Marsan). La moglie e il figlio di Hal sono ora sfigurati a causa delle scelte di gioco di Hal. Stanno anche vivendo nel terrore di lui. Hal condivide poi con Kayla che il gioco gli ha fatto fare copie e gliele ha fatte distribuire.

Il finale del film Choose or Die

Kayla e Hal si impegnano quindi in una battaglia a tutto campo, ma con una svolta. Possono ferirsi a vicenda solo facendo del male a se stessi. La moglie e il figlio di Hal vengono anch’essi coinvolti. Cercano di aiutare Kayla a uccidere Hal, ma lui riesce a tagliarsi la gola, il che significa che la gola di Kayla è tagliata.

Cade in acqua e si annega, il che annega Hal. La moglie di Hal aiuta Kayla e cura le sue ferite. Più tardi, vediamo Kayla inserire il codice del gioco nel suo computer e inviarlo come testo a Lance (Ryan Gage).

Accetta di pagare $ 20 e lei lo uccide. Beck chiama Kayla e lei dice che userà il gioco per ferire le persone che se lo meritano.

In cosa vince Kayla in Choose or Die?

Immediatamente, Choose or Die stabilisce che Kayla è l’ultima ragazza. Questo va contro ciò che gli spettatori probabilmente si aspettano. Il film mostra poi Isaac come il fanboy per eccellenza degli anni ’80. Questo fa presuppore che questa sia la sua storia, ma con l’andare avanti del film, Kayla deve passare da vittima a eroina.

Kayla non è solo una vittima di questo gioco, ma della sua situazione in generale. Ha dovuto lasciare il college per prendersi cura di sua madre, che è una tossicodipendente e soffre ancora per la perdita di suo figlio.

Kayla si ritrova anche incapace di uscire dalla povertà perché il mercato del lavoro non le rende la vita più facile.

Il messaggio del regista e dello sceneggiatore

In un’intervista, il regista Toby Meakins e lo sceneggiatore Simon Allen hanno parlato della loro decisione di realizzare un film horror. Riguardo al messaggio politico hanno detto “Pensiamo che la mancanza di opportunità, la mancanza di progresso e la mancanza di equità siano orribili.”

“Kayla si trova in una situazione impossibile perché il gioco la sta terrorizzando e il modo in cui la società le rende difficile prosperare finanziariamente e personalmente. Quando Kayla vince la partita, vince la libertà. Sa grazie al video di Beck che il gioco si nutre del dolore degli altri. Quindi premia i maestri del gioco curandoli.”

“Guarisce fisicamente e in tutti gli aspetti della vita che necessitano di guarigione. Diventa la maestra del gioco e vuole usarlo per ferire coloro che ritiene meritino di essere feriti.”

Questo significa che finché farà del male agli altri, la sua vita sarà come lei vuole che sia. Dal punto di vista di Kayla, il suo personaggio diventa un’eroina.

Sente la voce di Isaac sull’uso dei suoi poteri per il bene (da una precedente conversazione su di lui che progettava l’eroe del suo gioco dopo di lei).

Moralmente, Kayla non è esattamente un eroe perché sta uccidendo le persone e in gran parte lo fa per aiutare se stessa. Tuttavia, gli spettatori non possono fare a meno di entrare in empatia con Kayla, soprattutto dopo tutto quello che ha sopportato.

Eddie Marsan in Choose or Die: il finale del film

Il film contiene tantissimi riferimenti ai migliori film degli anni ’80, dal cameo vocale di Robert Englund ai poster di film degli anni ’80 come “A Nightmare on Elm Street” appesi nella camera da letto di Isaac.

Kayla stessa si veste e sembra un’eroina di un film horror degli anni ’80. Il film rende omaggio alla nostalgia degli anni ’80.

Una delle scene migliori durante il finale di Choose or Die c’è quando Kayla dice ad Hal, “fanculo gli anni ’80”. Diventa infuriato e perplesso dal suo disprezzo per un’epoca che ama così tanto. Hal inizia il film nei panni di questo fan degli anni ’80 che non ha legami con la sua famiglia perché è così preso dall’adorare il decennio.

Alla fine del film, lui diventa il cattivo principale. È il suo amore tossico per gli anni ’80 che gli permette di diventare questo personaggio. Vive nel passato. Invece di venire nel futuro e abbracciare la nuova generazione, lo disprezza.

Lo sceneggiatore a riguardo ha dichiarato “Penso che ci sia così tanto potere e primato in questa affermazione, perché è quasi una forma di eresia quando si guarda al gate dei giocatori e ai fan tossici.”

“È così brutta, la misoginia in quella situazione. Quindi volevamo davvero assicurarci di avere un personaggio che si opponesse a tutto ciò, lo interrompesse e rappresentasse come potrebbe essere il progresso. Quanto potrebbe essere brutale il progresso.”

Il ruolo di lola Evans in Choose or Die: ci può essere un sequel del film?

Il finale il film lascia uno strano spiraglio alla storia per continuare. Si conclude con Kayla in missione per usare CURS>R per vendicare coloro che ritiene meritevoli.

Il film sembra così aprire le porte ad un sequel sulla nuova vita di Kayla come game master di CURS>R. Inoltre, il finale Choose or Die afferma che Hal ha realizzato e distribuito copie del gioco. Pertanto, c’erano già altre persone che giocavano al gioco oltre a Kayla.

Questo lascia le porte aperte ad un sequel e ci lascia con un inquietante messaggio: ci sono altre persone che stanno giocando al gioco.

Come potrebbe essere un sequel di Choose or Die?

Un seguito potrebbe seguire un’altra eroina che trova una copia di CURS>R. Beck condivide anche che le origini della maledizione sono sconosciute. Potrebbe prendere la strada di alcuni dei migliori franchise di film horror avendo un film che esplora l’origine della maledizione che alimenta CURS>R.

Netflix ha già realizzato sequel dei suoi famosi film, tra cui una delle commedie horror The Babysitter (che potrebbe anche diventare una trilogia).

Al momento Netflix non ha ancora rivelato eventuali piani futuri per questa storia. Quello che sembra è che c’è ancora del materiale da poter produrre un sequel o prequel di questo film.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Passengers – Risvegliarsi in viaggio verso un altro pianeta

Tutte le volte che ho scritto ti amo un Film tutto da vedere su Neflix

Zero Chill una serie Netflix che si divide tra dramma adolescenziale e pattinaggio artistico

playblog.it

Lascia un commento