Tecnologia

L’aggiornamento di Windows 10 rimpiazza Microsoft Edge: il futuro è con Chromium

microsoft edge windows 10

L’ultimo aggiornamento di Windows 10 elimina definitivamente la vecchia versione di Microsoft Edge: il futuro ormai è definito ed è sempre Edge ma con Chromium.

Microsoft ha confermato i piani per disinstallare automaticamente il vecchio browser Web dal tuo computer Windows 10 con un aggiornamento imminente.

Infatti non appena verrà installato il nuovo aggiornamento, sarà installata anche la nuova versione di Microsoft Edge. Questo sempre che tu non l’abbia già installata sul disco.

Microsoft con Windows 10 ritira Ia prima versione di Microsoft Edge

Microsoft ha confermato l’intenzione di ritirare la sua versione di prima generazione di Microsoft Edge, lo sfortunato browser Web lanciato insieme a Windows 10 nel 2015 per sostituire Internet Explorer.

Anche se l’azienda con sede a Redmond potrebbe aver impiegato più di un decennio per far passare gli utenti da Internet Explorer. Microsoft ha deciso che sia arrivato il momento di rottamare Microsoft Edge.

Microsoft Edge è stato, in modo confuso, sostituito con un nuovo browser con esattamente lo stesso nome l’anno scorso. La nuova versione di Microsoft Edge è stata realizzata usando lo stesso codice Chromium open source che alimenta Google Chrome.

Si è trattata di una scelta insolita quella di utilizzare il software alla base del browser più popolare del pianeta. Google Chrome infatti già oggi mobilita quasi il 65% di tutto il traffico web desktop.

In meno di un anno da quando Microsoft ha iniziato a distribuire il suo browser Edge nuovo e migliorato come parte di un aggiornamento di routine a Windows 10, il browser è ora comodamente il secondo più popolare disponibile.

Microsoft cerca di recuperare la sfida con Google Chrome: Microsoft Edge su Windows 10

Chiaramente sperando di trarre vantaggio da questo successo iniziale, Microsoft si sta ora muovendo per eliminare la versione precedente. La vecchia versione era stata costruita sulla tecnologia dell’azienda ed era notoriamente lenta rispetto a Chrome e Safari, dai PC di tutto il mondo.

Dal 13 aprile, Microsoft rilascerà una patch di sicurezza mensile per Windows 10 che disinstallerà il precedente impopolare Microsoft Edge da tutti i PC che ne hanno ancora una copia sul disco rigido.

E se qualcuno è riuscito a evitare la nuova versione del browser, l’aggiornamento del 13 aprile installerà anche il nuovissimo browser sulla tua macchina.

Per coloro che sono contenti di usare i software rivali come Opera, Chrome o Mozilla Firefox, è leggermente fastidioso dover cedere lo spazio di archiviazione sul laptop, tablet o desktop a un browser che sai che non utilizzerai.

Tuttavia, coloro che si sono persi le notizie sulla nuova versione di Microsoft Edge, riceveranno sicuramente una piacevole sorpresa la prossima volta che apriranno “Edge”. e potranno scoprirela nuova ed elegante versione di Chromium che li aspetta.

Microsoft ha già confermato che non rilascerà più aggiornamenti di sicurezza per eventuali vulnerabilità o difetti nella sua prima versione di Edge dopo il 9 marzo 2021.

Quindi, coloro che continuano a utilizzare il browser di sei anni oltre quel punto si lasciano aperti attacco da parte di hacker e altri cattivi attori. Quindi, ha senso cancellare l’app dai dischi rigidi con un successivo aggiornamento di Windows 10.

Ovviamente, se hai già installato la nuova versione Chromium di Microsoft Edge sul tuo computer, l’aggiornamento di aprile rimuoverà solo la versione legacy dal tuo computer.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

POST CORRELATI

Scopri le nuove custodie Smart Battery di Apple

Paradise PD Stagione 2 in arrivo su Netflix a marzo 2020

Mini droni selfie per Instagram, in vendita su Mashable

Lascia un commento