MacBook Pro: Apple emette una correzione software

Apple afferma che a causare la limitazione di MacBook Pro non è stato un difetto di progettazione hardware, ma un bug del software.

Apple ha confermato che i suoi nuovi MacBook Pro sono ostacolati da un problema relativo alla limitazione che influisce sulle prestazioni in determinati carichi di lavoro. Fortunatamente, una correzione è già stata inviata per correggere il problema.

Caso chiuso? Vedremo…

Dave Lee, un famoso Youtuber, ha suscitato polemiche la scorsa settimana con la pubblicazione di un video che suggerisce che il nuovo MacBook Pro di Apple è soggetto a una forte limitazione termica.

Citando il comportamento osservato durante l’esecuzione di Adobe Premiere, Lee ha teorizzato che il telaio del laptop di Apple non era semplicemente in grado di raffreddare correttamente il processore Intel Core i9, con conseguente riduzione termica delle prestazioni.

Da allora, Apple ha affrontato il problema.

Martedì, la compagnia di Cupertino ha rilasciato la seguente dichiarazione ai media:

In seguito a numerosi test delle prestazioni eseguiti su numerosi carichi di lavoro, abbiamo identificato che nel firmware è presente una chiave digitale mancante che influisce sul sistema di gestione termica e che potrebbe ridurre le velocità di clock con carichi termici pesanti sul nuovo MacBook Pro.

Una correzione di bug è inclusa nell’aggiornamento supplementare MacOS High Sierra 10.13.6 di oggi ed è raccomandata.

Ci scusiamo con qualsiasi cliente che abbia sperimentato prestazioni non ottimali sui suoi nuovi sistemi. I clienti possono aspettarsi che il nuovo MacBook Pro da 15 pollici sia fino al 70% più veloce, e il MacBook Pro da 13 pollici con Touch Bar sia fino a 2 volte più veloce, come mostrato nei risultati delle prestazioni sul nostro sito web.

Abbastanza interessante, Apple dice che il problema riguarda tutti i nuovi MacBook Pro, non solo dimensioni specifiche o quelle con chip Core i9.
Ancora più interessante è il fatto che Apple non ha specificato cosa stava causando il problema.

Secondo un recente post Reddit da parte dell’utente randompersonx, il problema non era la limitazione termica, ma piuttosto “la limitazione di potenza del VRM (modulo regolatore di tensione), non essendo in grado di soddisfare i desideri di potenza della CPU i9″.

Con la correzione di Apple ora disponibile, sarà interessante vedere quanto il laptop funzioni meglio in presenza di carichi di lavoro sostenuti.

Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

Leave A Reply

Navigate