Tecnologia

App Android su Windows 11 come funziona il nuovo Microsoft Store

App Android su Windows 11 perché non sono così buone come pensi

All’evento di presentazione di Windows 11 di Microsoft giovedì, il gigante del software ha annunciato che le app per PC non saranno le sole su questo nuovo sistema operativo.

Windows 11 eseguirà app Android, ma ciò non significa che l’app store di Google Play sarà integrato in Windows 11.

Invece, le app Android saranno disponibili per il download tramite Amazon Appstore, integrato nel Microsoft Store. È una soluzione contorta, ma è almeno un modo per far funzionare TikTok in modo nativo in Windows 11.

C’è solo un problema con Amazon Appstore

Amazon Appstore viene utilizzato principalmente per scaricare app su dispositivi che utilizzano il sistema operativo Fire OS di Amazon.

Fire OS è un sistema operativo mobile basato su Android, il che significa che le app pubblicate sull’app store di Google Play possono essere trasferite dagli sviluppatori su Amazon Appstore.

Ma dato che ci sono quasi 3 miliardi di utenti Android, gli sviluppatori tendono a dare la priorità allo sviluppo per Google Play prima di concentrarsi su eventuali negozi ausiliari.

Andando alla pagina Web di Amazon Appstore per Android, la suite standard di app è disponibile per il download.

Ciò include app popolari come Duolingo, Asphalt 8, Minecraft e Angry Birds.

Ma rispetto all’app store di Google Play, la selezione è molto carente.

Giochi come Garena Free Fire, Call of Duty Mobile e League of Legends: Wild Rift non si vedono da nessuna parte. Non ci sono solo giochi: Cash App, DoorDash e PicsArt sono tutti assenti anche da Amazon Appstore.

Quindi qualsiasi piano per trasformare un Microsoft Surface Pro 7 o qualsiasi altro laptop 2 in 1 in un tablet Android improvvisato sarà un fallimento a meno che Microsoft non possa fare un lavoro migliore nell’integrazione delle app Android in generale.

La tecnologia di base per le app Android su Windows 11 arriva da Intel.

Come dettagliato in un comunicato stampa che sbandiera la mossa, “Intel Bridge Technology è un post-compilatore runtime che consente alle applicazioni di essere eseguite in modo nativo su dispositivi basati su x86…

La strategia XPU multi-architettura di Intel fornisce i motori giusti per i carichi di lavoro giusti integrando core CPU leader, tecnologia grafica, acceleratori di intelligenza artificiale e altro ancora.”

Mentre i principali produttori di processori raramente commentano i piani degli altri, Intel ha affermato che la sua tecnologia sarebbe stata universalmente integrata in Windows 11, almeno per i chip x86.

“Intel ritiene importante fornire questa funzionalità e ha progettato la tecnologia Intel Bridge per supportare tutte le piattaforme x86”.

Sfortunatamente, non tutti i processori Intel legacy avranno il supporto per le app Android.

Per Intel, questo include processori Intel Core di ottava generazione, processori Intel Pentium e processori Intel Celeron dalla generazione Apollo Lake e successive.

Ad ogni modo, il supporto nativo di Android è una funzionalità molto interessante da avere in Windows 11.

E dato che ci sono almeno 1 miliardo di utenti attivi di Windows 10, la maggior parte dei quali probabilmente passerà a Windows 11 tramite l’aggiornamento gratuito, ciò potrebbe incentivare gli sviluppatori a portare più app Android su Amazon Appstore.

Se ciò accade, Microsoft potrebbe ottenere un enorme vantaggio con Windows 11.

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Facebook testa Rosetta: aiuterà a moderare i contenuti offensivi

Windows 10 inizia a sbarazzarsi delle password

Oppo Pad Air: il primo tablet di Oppo in vendita in Europa

Alessio PlayBlog.it

Lascia un commento