Netflix News

La donna alla finestra: la spiegazione del finale

la donna alla finestra finale spiegazione film netflix

La donna alla finestra: la spiegazione del finale del film Netflix in cui Amy Adams interpreta una dottoressa che soffre di agorafobia: la paura degli spazi pubblici e non conosciuti che non la fanno uscire di casa.

Il finale di “La donna alla finestra” arriva con una serie di colpi di scena colossali e fa luce su questioni importanti lungo il percorso.

Nel film Amy Adams interpreta i panni dell’agorafobica Dottoressa Anna Fox in La donna alla finestra. La storia prima di arrivare in streaming su Netflix, ha passato alcuni anni in cui è stata riscritta, e ha subito vari ritardi.

Il film thriller si basa sull’omonimo libro di AJ Finn e, sebbene sia rimasto abbastanza fedele al libro, adattare la storia sfaccettata, che si svolge in gran parte in un ambiente isolato, si è rivelata una vera sfida.

Dopo che ad una prima visione riservata, il pubblico ha trovato la versione originale del film confusa, è stato fatto molto lavoro per arrivare al prodotto finale. Il regista Joe Wright ha detto che hanno cercato di soddisfare i problemi senza legare troppo bene ogni parte in sospeso.

Questo lascia alcuni misteri poco spiegati nella trama del film, ma in questo articolo cerchiamo di spiegare come i grandi colpi di scena si sono uniti nel finale di La donna alla finestra. Attenzione spoiler!

La donna alla finestra il finale del film

Non era tutto nella sua testa. Anna Fox, l’ex terapeuta affetta da agorafobia, che beveva regolarmente troppo alcol con le sue medicine, ha infatti assistito a un omicidio nella casa dei suoi vicini; ma né la vittima né l’assassino erano chi pensava.

La svolta “scioccante” è che il figlio adolescente dei Russell, Ethan, è l’assassino. Questa è stata probabilmente solo una sorpresa per Anna, dalle scene si poteva intuire. Ethan era super inquietante e sospettoso durante tutto il film.

E la vittima non era Jane Russell, come Anna continuava a insistere, ma la madre biologica di Ethan, Katie. Quando Anna ha iniziato ad avvicinarsi troppo alla verità, con l’aiuto del suo inquilino David per collegare i punti di chi fosse Katie, Ethan ha puntato il coltello su David prima di inseguire Anna.

I due arrancarono per la casa prima di finire sul tetto, dove Anna è riuscita a spingere Ethan attraverso un lucernario difettoso, facendolo cadere e morire. L’incidente l’ha aiutata a superare la sua agorafobia, e lei si è trasferita fuori di casa e ha continuato la sua vita.

Chi era la vera Jane Russell?

Dopo che il personaggio di Julianne Moore ha aiutato Anna a superare un episodio di agorafobia, Anna ha pensato di essere Jane Russell perché era diretta a casa dei Russell.

Questa donna era in realtà Katie, la madre naturale di Ethan, anche se non ha mai corretto Anna sull’identità sbagliata. Katie era scappata quando era incinta di 8 mesi di Ethan, e Alistair Russell ha cercato per due anni prima di trovare suo figlio e mandare Katie in prigione.

Alistair e sua moglie Jane avevano pagato Katie per stare lontani dalla loro famiglia. Anna non ha incontrato Jane Russell, interpretata da Jennifer Jason Leigh, fino a dopo che Katie è stata uccisa. Questo è ciò che ha fatto credere ad Anna che la vera Jane Russell fosse un’impostore.

Finale del film La donna alla finestra: Cosa è successo alla famiglia di Anna?

L’agorafobia di Anna, il bere e l’eccessiva assunzione di farmaci sono state le forze che hanno spinto la polizia a screditare il suo resoconto del presunto omicidio.

Il catalizzatore della sua condizione si è rivelato essere la recente morte di suo marito Ed e della figlia Olivia in un incidente d’auto.

La vacanza era stata un tentativo di dare a Olivia un buon Natale prima che i due divorziassero. Ma Anna è uscita di strada mentre lei ed Ed discutevano della relazione di Anna.

Il fatto che Anna parlasse ancora con il marito e la figlia, entrambi morti, ha portato il detective Norelli – il poliziotto cattivo a contrastare il detective Little di Brian Tyree Henry – ad accusare Anna di aver inventato l’omicidio di Jane Russell nella sua testa.

Perché Ethan ha preso di mira Anna?

Non è semplice da spiegare. Ethan è un aspirante serial killer interpretato da Fred Hechinger e ha ammesso di non avere ancora uno schema. Come Ethan ha spiegato ad Anna, gli piaceva guardare le cose morire. L’omicidio della precedente assistente di suo padre, Pamela Nazin, che aveva spinto i Russell a trasferirsi, era solo l’inizio.

Ma più che voler uccidere, Ethan ha detto ad Anna che l’aveva individuata non appena aveva sentito cosa era successo alla sua famiglia, e per tutto ciò che aveva subito in seguito. Era arrabbiato con Anna e Katie per lo stesso motivo: non essere in grado di prendersi cura delle loro famiglie.

In che modo David era collegato a Katie?

L’inquilino di Anna, David, è stato colui che ha finalmente confermato ad Anna, anche se contro la sua volontà, che non aveva allucinazioni. C’era davvero un’altra donna coinvolta con i Russell.

Katie aveva passato una notte con David e gli aveva raccontato della sua storia con Alistair Russell. David ha mentito sul fatto di avere qualche collegamento con gli eventi descritti da Anna perché era uscito di prigione di recente e stava violando la sua libertà vigilata.

Ammettere l’esistenza di Katie e che lui la conosceva avrebbe indotto la polizia a indagare su di lui.

La spiegazione del finale del film La donna alla finestra: Cosa è successo ai Russell?

Sembra che Alistair non stesse solo cercando di proteggere suo figlio da Anna; in realtà stava cercando di proteggere Anna da Ethan (sebbene le sue tattiche fossero discutibili).

Dopo la morte di Ethan, Alistair e Jane Russell sono stati arrestati per aver coperto i precedenti omicidi di Ethan di Katie – il cui corpo è stato recuperato – e Pamela Nazin a Boston.

Mentre Alistair non stava collaborando con la polizia, Jane Russell non smetteva di parlare. Secondo il detective Little, nel segno che non era disposta ad andare in prigione per i crimini del figliastro.

Sarebbe interessante scoprire quali modifiche sono state apportate tra la versione originale e il film che è finalmente arrivato su Netflix. Senz’altro potrebbe fornire ulteriori elementi di comprensione per il film. Però su questo aspetto non sono trapelate informazioni.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Pretty Smart disponibile su Netflix la commedia creata dai produttori di “E alla fine arriva mamma”

playblog.it

Torna per una quinta stagione Last Chance U su Netflix

Lost in Space di Netflix: come modernizzare una serie anni ’60 con gli effetti speciali

Lascia un commento