Tecnologia

Qualcomm mira a superare l’M2 di Apple con i chip Nuvia

Qualcomm mira a superare l'M2 di Apple con i chip Nuvia

Qualcomm mira con i chip Nuvia a superare Apple che ha dimostrato che il tipo di chip dei suoi iPhone è anche abbastanza potente da gestire la gamma di Mac dell’azienda, e ha intensificato le cose con il debutto della Worldwide Developers Conference del suo chip M2 di seconda generazione , che alimenta il nuovo MacBook Air riprogettato

L’eccitazione per i chip mobili che alimentano i computer è musica per le orecchie di Qualcomm, che sta cercando di fare scalpore con un chipset mobile di prossima generazione che sta sviluppando per laptop ad alte prestazioni.

“Puntiamo ad avere la leadership delle prestazioni in PC sulla CPU, punto”,
ha detto il CEO di Qualcomm Cristiano Amon in un’intervista la scorsa settimana.

L’unico problema è che vedrai uno di questi processori ultraveloci a fine 2023

Qualcomm, noto soprattutto per la produzione di chip per smartphone
di fascia alta come la famiglia Samsung Galaxy S22, ha fornito
processori basati su dispositivi mobili – sotto la sua linea Snapdragon.

Surface Pro X di Microsoft, ad esempio, ha preceduto i primi computer M1 di quasi un anno.

Ma l’azienda ha grandi speranze per i chip progettati come parte dell’acquisizione di Nuvia, specializzata in chip ad alte prestazioni che funzionano sulla cosiddetta architettura Arm, il tipo che alimenta qualsiasi cosa, dagli smartphone agli iPad.

Amon ha affermato che i chip Nuvia si distinguono dalla produzione esistente di processori Snapdragon e si concentreranno su calcoli ad alte prestazioni che alimentano CPU, GPU ed elaborazione neurale per l’intelligenza artificiale.

Amon, che ha assunto la carica di CEO di Qualcomm un anno fa questo mese, mi ha incontrato per discutere i suoi pensieri su Nuvia, il futuro della realtà aumentata e del metaverso, l’economia e la gestione dei vincoli della catena di approvvigionamento.

L’elusivo mercato dei PC

Sebbene Qualcomm fornisca i suoi processori Snapdragon ai PC da anni, raramente hanno intaccato il mercato. Le prime versioni spesso si sentivano sottodimensionate e non eseguivano applicazioni chiave che funzionavano solo sull’architettura x86 basata sui processori Intel.

Ma Apple ha dimostrato che i processori mobili non solo funzionano come cervelli per i computer, ma possono diventare un punto di forza fondamentale. Amon ha detto di essere grato ad Apple per aver guidato lo sviluppo di programmi che funzionano su Arm e ha notato che anche Microsoft è in questo viaggio.

La tendenza di un numero maggiore di persone che lavorano in remoto ha anche cambiato i requisiti dei laptop, ha affermato Amon. Improvvisamente, connettività ovunque, videocamere e videoconferenze più potenti e funzionalità rapide e sempre attive sono diventate priorità. Ha detto che gioca bene con i tratti chiave di Snapdragon.

Conta su Nuvia per dargli un vantaggio. La startup, che Qualcomm ha acquisito l’anno scorso, è stata fondata da veterani del chip con esperienza presso Google, Arm e, sì, Apple.

Filiera ed economia

Man mano che la catena di approvvigionamento si irrigidiva, ha affermato Amon, ha investito nella capacità con i suoi partner di fonderia e ha lavorato per diversificarne le fonti. I passi compiuti stanno iniziando a dare i loro frutti e ha affermato che si aspetta di vedere un migliore equilibrio tra domanda e offerta entro la fine di quest’anno o all’inizio del 2023.

Amon ha affermato che la direzione dell’economia è difficile da prevedere, ma ha riconosciuto molti sentimenti negativi. Nonostante una potenziale flessione, l’azienda sta iniziando a vedere interesse nel servire diversi settori oltre al suo core business degli smartphone, dall’assistenza sanitaria all’industria automobilistica.

Un potenziale impatto su Qualcomm è la perdita di uno dei suoi maggiori clienti, Apple. Secondo quanto riferito, il produttore di iPhone sta lavorando sul proprio modem per accoppiarsi con i suoi processori personalizzati della serie A. Qualcomm ha fornito indicazioni lo scorso anno secondo cui entro il 2023 la sua quota di modem che alimentano i dispositivi Apple sarebbe scesa al 20% e successivamente a cifre singole.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Trump canta le migliori canzoni natalizie di sempre! Augura buon Natale con l’ex presidente USA

Amazon Music lancia i Podcast: gratis per tutti i clienti

Alessio PlayBlog.it

Waze annuncia l’integrazione di Amazon Music come nuovo partner di Waze Audio Player

Lascia un commento