Tecnologia

Sharp sta facendo uno smartphone a doppia tacca per tutte le teste di tacca fustigate là fuori

Nella guerra di tacche e cornici, Sharp è sbarcato saldamente su Team Notch con il suo imminente Aquos R2 Compact smartphone a doppia tacca. Sì, i tuoi occhi non ti ingannano. Quello è un telefono con due tacche.

Il design è un aggiornamento di Aquos R Compact dello scorso anno, che, con la sua minuscola fotocamera e la cornice sottile per la rilevazione delle impronte digitali nella parte inferiore, non era una bellezza della sfera dello smartphone. Questa volta, Sharp si sta liberando completamente delle cornici e sta mettendo il sensore delle impronte digitali in una posizione di fondo. Però, se ci pensi davvero, Sharp non è mai stato un fan dei castelli – ricorda la bellezza per lo più senza cornice che è stata Aquos Crystal nel 2014?

Sharp smartphone a doppia tacca per tutte le teste di tacca fustigate là fuori

Questo è uno dei primi smartphone dual-notch che abbiamo visto, almeno intenzionalmente. Qualche settimana fa, un bug ha dato ad alcuni utenti di Pixel 3 XL un ulteriore aiuto per le tacche . Ma se sei preoccupato che Sharp possa innescare una tendenza a tre livelli, Google ti sostiene. Esiste un limite rigoroso di due notch per i telefoni Android.

Che tu ami, odi o ti senta completamente a mio agio nel design a doppia tacca, l’R2 Compact sta facendo il pieno di budella impressionanti nella sua minuta cornice. Ha un chip Snapdragon 845 con 4 GB di RAM, un display LCD IGZO 2280-by-1080 da 5,2 pollici e funziona con Android 9 Pie. Ha anche una fotocamera da 22,6 megapixel, una batteria da 2.500 mAh e un peso relativamente leggero di 4,8 once. Il telefono è previsto per il rilascio a gennaio , ma non ci sono ancora dettagli se (o quando) vedremo queste doppie tacche negli Stati Uniti


Logo PlayBlog.it

Seguici su Facebook

POST CORRELATI

Microsoft Surface Pro 7: Tutte le novità in arrivo

Inizia oggi l’evento Google Cloud Next 2020 OnAir completamente Online e gratuito per tutti

Lo standard per la casa intelligente Google Matter arriverà entro la fine dell’anno

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento