Netflix News

La Fine e il suo finale spiazzante: ecco la spiegazione

la fine finale spiegazione netflix

La Fine e il suo finale spiazzante: ecco un’analisi sulla conclusione di questo thriller apocalittico.

Il film d’azione La fine (How It Ends) del 2018, con Theo James, Forest Whitaker e Kat Graham, non ha riscosso molto successo al debutto, ma dopo alcuni anni è velocemente passato alla ribalta e scalato le classifiche di streaming.

La Fine è un thriller apocalittico ambientato negli Stati Uniti e in una situazione di panico globale quando un evento sismico in mare aperto provoca la distruzione di massa delle principali città e il caos totale nella società.

Di cosa parla La Fine?

Nel film, Theo James interpreta Will, un uomo che aspetta il suo primo figlio dalla fidanzata Sam (Graham). Will si reca dalla loro casa a Seattle per visitare il padre di Sam, Tom (Whitaker) a Chicago, per chiedere il suo permesso per la mano di Sam in matrimonio, ma mentre è a Chicago, si verifica uno strano e misterioso evento e tutti i voli fuori città sono bloccati.

Anche i telefoni sono fuori uso e Will non può più mettersi in contatto con Sam a Seattle. Will e Tom intraprendono un viaggio su strada per trovare Sam, con la sola consapevolezza che questo caos è stato causato da una specie di disastro sismico avvenuto al largo della costa occidentale.

Il panico prende il sopravvento e l’anarchia regna mentre le persone iniziano a saccheggiare e combattere, e lungo la strada, Tom viene ferito a morte dopo un attacco.

Il finale del film La Fine

Alla fine Will torna da Sam, che si è nascosto in una capanna nel bosco con un vicino di nome Jeremiah (Mark O’Brien). Jeremiah pensa che l’intero scenario del disastro sia stato effettivamente causato da una bomba nucleare che gli umani hanno fatto esplodere nell’oceano, ma Will respinge la teoria di Jeremiah come sfoghi paranoici.

Sembra che Jeremiah potrebbe essere coinvolto in qualcosa, ma questo non viene mai affrontato o risolto di nuovo nel film, e non scopriamo mai se ha ragione. Mentre i tre parlano, piccoli terremoti scuotono i boschi in cui si trovano, con Sam che spiega che accadono continuamente.

Il giorno successivo, Jeremiah conduce Will nel bosco con l’intenzione di ucciderlo, essendosi innamorato di Sam, ma mentre alza la pistola per sparare a Will, Will è un pelo più veloce e uccide invece Jeremiah.

Will lascia il corpo di Jeremiah nel bosco perché vede eruttare nelle vicinanze quella che sembra un’enorme nuvola di cenere vulcanica.

Will e Sam salgono sulla loro macchina e cercano di sfuggire alla nuvola infuocata che li insegue lungo l’autostrada, e Will spiega: “Non importa cosa succede, ce la faremo!”

Mentre il mondo dietro di loro viene completamente avvolto dal fumo, si baciano e se ne vanno e sembrerebbe che la cenere vulcanica abbia improvvisamente esaurito il vapore e abbia smesso di inseguirli e, in effetti, sembra che ce la facciano.

Qual è l’evento apocalittico che vediamo in La Fine – analizzando il finale del film?

Sebbene il disastro che colpisce Seattle non sia mai spiegato in modo esplicito, ci sono diversi indizi che potrebbero suggerire un possibile evento. Gli aerei militari sorvolano Chicago in fretta per arrivare da qualche parte. Questo fa sembrare molto probabile che qualunque cosa sia accaduta fosse probabilmente un atto di guerra.

Inoltre, viene istituito un blocco militare attraverso il quale Tom e Will si fanno strada. Un nemico o un terrorista straniero probabilmente ha coordinato un attacco devastante sul suolo statunitense.

È più plausibile che siano state dispiegate più armi, comprese bombe ed EMP, perché un singolo evento non distruggerebbe l’intero sistema.

Negli Stati Uniti, la rete elettrica non è una gigantesca rete interconnessa, ma piuttosto un gruppo di reti regionali che servono aree. Se le centrali elettriche in California venissero chiuse, non potrebbero ricevere energia dal Midwest, ad esempio, perché non sono collegate adeguatamente.

Ciò significa che è possibile che qualunque cosa sia accaduta sulla costa occidentale abbia avuto scarso impatto sul resto del paese a meno che non si siano verificati attacchi multipli negli Stati Uniti.

Dal momento che abbiamo visto anche Chicago perdere l’elettricità, si presume che si siano verificati più blackout in varie aree. Presumibilmente, questi sarebbero in luoghi critici e su obiettivi specifici.

Sia gli attacchi informatici che i bombardamenti potrebbero spiegare l’attività sismica e i cambiamenti meteorologici che vediamo in La Fine.

Le ipotesi sulle cause degli eventi nel film

Quando Tom e Will si fermano per curare e riparare il loro veicolo, sentono notizie su un radioamatore che ipotizzano che ci sia stata una bomba nucleare che ha colpito da qualche parte negli Stati Uniti.

Qualcuno si chiede anche che questo sia l’inizio della terza guerra mondiale. Non abbiamo mai alcuna prova definitiva in entrambi i casi, ma tutti i segni puntano verso qualche atto di guerra.

Se una bomba nucleare prendesse di mira Los Angeles, ciò potrebbe creare EMP in tutta la regione. Gli EMP o gli impulsi elettromagnetici sono molto probabilmente causati dal dispiegamento di armi nucleari o da brillamenti solari. Gli EMP interromperebbero anche gli uccelli e causerebbero le luci nel cielo.

Le chiacchiere radiofoniche che sentiamo sporadicamente potrebbero essere tutte divagazioni paranoiche, ma potrebbero anche essere resoconti aneddotici di ciò che stava accadendo.

Dopo che Will riesce a raggiungere Sam, il suo vicino spiega di essere un ingegnere software che ha visto esattamente questo tipo di scenario di gioco di guerra. Ipotizza che qualcuno abbia attaccato gli Stati Uniti, e si tratta solo dell’inizio.

Sembra paranoico, ma questo non significa che abbia torto. Il finale di La Fine (2018) non spiega mai cosa o chi ha attaccato esattamente gli Stati Uniti, ma sembra altamente probabile che sia stato un atto di guerra.

La spiegazione del finale del film La Fine

Sul finale vediamo Will guidare al nuovo indirizzo e trova Sam con un vicino che l’ha tenuta al sicuro. Sarebbe un lieto fine se il vicino non vedesse Sam come una merce. Ha salvato Sam perché sperava segretamente che potessero forgiare una vita insieme.

Will e Sam iniziano a guidare verso nord sperando di raggiungere il Canada mentre un’enorme nuvola di cenere, fumo, terra e fuoco scende su di loro.

Ma che cosa significa tutto questo?

Sebbene il film parli di un evento che distrugge il mondo o almeno un paese, in realtà riguarda il crollo della società. Prima ancora che fossero trascorse ventiquattro ore, la civiltà ha cominciato a deteriorarsi.

Alla stazione di servizio in uscita da Chicago, una donna e un gruppo di uomini diventano bellicosi con Will. Il nostro gruppo viene attaccato più volte sulla strada. Ad esempio quando con uno stratagemma violento accade un incidente d’auto letale e Ricki sceglie di lasciare il gruppo.

La famiglia che ha preso Will era brava gente. Lo hanno aiutato quando non era necessario e, in cambio, Will li ha aiutati. Anche la relazione tra Tom e Will è cresciuta. Le debolezze della società vengono sfruttate in eventi come questo.

Il mondo va in pezzi e invece di riunirsi, la maggior parte delle persone torna ai propri istinti più infimi. Temono tutto e tutti e sopravvivono a tutti i costi.

I due uomini si scaldano discutendo su cosa abbia causato tutto questo, ma mette solo in evidenza la differenza nella filosofia. Uno sceglie tattiche di paura e paura, mentre Will vuole concentrarsi sulla speranza e sul progresso.

Può essere questo il vero messaggio del film? Che i due sopravvivano o no, ormai non è più questo il punto. La vita e la speranza trovano sempre un modo, e finché esistono persone con speranza, il mondo non è del tutto perduto.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Shawn Mendes: In Wonder da oggi solo su Netflix la scalata al successo e il tour dell’artista

Schumacher arriva su Netflix il docufilm sul campione F1

playblog.it

Locke & Key un nuovo giallo magico disponibile su Netflix

Lascia un commento