Stranger Things stagione 3: tutti i riferimenti agli anni 80

Stranger Things stagione 3 è da poco arrivata su Netflix e i riferimenti alla cultura pop degli anni 80 sono tantissimi e sono stati disseminati un po’ in tutti gli episodi. I Duffer Brothers, creatori e registi della serie, sono dei cinefili, veri appassionati e in questa stagione questo dettaglio non è sfuggito.

La terza stagione è ambientata nel 1985 e questa stagione include molti cenni al decennio, oltre a vari film horror e fantascientifici che hanno influenzato gli elementi più mostruosi del Sottosopra.

In questo articolo riportiamo i principali che siamo riusciti a cogliere durante la visione. ATTENZIONE SPOILER!

“Capitolo uno: Suzie, mi ricevi?”

  • “Giochi di guerra – War Games” (1983) – il riferimento c’è quando i due uomini girano entrambe le chiavi per alimentare il potente dispositivo che può riaprire il Sottosopra. Nel film, la scena compare all’inizio, quando per questioni di alta sicurezza, due soldati hanno il compito di girare due chiavi contemporaneamente per poter lanciare il missile.
  • Musicassette– Nella stanza di Eleven (Millie Bobby Brown), ha delle cassette per l’album “Boy in the Box” di Corey Hart (che si sente come sottofondo) e “Reckless” di Bryan Adams, che ha prodotto diversi successi tra cui “Summer of ’69 “e” Run to You”.
  • “Magnum P.I.” – La serie con protagonista Tom Selleck di un detective privato a Oahu, Hawaii, è stata pubblicata tra il 1980 e il 1988. La famosa scena in cui Jim Hopper (David Harbour) sta guardando la scena in cui Magnum dice a sé stesso: “Work the lock. Work the lock. Don’t look at the dogs”, è tratto dall’episodio pilota. Questo significa che nel 1985 si tratta di una replica.
  • “Day of the Dead” (1985) – Il terzo film della serie “La notte dei morti viventi” di George A. Romero è presentato per la prima volta il 19 luglio, motivo per cui i bambini stanno assistendo a un’anteprima. Infatti la stagione 3 si svolge su diversi giorni fino al 4 luglio. Poi, l’epidemia di zombi è un sottile cenno all’infezione di Mind Flayer che impatterà su molti residenti di Hawkins nel corso della stagione.
  • R.E.M. – un poster per l’album di debutto della band “Murmur” è sulla parete della camera da letto di Jonathan Byers. Erano una delle band alternative più popolari del tempo.

Stranger Things stagione 3: tutti i riferimenti agli anni 80

"Stranger Things" and "Gremlins"
  • “The Evil Dead” (1981) – Un poster del classico film horror di Sam Raimi può essere visto sulla parete della camera da letto di Jonathan. Un poster anticipatore di quello che si vedrà poi nella serie.
  • R2-D2– è uno dei giocattoli che Undici fa uscire dalla stanza di Dustin (Gaten Matarazzo) ed è una versione del droide di “Star Wars”.
  • Farrah Fawcett lacca per capelli – questo è un riferimento anche alla seconda stagione in cui Steve aveva consigliato a Dustin di utilizzare quella lacca. Nella terza stagione è utilizzata come arma di difesa.
  • “Gremlins” (1984) – Dal campo estivo, Dustin porta a casa una serie di invenzioni tra cui un martello elettrico chiamato The Slammer. In “Gremlins”, l’inventore Randall Peltzer (Hoyt Axton) ha creato un dispositivo simile.
  • Fumetti “X-Men” – Dustin chiama il suo marchingegno da radioamatore Cerebro, come il dispositivo che il Professor X usa per cercare i mutanti.
  • La nuova Coke – La famosa Coca-Cola ha creato una nuova formula, più dolce, che è conosciuta anche come Coca Cola II. Questa nuova formula aveva funzionato bene durante i panel test. Ma quando è arrivata sul mercato nel 1985 non ha incontrato molto il gusto dei consumatori. Dopo tre mesi, Coca Cola è tornata a produrre la Coca Cola nel vecchio gusto Classic. La produzione della Coca Cola 2 è stata interrotta nel 2002.
  • “Tender is the Storm” – Karen Wheeler (Cara Buono) si vede nella serie mentre è nella piscina che legge questo romanzo di Joanna Lindley. Si tratta del secondo romanzo rosa che si vede leggere dalla scorsa stagione.
  • Phoebe Cates – Quando Dustin descrive la sua ragazza, Suzie, che ha incontrato al campo scientifico, dice ai suoi amici, “Pensa a Phoebe Cates, ma solamente più sexy.”.  L’attrice era stata la ragazza di film come “Gremlins” e “Private School. Ma è nel film del 1982 Fast Times at Ridgemont High quando sale dalla piscina con un bikini rosso che diventa la donna da sogno, così com’era vista all’epoca.
  • “Invasion of the Body Snatchers” (1978) – Nancy Wheeler (Natalia Dyer) prende un messaggio da una donna di nome Doris Driscoll, lamentandosi dei topi malati. Nel film Philip Kaufman del 1978, Brooke Adams interpreta la protagonista Elizabeth Driscoll al fianco di Donald Sutherland. Basato sul romanzo di Jack Finney, “Bodysnatchers” è una delle principali storie che ha influenzato questa stagione del Mind Flayer che prende in consegna le persone a Hawkins una per una.

“Capitolo due: The Mall Rats”

  • Mall Rats – I centri commerciali al coperto sono esistiti negli Stati Uniti dalla metà degli anni ’50, ma non sono diventati centri culturali con piastrelle in terrazzo, livelli multipli e fontane fino agli anni ’80. Il termine “Mall rat” è stato coniato solo nel 1982, e si riferisce ad una persona che trascorre abitualmente il proprio tempo al centro commerciale per più di un semplice acquisto. Il centro commerciale è anche l’ambientazione chiave per uno degli episodi chiave della stagione di Stranger Thing.
  • “Alien” – Il Mind Flayer utilizza un tipo di estensione simile a quello del volto utilizzato dallo Xenomorph, per attaccare Billy.
  • Gli skateboard di Madrid – Max Mayfield (Sadie Sink) cavalca questo tipo di skateboard prodotto a partire dagli anni ’60 e diventato popolare negli anni ’80. Inoltre è apparso come uno degli skateboard di Marty McFly in “Ritorno al futuro”
  • Can’t Stop – Questo gioco da tavolo è una sfida tra i giocatori a rivendicare tre colonne prima che gli altri giocatori possano farlo. La scatola di questo gioco può essere vista sullo scaffale della camera di Max.
  • Atari – Dopo aver intuito che Mike (Finn Wolhard) sta mentendo a Undici, lei dice che probabilmente sta giocando ad Atari con Lucas (Caleb McLaughlin). Il sistema di console per videogiochi a cartuccia era popolare all’epoca.
  • “Wonder Woman” – Max introduce Undici ai fumetti che presentano eroine con superpoteri.

Stranger Things stagione 3: tutti i riferimenti agli anni 80

Cara Buono, "Stranger Things"
  • “Invasione degli ultracorpi” – I topi che mangiano fertilizzanti è un intelligente ammiccamento al film in cui baccelli delle piante che gli alieni avevano assimilato sulla Terra sono utilizzati per creare degli umanoidi.
  • “The Thing” (1982) – Un poster del remake di John Carpenter può essere visto nel seminterrato di Wheeler. Anche questo è un anticipo di quello che sta per accadere.
  • “Jaws” (1975) – Cary Elwes – un’icona degli anni ’80 protagonista di “The Princess Bride” di Rob Reiner – interpreta il sindaco Larry Kline. Il personaggio è ispirato all’avvocato sindaco Larry Vaughn di Amity Island (Murray Hamilton) in “Jaws”. Vaughn non vuole che l’economia dell’isola subisca la paura degli attacchi degli squali. Come Kline in Stranger Thing non vuole che le proteste contro il nuovo centro commerciale influenzino le sue possibilità di rielezione. Ad ogni modo, entrambi gli uomini stanno facendo la fortuna e il 4 luglio daranno entrami dei discorsi.
  • Il franchise di “The Evil Dead” – L’effetto delle vene sul braccio di Billy assomiglia molto a come il veleno dei Deadites si diffondeva nel corpo nella serie di Sam Raimi.
  • “Daisy Bell (Bicycle Built for Two)” – La canzone che Steve Harrington (Joe Keery) riconosce sulla macchina da corsa per bambini e dalla registrazione del codice segreto russo è una canzone popolare che risale al 1892. È stata presentata in “2001 : Odissea nello Spazio”. Nel film HAL 9000 canta la canzone durante la sua graduale disattivazione. E nel 1986 nel film “The Hitcher”, il personaggio inquietante di Rutger Hauer, John Ryder canticchia la stessa canzone.
  • “Jaws” (1975) – Quando Hopper inciampa mezzo ubriaco e porta fuori dal ristorante la bottiglia di Chianti, si vanta di come sia intoccabile dal momento che è il capo della polizia. In “Jaws”, il personaggio di Martin Scheider, Martin Brody, insulta in modo subdolo allo stesso modo: “posso fare tutto ciò che voglio, sono il capo della polizia”.
  • “The Blob” (1958/1988) – Dopo che il ratto catturato dalla sig.ra Driscoll implode e diventa una pozza di sangue e di materiale molliccioso, trasuda dalla gabbia e va giù attraverso il terreno. Questa scena ricorda molto l’entità ameboide aliena che si vede sul film “The Blob”. Un’altra similitudine interessante è che The Blob non gradisce il freddo, mentre The Mind Flayer non gradisce il calore.
  • Marchi – Nell’episodio di Stranger Things sul centro commerciale si possono vedere diverse marchi noti negli anni 80. Molte di queste aziende e marchi non esistono più perché hanno cambiato nome, ad esempio i cereali Sugar Smacks oggi si chiamano Honey Smacks. Inoltre alcune catene di negozi hanno fatto bancarotta, ad esempio vediamo Waldenbooks in bancarotta nel 2011, e-Claire’s è stata liquidata.

Se hai notato ulteriori riferimenti agli anni ’80 nella terza stagione di Stranger Things scrivili nei commenti!

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix

Seguici su Facebook


Leave A Reply

Navigate