Netflix News

Nuovi aggiornamenti su Love, Death and Robots stagione 2

love death and robots stagione 2

Nuovi aggiornamenti su Love, Death and Robots stagione 2. Si tratterebbe del seguito della serie di antologie animate per adulti e che ha proposto Netflix nella passata stagione.

La serie di fantascienza animata antologica NSFW di Netflix è diversa da qualsiasi altro prodotto disponibile sul servizio di streaming.

E per chiunque si stia chiedendo se possiamo aspettarci una seconda stagione di Love, Death & Robots, piena di fantascienza ancora più iper-sessualizzata e talvolta raccapricciante storie, la risposta è sì.

Love, Death and Robots avrà una stagione 2. Quando arriverà?

Love, Death and Robots 2 ci sarà e perciò tutti i fan avranno una nuova stagione. Tuttavia non è ben chiaro quando arriverà.

Love, Death & Robots Stagione 1 è disponibile su Netflix da venerdì 15 marzo 2019. E la prima stagione ha offerto 18 storie diverse di lunghezze diverse tra 6 e 17 minuti, ognuna delle quali racconta una storia totalmente unica con stili di animazione diversi.

La stagione 2 di Love, Death and Robots ci sarà e l’annuncio è stato dato lo scorso 10 giugno. Inoltre è stato dato l’annuncio che si unirà nel progetto Jennifer Yuh Nelson.

Jennifer Yuh Nelson che ha curato anche il film animato Kung Fu Panda si è unita come supervisore alla seconda stagione. Jennifer supervisionerà tutti gli episodi e la notizia è stata data su Twitter da Netflix.

Nelson ha diretto più episodi di Spawn. Ha diretto la sequenza dei sogni in Kung Fu Panda e ha continuato a dirigere Kung Fu Panda 2 e Kung Fu Panda 3, oltre al film dal vivo The Darkest Minds. Ha anche lavorato come artista di racconti nel film d’animazione del Madagascar del 2005. Chissà quale contributo potrà portare alla serie di Love, Death and Robots stagione 2.

La data di uscita di Love, Death and Robots 2?

Non ci resta che attendere un annuncio ufficiale da parte di Netflix per quanto riguarda le potenziali date di uscita e il numero degli episodi per la stagione 2. Poiché la struttura fondamentale della serie è così non convenzionale, la quantità di tempo richiesto per produrre i singoli episodi potrebbe può variare notevolmente.

Tim Miller ha creato la serie e la produzione esecutiva con David Fincher, Jennifer Miller e Josh Donen.

Quello che però sappiamo è che tra gli impegni di David Fincher c’è quello della produzione di Love, Death and Robots quindi pensiamo che le attività siano in corso. E’ anche vero però che il produttore è impegnato nella realizzazione del suo film Mank, però potrebbe lavorare anche su questo progetto.

Love, Death & Robots mette in mostra episodi da cinque a 15 minuti creati da diversi team di animazione di tutto il mondo. La serie presenta una vasta gamma di generi – fantascienza, fantasy, horror e commedia – che ospitano le storie raccontate attraverso stili di animazione dal tradizionale 2D al CGI 3D fotorealistico.

La serie è prodotta dal regista di Deadpool Tim Miller in collaborazione con David Fincher, ed è facilmente la serie TV più strana e matura su Netflix.

Guardare Love, Death & Robots è un’esperienza febbrile e sconcertante che sembra una collisione tra due altre serie di Netflix: Black Mirror e Devilman Crybaby. Come Black Mirror, la serie offre un’antologia di storie non collegate, quindi non c’è tessuto connettivo cronologico. Ed è al tempo stesso simile a Devilman Crybaby, perché si trasforma in sequenze iper-violente e iper-sessualizzate che abbagliano e sconcertano. Ma anche questo non riesce a catturare la varietà di generi e stili narrativi con cui Love, Death & Robots è alle prese.

Le recensioni di Love, Death & Robots sono straordinariamente positive, e anche se Netflix rilascia raramente numeri in streaming per le sue serie e film, sembra che la serie è una delle più viste.

“Love, Death & Robots è il progetto dei miei sogni, combina il mio amore per l’animazione e storie straordinarie”, ha dichiarato il co-creatore Tim Miller a gennaio.

“I film di mezzanotte, i fumetti, i libri e le riviste di fantascienza fantastica mi hanno ispirato per decenni. Ma sono stati relegati nella cultura marginale dei geek e dei secchioni di cui facevo parte. Sono così fottutamente eccitato che il panorama creativo è finalmente cambiato abbastanza da consentire all’animazione a tema per adulti di diventare parte di una più ampia conversazione culturale.”

Essendo questo il “progetto dei sogni” di Miller, dubitiamo sinceramente che smetterà di realizzarli presto.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

Related posts

Notizie su Living with yourself stagione 2

Alessio PlayBlog.it

Selezione innaturale su Netflix disponibile la stagione 1

Leonardo Playblog.it

Control Z in questa serie Netflix un hacker rivela i segreti degli studenti

Mattia PlayBlog.it

Lascia un commento