Prime Video

The Wilds: il ruolo dei Twilight of Adam

the wilds twilight of adam

La serie The Wilds è tornata con un’emozionante seconda stagione, ma qual è il ruolo dei Twilight of Adam? La creatrice e la showrunner dello show in un’intervista hanno fornito alcuni ulteriori dettagli.

Se hai già iniziato a vedere la seconda stagione di The Wilds avrai visto come la serie ha riportato le lancette dell’orologio al giorno zero. Nello stesso giorno un nuovo gruppo di naufraghi soprannominato il Twilight of Adam – alias fa parte del gruppo di controllo nell’esperimento della scienziata pazza Gretchen ( Rachel Griffiths ). E questo gruppo finisce da solo in un’isola dopo la simulazione di un falso incidente aereo.

Mentre l’inizio della loro esperienza rispecchia esattamente quello dell’Alba di Eva (fino a quella torta al cioccolato drogata), le cose prendono immediatamente una svolta sinistra quando i giovani uomini gestiscono il loro “abbandono” in modo molto diverso rispetto alle donne nella prima stagione.

E questo li porta a un diverso tipo di trauma per questi adolescenti ignari.

La creatrice di The Wilds Sarah Streicher e la showrunner Amy B. Harris hanno fornito alcuni dettagli in un’intervista su questo gruppo di ragazzi, che vi riportiamo.

Quale storia volevi raccontare aggiungendo il gruppo Twilight of Adam per la stagione 2?

SARAH STREICHER: Ovviamente, volevamo continuare le storie sulle ragazze perché sono l’anima dello spettacolo. Sono amate. E questo è iniziato come una meditazione sul loro viaggio di formazione e rimarrà una meditazione sul loro viaggio di formazione, ma abbiamo dovuto seguire la storia di Gretchen, e lei è coinvolta in questo esperimento e ha bisogno di un gruppo di controllo.

Ha questa prospettiva binaria sul mondo, che è una prospettiva marcio e sadica, ma ce l’ha comunque, quindi ovviamente stabilirebbe questo gruppo di controllo di ragazzi.

Dal punto di vista della narrazione, questo ci ha dato l’opportunità di avere questo nuovo obiettivo su un diverso tipo di esperienza di formazione: quella degli uomini.

Ciò che è stato particolarmente eccitante per me è stato che abbiamo iniziato con le donne come linea di base e poi abbiamo puntato sugli uomini come contrappunto e questo non è qualcosa che si vede necessariamente. Di solito è il contrario. Da quel punto di vista, abbiamo visto che c’era questa possibilità elettrizzante, e l’abbiamo presa.

Come cambiano le dinamiche del gruppo quando vediamo una storia di formazione sull’isola per giovani uomini?

AMY HARRIS: È interessante, i ragazzi stanno affrontando, almeno inizialmente, alcuni dei come trovare l’acqua, come trovare cibo, come costruire un riparo… questi spaventosi problemi di sopravvivenza che le ragazze hanno affrontato durante la stagione 1, e ciò di cui siamo rimasti più entusiasti è che ci ha davvero permesso, sull’isola delle ragazze, di esplorare ciò che ci piace chiamare “sopravvivenza della psiche”.

Abbiamo avuto modo di scavare ancora più a fondo nelle emozioni di queste ragazze e in quello che stavano passando. Il dolore e il trauma sono una parte importante della seconda stagione per le ragazze.

Ci ha davvero permesso di scavare ancora più a fondo nelle storie delle donne dandoci anche l’entusiasmante contrappunto dei ragazzi che, almeno per la prima metà della stagione, sperano davvero di poter sopravvivere dal punto di vista fisico.

Cosa sorprenderà i fan nella storia della seconda stagione? C’è un ruolo per i Twilight of Adam?

STREICHER: Tra le ragazze, le persone saranno molto sorprese dall’odissea mentale di Leah [Sarah Pidgeon] sul fatto che stia viaggiando. La sua mente, ne parliamo sempre come un’arma a doppio taglio.

È così potente ma può anche essere una responsabilità. Dedichiamo davvero molta narrativa all’esplorazione di quella dinamica e penso che le persone saranno davvero piacevolmente sorprese da quell’odissea.

Poi tra i ragazzi, penso che ci sia una certa aspettativa che si tratti di barbarie da parete a parete – e ciò potrebbe essere dovuto ad alcune delle clip che sono state mostrate, sembra che Il Signore delle Mosche sia passato a 11.

Ma non è quello . C’è questa enorme frattura [tra il gruppo maschile], che sarà la sorpresa fondamentale della stagione. Questo sarà il grande punto di discussione.

Ma al di là di quella frattura e quando quella frattura inizia a rimarginarsi, hai davvero la sensazione che questa sarebbe stata una bella comunità tra quegli uomini se ciò che era successo non fosse accaduto.

Il ruolo dei Twilight of Adam

“L’arrivo dei ragazzi ricorda al pubblico che c’è così tanto su queste isole che non vediamo”, ha aggiunto Sarah. Lo stesso pensiero è stato condiviso da Reign Edwards, che interpreta Rachel.

“Non distoglierà l’attenzione da noi”, ha detto Reign. “Penso che, se non altro, ti aiuti a capire un po’ meglio l’esperienza femminile vedendo qual è l’esperienza maschile, perché parliamo del patriarcato e di tutte queste cose diverse”.

Stuzzicando il risultato dell’esperimento dei ragazzi, Reign ha aggiunto: “Si vede da dove inizia con i ragazzi, ma anche le cose che accadono nel mondo dei ragazzi che li hanno portati a diventare questi diversi mostri che non erano [prima], e come ciò influisca sulle donne”.

La nuova stagione consentirà anche ai fan di conoscere queste donne “a un livello ancora più profondo”, ha detto Sarah, promettendo che molta “intensità” arriverà .

Amazon Prime Video

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

La commedia spettacolo “Ci vediamo al Parioli” è su Amazon Prime Video

La stagione 2 di El Cid è in streaming su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

Wolf Like Me: la prima stagione su Amazon Prime Video

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento