Netflix News

“The Irishman” la strategia cinematografica originale di Netflix

"The Irishman" la strategia cinematografica originale di Netflix

The Irishman di Martin Scorsese è a tutti gli effetti un fantastico viaggio di 3 ore e mezza. Si tratta di un’epopea del crimine che dura da un decennio e che è per molti versi il culmine di gran parte della carriera dell’autore e dei temi a cui spesso ritorna.

Il film è anche una meraviglia tecnica, in mostra VFX de-age all’avanguardia. E’ un film che ha visto un budget di 159 milioni di dollari. Sarebbe questo il conto pagato da Netflix?

Nonostante le polemiche che circondano le limitate scene teatrali di Netflix, il suo sostegno al mondo del cinema ha un effetto molto importante e positivo sul panorama cinematografico.

Nel sostenere i “progetti da sogno” di registi all’avanguardia Netflix offre loro il pieno controllo creativo. E al tempo stesso rimuove le pressioni al botteghino che limitano budget e supporto alla distribuzione. La strategia di Netflix consente ai grandi registi di innovare davvero e fare scelte cinematografiche rischiose.

Scorsese è in grado di raccontare la storia di The Irishman esattamente come vuole, usando effetti speciali all’avanguardia se la storia lo richiede.

Il risultato finale è un film epico e di lunga durata che è esattamente quello che intendeva il regista d’autore.

Roma può essere una storia storica in bianco e nero che centra una storia La storia di The Irishman si sviluppa attorno a talenti sconosciuti e racconta una storia unicamente personale. Il film sarebbe potuto essere una narrazione storica in bianco e nero. Il lavoro di Martin Scorsese vuole raccontare una storia che possa essere un film unico nel suo genere.

Grazie a questa audacia e libertà espressiva concessa al regista, vediamo la visione della storia nel modo in cui il regista stesso voleva farla vedere. Il risultato è quello che abbiamo a portata di click, sullo streaming di casa, un capolavoro. The Irishman potrebbe essere tranquillamente un film che continuerà da tenere in mente nei decenni a venire.

E mentre una più ampia uscita teatrale sarebbe certamente benvenuta, il fatto che questi film siano accessibili nelle case degli spettatori di film aumenta notevolmente la portata potenziale di film che non sarebbero disponibili a molti in tutto il mondo, film di cui intellettuale, emotivo, e meriti artistici dovrebbero essere visti.

Questa stagione degli Oscar probabilmente si svolgerà in qualche modo simile a quella dell’anno scorso.

E’ probabile che uno o due film di Netflix molto amati dalla critica potrebbero essere nominati per il miglior film. E il loro status potrebbe essere controverso per i sostenitori del settore. Netflix infatti è sempre stata osteggiata dal settore cinematografico.

Indipendentemente da chi porterà a casa l’ambito trofeo, Netflix sta lasciando un segno nella storia del cinema che indubbiamente incoraggerà e ispirerà generazioni di futuri cineasti. Tutto questo dando il pieno supporto ad alcuni dei registi più entusiasmanti di oggi, portando i capolavori risultanti nei salotti di tutti i giorni intorno al mondo.

Questo approccio è ciò di cui il cinema ha bisogno internazionale ma anche nostrano ha bisogno. Netflix si spinge a produrre contenuti in tutto il mondo e anche in Italia si muoverà per produrre diversi film in futuro.

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su FacebookTwitterPinterest
Seguici su Telegram: Netflix, Offerte Amazon Prime, Prime Video

Playblog.it

Scarica la nostra App

App Store                                Google Play

Related posts

Brooklyn nine-nine: Stephanie Beatriz “sarebbe morta” per interpretare She-Hulk

Roberta PlayBlog.it

Whiplash da vedere in streaming su Netflix

Leonardo Playblog.it

Diablero – Il cacciatore di demoni

Lascia un commento