Netflix Serie TV

The Protector stagione 3: la serie turca torna su Netflix

the protector stagione 3

The Protector torna con la stagione 3 in streaming su Netflix. La serie turca che ha appassionato il suo pubblico arriva così in streaming nel mese di marzo 2020.

È stata un’attesa lunga e paziente, ma i fan della serie turca Netflix Original The Protector saranno lieti di apprendere che la serie è tornata con la terza stagione nei primi giorni di marzo 2020.

The Protector è una serie originale Netflix creata da Binnur Karaevil e basata sul libro “Karakalem ve Bir Delikanlının Tuhaf Hikayesi” dell’autore Nilüfer İpek Gökdel. Come primo originale turco, la serie è diventata popolare tra gli abbonati che si sono innamorati dei drammi turchi. Dopo questa serie ne è arrivata un’altra che ha riscosso ancora successo. Parliamo della serie The Gift.

La stagione 3 di The Protector arriva in streaming su Netflix il 6 marzo 2020

La terza stagione sarà costituita da soli 7 episodi. In totale al momento della serie ci sono 25 episodi. La prima stagione era arrivata sulla piattaforma con 10 episodi, la seconda invece con 8. Chissà se ci sarà una stagione 4 e con quanti episodi arriverà! Tutti gli episodi saranno disponibili per lo streaming al momento del rilascio.

Trailer della serie tv The Protector stagione 3 in streaming su Netflix Italia

Nel dicembre 2018, Netflix ha lanciato la sua prima serie originale turca piena di drammaticità, mitologia e misticismo. Intitolato “The Protector”, lo spettacolo ha seguito Hakan Demir, un negoziante di 20 anni e truffatore part-time, la cui vita cambia dopo la morte del padre adottivo Neset.

Hakan quindi incontra i leali, Kemal e Zeynep. I leali fanno parte di un antico ordine segreto il cui compito è proteggere la città di Istanbul dagli Immortali. Lo stesso Hakan è il Protettore. È anche l’unico che può uccidere gli Immortali e impedire la distruzione della città con la sua camicia talismanica che gli conferisce poteri mistici.

Cosa è successo nel precedenti stagioni di The Protector?

Durante la prima stagione, incontriamo Faysal, che è l’unico Immortal rimasto in vita. Tutto ciò che Faysal vuole fare è riportare indietro sua moglie Ruya dai morti usando il sangue di Hakan. Tuttavia, entro la fine della prima stagione, tutti gli Immortali sono tornati in vita.

Nella seconda stagione, Hakan si rende conto di avere un fratello. Sfortunatamente, suo fratello è influenzato dagli Immortali e finisce per fare le loro offerte rilasciando un virus e un veleno sugli umani di Istanbul in modo che gli Immortali possano riavere la città per sé.

Cosa aspettarci dalla stagione 3 di The Protector?

Nella stagione 3, Hakan deve combattere un Immortale che non abbiamo mai incontrato prima. Quel che è peggio per Hakan è che suo fratello ha rilasciato un virus mortale nella stagione 2. Quindi Hakan dovrà anche capire come salvare la città mentre deve combattere gli Immortali.

Il nuovo Immortal, Vezir, si prepara così a conquistare Istanbul con una furia di 600 anni. Nel frattempo, Faysal e Ruya si stanno avvicinando ai loro piani malvagi. Uno che li coinvolge nel governare una nuova Istanbul dopo che un virus mortale ha spazzato via gli umani.

Nella sua ricerca di un antidoto, la storia degli antenati di Hakan farà luce sulla sua battaglia di oggi mentre si prepara per il suo viaggio tra passato e presente.

Una serie che sta cambiando il modo di fare tv in Turchia

In un’intervista nell’estate del 2019, l’attore principale Cagatay Ulusoy ha parlato dell’impatto positivo che la produzione di The Protector ha avuto.

In Turchia, la durata degli episodi è di solito compreso tra i 120 e i 150 minuti. Mentre quando guardi una serie turca su Netflix, spesso gli episodi sono stati ridotti a pezzi di dimensioni pari a 45-60 minuti. Ciò significa che possono essere necessari dai 2 ai 3 episodi per guardare solo un episodio completo della trasmissione turca.

Negli Stati Uniti e in altri paesi, è prassi comune che le funzioni di regia siano divise e che nessun regista dirigerà un’intera stagione. Per le produzioni turche è molto più comune per un regista produrre un’intera stagione.

Invece in The Protector l’attore ha dichiarato “lavoro con tre registi diversi per ogni stagione, cosa mai fatta prima in Turchia. Sembra un sistema complesso, ma in realtà non lo è. Ogni regista porta il proprio punto di vista per gli episodi che gestisce e avere visioni diverse rende lo spettacolo più fresco e vario. In termini di scrittori, uno di questi è Jason George [che funge anche da produttore esecutivo], che ha fatto “Narcos”. È stato il “terzo occhio”, per così dire, dello spettacolo. La sua esperienza globale e la sua visione diversa sono state immensamente utili.”

 

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

Related posts

Tales of the City: cosa devi sapere prima di guardare il revival di Netflix

Leonardo Playblog.it

Rhythm + Flow: il The Voice del rap di Netflix

Alessio PlayBlog.it

Rotten una Docuserie molto interessante Originale Netflix

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento