Disney+

The Little Prince(ss) – Principe(ssa): il regista parla riguardo al film corto di Disney+

principe(ssa) the little princess disney

Principe(ssa) – The Little Prince(ss) è un film corto proposto da Disney+ e dietro a questo nome, apparentemente infelice, si nasconde la vera storia che ha voluto raccontare il regista Moxie Peng.

Il cortometraggio Disney Launchpad è diretto da Moxie Peng ed è in streaming su Disney+. Il corto racconta la storia di un ragazzo con interessi femminili che diventa l’ira del padre del suo nuovo amico.

In un’intervista con Moxie Peng si è riusciti ad apprendere meglio sui ricordi d’infanzia che hanno ispirato il film.

Qual è l’ispirazione dietro The Little Prince(ss) – Principe(ssa) ?

Il piccolo principe è una storia basata su quello che mi è successo quando ero bambino. Ero come Gabriele. Mi piaceva il rosa e mi piacevano le cose femminili. E poi sono diventato amico del mio vicino e suo padre ha iniziato ad avere un problema con me.

Un giorno è venuto al nostro tavolo da pranzo e ha detto a mio padre che non ero normale e che avevo bisogno di essere aggiustata, quindi mi sentivo davvero con il cuore spezzato.

Sono andato a piangere e mio padre si è alzato per me e gli ha detto che mi amava per quello che sono, e se mi piacciono i libri, l’arte e le principesse, va bene.

Quindi quel momento è rimasto davvero con me e mi ha ispirato a raccontare la storia su come dovremmo imparare a rimanere aperti e curiosi quando vediamo qualcuno che è diverso da noi, invece di saltare in un giudizio.

Com’è stato fare il casting di Principe(ssa) e lavorare con i ragazzi che interpretavano Gabriel e Rob?

Abbiamo avuto davvero difficoltà a cercare Gabriel, perché volevamo questo bambino cinese-americano molto specifico che ha sette anni, che ha la sensibilità di comprendere le emozioni difficili, che può essere un po’ femminile.

E abbiamo davvero cercato in tutta la nazione e abbiamo trovato questo ragazzo di nome Kalo Moss, ed è fantastico. Lo abbiamo subito amato. Ha tirato fuori davvero tutto. Ridere, piangere…

E può recitare con i suoi occhi, che sono davvero belli e davvero, davvero preziosi. E poi abbiamo Rob. Stavamo cercando questo tipo di ragazzo più convenzionalmente maschile che è nuovo negli Stati Uniti, che è anche cinese-americano.

E quindi per me, volevo portare sullo schermo la freschezza e l’ingenuità di questo personaggio. Quindi abbiamo davvero esaminato molti talenti. Ma molti bambini hanno questo tipo di natura esibizionista quando sono davanti alla telecamera.

Ed è sempre difficile per noi trovare qualcuno che sia naturale. Sono passato da un amico che per caso conosceva i genitori di Rob, e mi ha presentato ai genitori di Rob ed è così che lo abbiamo incontrato. Ed è davvero naturale.

Si è trasferito qui solo pochi anni fa, quindi è perfetto per il personaggio.

Qual è stata la ragione per impostare due scene molto emozionanti intorno al mangiare?

Moxie Peng: Penso a me personalmente, quando rivivo l’evento traumatico che mi è successo da bambino, ero a cena, stavo mangiando, e il fatto che ero così triste che non potevo ingoiare il cibo perché la mia gola era coperto di lacrime.

Ed è stato davvero difficile… Ero praticamente soffocato, giusto? E non potevo ingoiare. E ho capito che gli umani sono davvero interessanti. Abbiamo le lacrime e quando abbiamo le lacrime, la nostra gola si stringe e non possiamo più mangiare.

È come se dovessi essere felice di mangiare. E quando sei in lutto, perdi la capacità di mangiare. Quindi penso che il cibo, per me, non sia solo un… è un supporto importante.

È significativo per la storia di Rob in quanto è stato allontanato dai suoi compagni di classe perché mangia cibo cinese, che potrebbe avere un forte odore e i suoi compagni di classe lo prendevano in giro.

Ma è lo stesso tipo di dolore che si provava quando si sentiva diverso e non apprezzato che li ha fatti smettere di mangiare. Penso che sia anche una sorta di ponte tra i due ragazzi.

Entrambi affrontano difficoltà, ed entrambi hanno questo momento difficile quando stanno mangiando. Quindi penso che sto cercando di collegarli anche a queste immagini.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Thailandia Inesplorata una innovativa mini serie documentario Disney+

Scopri i titoli più visti della settimana Disney Plus

On Pointe sogni in ballo una docuserie sul balletto su Disney+

Lascia un commento