Tecnologia

Microsoft Edge vittima di componenti aggiuntivi fraudolenti

Microsoft Edge vittima di componenti aggiuntivi fraudolenti

Microsoft ha spinto in modo aggressivo il suo nuovo browser Web Edge basato su Chromium, a volte in modi che non si adattano bene agli utenti. 

Ha promosso quanto sia completo di funzionalità o come sia in grado di competere con i grandi ragazzi come Google Chrome. 

Potrebbe essere davvero diventato davvero grande, abbastanza da essere ora un obiettivo praticabile e forse redditizio di agenti meno coscienziosi su Internet poiché il numero di copie false dei popolari componenti aggiuntivi di Edge sta iniziando ad aumentare.

Microsoft Edge - Wikipedia

Sebbene i componenti aggiuntivi e le estensioni del browser non siano più le funzionalità di una volta anni fa. 

Alcuni di questi componenti aggiuntivi offrono una maggiore comodità, come le modalità picture-in-picture per i siti che non offrono questa funzionalità. 

Altri promettono sicurezza, principalmente aggiungendo una VPN al tuo browser.

Poiché attingono a un browser Web e, quindi, alle tue attività di navigazione, i componenti aggiuntivi sono diventati lo strumento ideale per l’hacking e lo snooping, soprattutto perché gli utenti possono essere facilmente indotti a installarli. 

È ancora più semplice quando i componenti aggiuntivi utilizzano il nome di un marchio popolare o affidabile, come è successo nel caso di una manciata di estensioni di Microsoft Edge. Alcuni di questi, come quelli mascherati da NordVPN o TunnelBear VPN, reindirizzano le ricerche a qualche altro sito.

Uno dei maggiori problemi con i componenti aggiuntivi del browser
è il loro processo di controllo estremamente lento o quasi inesistente,
forse anche peggiore rispetto al Google Play Store. 

Chrome ha lavorato per limitare la portata dei componenti aggiuntivi, ma chiunque può ancora inviare componenti aggiuntivi ai negozi Web Chrome o Edge.

Nel bene e nel male, questo è ora anche un problema di Microsoft, soprattutto perché spinge Edge a più utenti, il che significa più potenziali vittime. 

Questi falsi componenti aggiuntivi sono già stati rimossi, almeno per ora, ma è solo questione di tempo prima che ne vengano caricati di nuovi, a meno che Microsoft, magari lavorando con Google, possa finalmente risolvere il problema del componente aggiuntivo una volta per tutte .

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

Related posts

Samsung presenta il nuovo Galaxy M11 con display Infinity-O e batteria da 5.000 mAh

Leonardo Playblog.it

La Community italiana di Waze supporta la mobilità sostenibile

Leonardo Playblog.it

Il film d’azione El Gringo è disponibile gratis su Rakuten Tv

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento