Tecnologia

Nest WiFi vs Google WiFi: i due router a confronto

Nest WiFi vs Google WiFi i due router a confronto

Nest Wifi e Google Wifi sono i due prodotti di casa Google e li abbiamo messi a confronto. In che cosa differiscono i due router?

Innanzittutto va detto che il primo prodotto a sbarcare sul mercato è stato il Google Wifi. A seguire c’è stato il Nest Wifi. Entrambi sono ancora disponibili in vendita, con il primo ad un prezzo leggermente più basso. Ma quali sono le differenze tra i router mesh?

Nel 2016, Google ha fatto la sua prima incursione nella rete mesh con Google Wifi. Google WiFi è un sistema di router mesh disponibile anche in tre pezzi. Come altri router mesh, si collega un dispositivo Google Wifi al modem e quindi si dispongono tutti gli altri in tutta la casa per diffondere un segnale Wi-Fi veloce da una stanza all’altra.

Il sistema costa circa 300 euro ed è stato testato bene e si è guadagnato rapidamente un posto come uno dei router consigliati sul mercato.

Quindi, alla fine del 2019, Google ha presentato una nuova versione del dispositivo, cambiandone il nome. Piuttosto che chiamarlo Google Wifi 2, Google ha chiamato il sistema Nest Wifi, che corrispondeva agli sforzi dell’azienda per rinominare lo speaker intelligente Google Home Mini e lo smart display di Google Home Hub come Nest Mini e Nest Hub.

Google Wifi e la seconda generazione Nest Wifi a confronto: ci sono differenze?

Nonostante il sistema sia lo stesso sistema con un nome diverso, i due dispositivi Google Wifi e Nest Wifi presentano delle differenze.

Il Google Nest Wifi dispone di un router dedicato e di dispositivi di estensione della portata più piccoli, chiamati punti di accesso. Il router è disponibile solo in bianco, ma i cosiddetti punti sono disponibili in bianco, blu o corallo e dispongono anche di altoparlanti intelligenti integrati.

Con robusti dispositivi cilindrici che si accoppiano in modalità wireless, Google Wifi e Nest Wifi adottano entrambi lo stesso approccio di base alla progettazione, ma ciò non significa che Google non abbia abbellito le cose per la generazione 2.

Per cominciare, Nest Wifi ha ammorbidito i bordi e ha abbandonato le luci a LED blu per dare al sistema un aspetto più delicato che dovrebbe fondersi meglio con l’arredamento della tua casa. E mentre il router Nest Wifi è disponibile solo in bianco, i punti WiFi Nest estensibili sono disponibili in tre colori: bianco, blu o corallo.

I dispositivi Google Wifi sono tutti identici, quindi puoi usarli quasi fossero un router del tuo sistema. Ciò porta ad un’altra differenza hardware chiave. Con Google Wifi, ogni dispositivo è identico. Puoi connetterli al modem in modo che fungano da router di rete e puoi utilizzarli come estensimetri in altre stanze della casa. Questo non è il caso di Nest Wifi, che dispone di un router dedicato e di estensori di gamma più piccoli e separati: i punti Nest Wifi.

Che cosa includono i due dispositivi?

I dispositivi Google Wifi includono ciascuno una porta WAN Ethernet e una porta LAN Ethernet separata. Ciò ti dà la possibilità di una connessione cablata diretta a qualsiasi dispositivo Google Wifi a casa tua e ti consente di collegare i tuoi dispositivi Google Wifi anche per velocità più elevate.

Il router Nest Wifi presenta gli stessi due jack Ethernet, ma i punti Nest Wifi non includono affatto i jack Ethernet. Inoltre Google ha inserito un microfono e un altoparlante in ognuno di essi. Ciò ti consente di utilizzarli come se fossero Google Mini, quindi usufruendo della piena intelligenza dell’Assistente Google solo un rapido comando vocale.

Oltre alle normali funzioni dell’Assistente Google potrai chiedere di eseguire un test di velocità veloce per la tua rete o di mettere in pausa il Wi-Fi per un dispositivo o un gruppo di dispositivi.

Google ha inoltre incorporato i controlli touch nella parte superiore di ciascun punto, che consente di mettere in pausa la riproduzione o regolare il volume con un tocco rapido. E, se preferisci disabilitare del tutto i controlli vocali, puoi ruotare un interruttore fisico per spegnere il microfono.

Velocità e specifiche a confronto del Google WiFi e Nest WiFi

Con tre anni di sviluppo che li separano, Google Wifi e Nest Wifi sono dotati di diverse funzionalità hardware. Per cominciare, Google Wifi è un sistema mesh AC1200, il che significa che la velocità massima combinata delle sue bande 2,4 e 5 GHz è di 1.200 Mbps. Con Nest Wifi, quella velocità salta fino a AC2200, quindi tra le bande da 2,4 e 5 GHz, otterrai un punto di accesso più veloce.

Ricorda solo che il tuo router può collegarti a una sola banda alla volta, sebbene sia Google Wifi che Nest Wifi gestiranno automaticamente la tua connessione tra le due bande per ottimizzare la velocità e la potenza del segnale.

Come con tutti i router, tali valori di velocità AC1200 e AC2200 derivano da test di velocità ottimizzati e fatti in laboratorio che non tengono conto di fattori quali distanza, ostacoli e interferenze, quindi le velocità massime effettive saranno probabilmente inferiori.

Entrambi il Google Wifi e Nest Wifi supportano il Wi-Fi 5 (802.11ac), che è stata la versione di riferimento del WiFi negli ultimi anni. Una nuova, più veloce, versione AX del WiFi chiamata Wi-Fi 6 è stata lanciata l’anno scorso (802.11ax), ma Google ha deciso di non includere il supporto con Nest Wifi .

Tuttavia, Google ha aggiornato le antenne con Nest Wifi, aumentandole fino a una configurazione 4X4 che è in grado di trasmissioni MU-MIMO simultanee che sono più robuste rispetto al Google Wifi 2X2. Nest Wifi supporta anche i più recenti standard di crittografia WPA3 – Google Wifi no.

Differenze tra le app per il controllo?

Google Wifi viene fornito con la sua app di controllo dedicata che fa un buon lavoro guidandoti attraverso la configurazione e offrendo controlli di base. Non offre tante funzionalità avanzate come quelle di un router da gioco, quindi non è l’ideale se ti piacciono le impostazioni di rete avanzate a portata di mano.

Nest Wifi ha trasferito i controlli nell’app Google Home, quindi controllerai il tuo router insieme a cose come altoparlanti intelligenti di Google Assistant e gadget di casa intelligente compatibili. Insieme al controllo genitori e ad altre funzionalità intuitive, puoi eseguire un test di velocità rapido dall’app e raggruppare i dispositivi per attivare e disattivare rapidamente il loro accesso Wi-Fi.

Google WiFi e Nest WiFi a confronto: quale scegliere?

 Google WifiNest Wifi
Valutazione della velocitàAC1200AC2200
Standard Wi-FiWi-Fi 5Wi-Fi 5
Copertura140 metri quadrati per punto di accesso200 metri quadrati per router, 150 metri quadrati per punto di accesso
Standard di sicurezzaWPA2WPA3
Altoparlanti intelligenti integratiNoSì (solo punti)
Controlli tattili capacitiviNoSì (solo punti)
Antenne2X24X4
Massima velocità di trasferimento wireless, 1,5 metri (solo router)450 Mbps600 Mbps
Massima velocità di trasferimento wireless, 25 metri circa (solo router)200 Mbps425 Mbps
Prezzo del router singolo139 Euro159 Euro
Prezzo aggiuntivo extender139 Euro139 Euro
Prezzo del sistema mesh a 3 pezzi359 Euro259 Euro + 139 Euro


Google Wifi ha funzionato bene ed è ancora in vendita nei negozi, a volte anche in sconto rispetto al prezzo di uscita e perciò potrebbe essere una scelta per un prodotto di buona qualità ad un prezzo più conveniente.

Il nuovo Nest Wifi però ha portato diverse migliorie, una maggiore potenza e velocità di connessione quindi è sicuramente un sistema mesh migliore, e più integrato con il mondo Google e con il suo assistente vocale.

Costa un po ‘di più rispetto a Google Wifi, ma non di molto – e per i soldi extra, puoi portare a casa velocità massime più elevate, connessioni più forti e accesso ai più recenti standard di crittografia. La mancanza del supporto Wi-Fi 6 è un po ‘deludente, ma questi dispositivi dovrebbero arrivare solo nel 2021.

L’altro aspetto interessante da tenere presente è che i due dispositivi sono compatibili quindi potrai scegliere di comprare un Nest Wifi e poi comprare un punto di accesso più economico Google WiFi. La scelta è interessante oltre alla convenienza sul prezzo se non avrai bisogno di altissime velocità e non avrai bisogno dell’assistente vocale.

Tra i due dispositivi, a meno che non abbiate un budget più basso, è quello di andare per il Nest WiFi, o al più considerare il dispositivo competitor di Google: Eero di Amazon.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

POST CORRELATI

Amazon AWS continua ad investire e lancia una nuova regione in Italia

Microsoft pubblica la mappa dei contagi sul coronavirus

Gmail aggiorna la funzione Smart Compose

Lascia un commento