Netflix News

La spiegazione del finale del film Jaula

jaula film spiegato finale

Il finale del film horror psicologico Jaula: la spiegazione della trama, qual era la vera identità di Clara? e cosa succede?

Il film horror psicologico su Netflix Jaula segue la storia di una coppia che vive in un quartiere dell’alta società che una notte incontra una ragazza e cerca di aiutarla. Ma la natura misteriosa della ragazza prima confonde e gradualmente sconvolge i due. Poi si rivelano traumi infantili e abusi contro i bambini, e molto altro.

*attenzione spoiler*

La trama del film Jaula

Simon e Paula, una coppia sulla quarantina, una notte guidano su una strada poco illuminata mentre tornano a casa e all’improvviso si imbattono in una scena uscita da un film dell’orrore.

Una ragazzina di circa otto anni cammina pericolosamente in mezzo alla strada, stordita e non è consapevole di dove si trovi. La coppia si ferma per aiutarla. Più o meno nello stesso momento, una motocicletta si avvicina rapidamente dall’altro lato, ma la ragazza la vede e corre pericolosamente verso il veicolo.

Mentre il motociclista si schianta per salvare la ragazza, Simon e Paula portano immediatamente la bambina in ospedale e la fanno ricoverare. Anche la polizia viene coinvolta, mentre cerca di abbinare l’identità della ragazza a uno qualsiasi dei rapporti sui bambini scomparsi, ma non riesce a trovare nulla.

Finché i suoi genitori non verranno trovati, Paula e Simon visitano la ragazza in ospedale ogni giorno e continuano a consultare i medici. Sebbene la ragazza non sia troppo ferita, i medici la trovano malata: i suoi reni funzionano a malapena.

Con le cure in ospedale, la ragazza si riprende fisicamente, ma il suo stato mentale confonde tutti intorno a lei. La ragazza non parla, si rifiuta anche di andare da qualche parte da sola e spesso diventa aggressiva nei confronti di medici e infermieri.

Paula intanto ha instaurato uno stretto rapporto con la ragazza, e la ragazza non può rimanere in ospedale. Viene così lasciata a Paula e Simon.

Qual è la vera identità di Clara, la ragazza ritrovata sulla strada? il finale spiegato del film Jaula

Dopo aver portato Clara a casa, Paula e Simon fanno entrambi del loro meglio per far sentire la ragazza al sicuro. Ma vediamo la ragazza che si tiene rinchiusa all’interno di un quadrato o cerchio sul pavimento, disegnata con il gesso.

Per far fronte a questo, la coppia libera lo spazio il più possibile e traccia linee o percorsi in tutta la casa in modo che la giovane Clara si abitui a muoversi liberamente all’interno.

Mentre Paula cerca di utilizzare i metodi che sono comodi per Clara per avvicinarsi a lei, azioni così estreme attirano l’attenzione.

Sorprendentemente i metodi funzionano davvero. Un giorno emette delle parole e diventa chiaro che Paula in realtà parla tedesco, e quindi non parla anche perchè tutti intorno a lei usano lo spagnolo.

Mentre la polizia inizia a indagare sui casi di bambini scomparsi anche in Germania, i medici usano i colleghi tedeschi per comunicare con Clara, ma la ragazza rimane comunque estremamente timida e introversa.

Sebbene l’istinto materno di Paula si attivi e diventi ogni giorno più protettiva nei confronti della ragazza, la pazienza di Simon si esaurisce gradualmente dopo che alcuni incidenti si sono verificati.

Clara però ha sempre qualche comportamento minaccioso e spaventoso. Ma Simon e Paula sono in disaccordo su questo. La coppia ha cercato da anni di diventare genitori, ma senza successo. Segretamente Paula aveva continuato una terapia ormonale.

La fuga di Clara – il finale spiegato del film Jaula

Dopo l’ennesimo incidente, Clara scappa. La polizia viene informata e iniziano a cercare la ragazza quando Paula riceve una strana telefonata da Clara. Il risultato che emerge dalla ricerca della polizia è tanto più strano, in quanto la telefonata era stata fatta al telefono di casa di Paula dal suo telefonino.

Questo convince la polizia e Simon che qualcosa deve essere sbagliato nello stato mentale della donna, e cercano di calmarla, ma Paula non ha dubbi su se stessa. Alla stazione di polizia, l’ufficiale le mostra due fascicoli, che le autorità stavano esaminando per trovare qualsiasi traccia di Clara, e Paula abilmente ha portato con sé i fascicoli.

Seduta in un ristorante vicino, esamina i fascicoli dei casi, uno dei bambini scomparsi e l’altro dei casi contro i bambini, ed è ora che scopre un’orribile verità.

Sfogliando i file, Paula si imbatte in un caso in cui il corpo di un’adolescente era stato trovato con segni di aggressione fisica e sessuale, e dalle immagini della scena del crimine, Paula nota gli stessi disegni di carta esattamente come quelli che Clara usava.

Convinta di poter trovare una pista, Paula va a incontrare il medico che aveva eseguito il referto dell’autopsia e da lei apprende che l’adolescente aveva un occhio pigro, il che significa che uno dei suoi occhi era più debole dell’altro.

La scoperta su chi era Clara

Paula scopre che tra i casi c’era quello in cui la vittima, una giovane ragazza tedesca con una benda su un occhio, era stata rapita da una spiaggia di Malaga circa dieci anni fa e da allora non era più stata più ritrovata.

Con questa nuova scoperta, torna a casa freneticamente. In precedenza, Clara aveva regalato a Paula un disegno, che all’epoca era sembrato un fantastico senza senso. Ma ora che Paula dà di nuovo un’occhiata al disegno, si rende conto che la ragazza le aveva dato un enorme accenno di pericolo e aveva sinceramente cercato di aprirsi con lei.

La ragazza tedesca scomparsa nel 2012 era stata effettivamente rapita e tenuta in ostaggio da un uomo di nome Eduardo Olivares, che si era continuamente imposto su di lei e l’aveva persino messa incinta.

Dopo la nascita della bambina, Eduardo aveva deciso di tenerla, e ha ucciso e scaricato il corpo della madre nel 2017. La bambina che è proprio Clara, ha continuato a crescere in cattività, ed era Eduardo che l’aveva addestrata a rimanere confinata all’interno di linee di gesso e a essere picchiata e punita.

La svolta sconvolgente del finale del film Jaula – The Chalk Line

Eduardo era in realtà nel gruppo di amici e vicini di Paula e Simon che visitavano regolarmente la loro casa. La notte in cui la coppia aveva trovato la ragazza, Eduardo stava viaggiando in macchina con Clara quando ha notato un controllo della polizia in corso vicino alla loro casa.

Aveva quindi rilasciato Clara e le aveva ordinato di continuare a camminare dritto sulla strada, possibilmente per poi raggiungerla e portarla di nuovo con sé.

Tuttavia, la ragazza era stata notata da Paula e Simon prima di allora, e l’avevano portata via. Mentre Eduardo continuava a cercare Clara, che teneva nascosta nel suo seminterrato, venne presto a sapere del suo salvataggio e della successiva permanenza a casa del suo vicino.

In occasione della cena a casa di Paula dopo questo, Eduardo si era scusato dall’incontro ed era riuscito a mescolare alcune schegge di vetro all’interno della marmellata che la coppia usava, molto probabilmente per uccidere indirettamente Clara, poiché temeva che potesse svelare i suoi orribili crimini.

Quando questo piano fallisce, l’uomo fa irruzione nella casa del vicino in due occasioni per cercare di rapire Clara. Mentre il suo primo tentativo era fallito, il suo secondo tentativo va a buon fine.

Il suggerimento del disegno di Clara

Dal suggerimento che Clara aveva lasciato nel suo disegno, Paula capisce che è decisamente tenuta prigioniera in casa di Eduardo. Lei lo denuncia alla polizia prima di andare a salvare la ragazza.

Quando Paula visita la casa di Eduardo, l’uomo ha già intuito che lei conosce i suoi crimini. Mentre Paula cerca Clara ed Eduardo fa prigioniera anche la donna. La trascina nel seminterrato, dove Clara è rinchiusa all’interno di un confine disegnato con il gesso, e incatena Paula a un palo.

Sulla base della precedente chiamata della donna alla polizia, due agenti arrivano alla porta di Eduardo, ma l’uomo riesce a mandarli via con alcune bugie.

Ora vuole assicurarsi che il file da cui Paula ha appreso della sua vera identità non possa essere trovato da nessun altro. Paula sfrutta questa occasione per farlo uscire di casa per un po’ di tempo, e nel frattempo cerca di farsi aiutare da Clara.

Lancia alla ragazza alcuni pezzi di gesso che portava sempre con sé e le ordina di tracciare la propria strada verso la porta del seminterrato. Eduardo ritorna dopo un po’ di tempo e si accorge subito che la ragazza è scomparsa. Mentre lui urla in giro, cercandola, Clara scivola fuori dal seminterrato e chiude a chiave la porta dall’esterno.

Che fine fanno Clara e Paula? il finale spiegato del film Jaula

Anche la giovane ragazza ora esce coraggiosamente di casa e cerca di chiedere aiuto a Simon, che è impegnato con una telefonata alla polizia poiché il suo partner è scomparso dalla casa.

A questo punto, la moglie di Eduardo, Maite, vede la ragazza e sembra capire brevemente cosa sta succedendo. Riporta con forza la ragazza in casa e la riporta nel seminterrato, anche se prima non sapeva della vita segreta di suo marito.

Maite stessa sembra essere sempre dominata dal marito che controlla, e ora usa questa opportunità per prendere il sopravvento su Eduardo la mattina successiva. Maite chiede a Eduardo di lasciarla andare a incontrare i loro figli a Barcellona e desidera non tornare.

Eduardo è d’accordo, e i due si siedono a colazione, ma la loro tregua è di breve durata, poiché le forze di polizia fanno irruzione in casa e arrestano tutti e due.

Il finale del film Jaula

La notte prima, quando Maite stava trascinando Clara in casa, la ragazza aveva lasciato impronte gessose delle sue mani sulla porta principale e quando la polizia ha indagato sulla questione, si è subito resa conto che qualcosa stava succedendo in casa di Eduardo.

Mentre i due vengono portati via, anche i due prigionieri vengono salvati e Clara è finalmente al sicuro.

La madre di Clara, scomparsa dalla spiaggia di Malaga, aveva ancora vivi i genitori in Germania che la cercavano da allora. Clara viene affidata a loro.

E mentre la giovane ragazza si ricongiunge alla sua famiglia, e inizia una nuova vita con i nonni, Paula rimane in contatto con lei.

L’intera vicenda riesce comunque a riunire Paula e Simon, e li avvicina forse come non lo sono mai stati. E il film finisce con un finale felice per la coppia che ora aspettano il loro primo bambino.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Ubisoft e Netflix collaborano per rilasciare tre giochi per dispositivi mobili, tra cui un nuovo gioco “Assassin’s Creed” e un sequel di “Valiant Hearts”

Leonardo Playblog.it

A Quiet Place il miglior film di fantascienza/horror arriva su Netflix

Bad Trip una nuova commedia arriva su Netflix

playblog.it

Lascia un commento