Tecnologia

Microsoft presenta il nuovo Surface Go e sfida l’iPad

Microsoft è pronta a sfidare Apple con il proprio Surface Go questo dispositivo ad un prezzo di 400 $ lo rende davvero attraente. Il display con risoluzione 1.800 x 1.200 ha un PPI da 217 e un angolo di visione molto ampio, quindi le continenti scelte da Microsoft non sono proprio economiche.

 

Finalmente arriva la USB-C sul Surface Go

Questo è il primo tablet Surface di Microsoft che dispone di USB-C, e la aspettavamo da molto. Surface Go si ricarica tramite la porta, ma non supporta Thunderbolt 3. E se vuoi utilizzare uno dei dock di Microsoft si dovrà utilizzare la porta tradizionale di alimentazione del Surface, che Microsoft continua a stipare nei suoi device.

 

L’aspetto molto curato nel design quasi da distrarci dalle specifiche interne. All’interno troviamo solo 64 GB di spazio di archiviazione, 4 GB di RAM e un Processore Pentium 4415Y.

Caratteristiche nella media per questa fascia di prezzo. Eppure Microsoft afferma che ha lavorato di pari passo con Intel per ottimizzare il software per la CPU. In particolare è stato ottimizzato per funzionare meglio con Windows e Microsoft Office.

Non ci sono ancora i Benchmark di Surface Go ufficiali, ma grazie alle ottimizzazioni sulla CPU ci troviamo un device estremamente reattivo e veloce.

Ma Office è solo una manciata di programmi. Surface Go un’opzione fantastica per gli studenti con un budget limitato, che utilizzano molto la i programmi Office, ma non aiuterebbe molto le persone che hanno bisogno di Photoshop, o con programmi più esigenti.

La tastiera è molto bella per una tastiera tablet.

 

Vi rimandiamo all’articolo originale pubblicato da gizmodo.com

 

 

 

 

Lascia un commento
Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

POST CORRELATI

Siren: la Terza e Ultima Stagione in prima visione assoluta

playblog.it

In the dark seconda stagione: Le indagini di murphy mason, fra thriller e commedia rosa

Anche Disney blocca le campagne sui social mettendo in pausa gli annunci su Facebook

Lascia un commento