Apple AppStore

Apple consente agli sviluppatori di utilizzare sistemi di pagamento al di fuori dell’App Store

Apple consente agli sviluppatori di utilizzare sistemi di pagamento al di fuori dell'App Store

Prima dell’accordo, le app dovevano utilizzare i sistemi di pagamento di Apple se erano disponibili per il download sull’App Store.

Apple ha accettato un accordo di azione collettiva che consentirà agli sviluppatori di app di implementare sistemi di pagamento al di fuori dell’App Store e di comunicare direttamente con i clienti al riguardo.

In precedenza, un’app veniva rimossa dall’App Store se eludeva i sistemi di pagamento di Apple e le commissioni di acquisto in-app. L’accordo eliminerà questa restrizione e sarà applicabile a tutte le app.

L’ accordo, attualmente in attesa di approvazione da parte dei tribunali statunitensi, vedrà Apple creare linee guida riviste che consentiranno agli sviluppatori di utilizzare comunicazioni, come la posta elettronica, per condividere informazioni sui metodi di pagamento al di fuori della loro app iOS.

Gli sviluppatori non dovranno pagare ad Apple una commissione su eventuali acquisti effettuati al di fuori della loro app o dell’App Store.

L’accordo pone fine a un’azione collettiva di due anni avviata da circa 67.000 sviluppatori le cui app risiedevano nel marketplace dell’App Store.

“I termini dell’accordo contribuiranno a rendere l’App Store un’opportunità di business ancora migliore per gli sviluppatori, pur mantenendo il mercato sicuro e affidabile che gli utenti amano”.

Ha affermato Apple in una nota.

“Questo accordo duramente conquistato porterà miglioramenti significativi agli sviluppatori iOS statunitensi che distribuiscono i loro prodotti digitali attraverso l’App Store, in particolare per quei piccoli sviluppatori che apportano così tanta creatività ed energia al loro lavoro”.

Ha affermato il rappresentante legale dei querelanti Steve Berman.

Se l’accordo viene approvato, Apple manterrà comunque la sua struttura di commissioni del 30% in relazione agli acquisti effettuati all’interno dell’App Store.

Il produttore di iPhone ha inoltre accettato di pubblicare un rapporto di trasparenza annuale che fornisce statistiche sul numero di app rifiutate e sui motivi per cui, il numero di account di clienti e sviluppatori disattivati, dati oggettivi relativi a query e risultati di ricerca e il numero di app rimosse dal App Store.

Altre modifiche incluse nell’accordo sono un’espansione del numero di punti di prezzo disponibili per gli sviluppatori per gli abbonamenti e gli acquisti in-app poiché gli sviluppatori si erano lamentati del prezzo minimo di 0,99 € disponibile nell'”App Store” e dei nuovi contenuti sulla pagina delle recensioni di Apple, quindi la recensione dell’azienda processo e gli standard sono più trasparenti.

Le modifiche agli sviluppatori arrivano poche ore dopo che Apple ha annunciato che ci
sarebbe voluto un taglio del 15% degli acquisti in-app e degli abbonamenti degli editori
se si unissero ad Apple News invece della normale commissione del 30%.

La commissione ridotta per gli editori fa parte del News Partner Program di Apple, che sarà disponibile per gli editori in Australia, Canada, Stati Uniti e Regno Unito.

Il News Partner Program sarà un’aggiunta separata al regolare accordo di Apple con gli sviluppatori di app.

Sullo sfondo di questi cambiamenti appena annunciati, Apple continua ad affrontare varie cause legali da parte di Epic Games.

Tutte le cause legali di Epic Games accusano Apple di condurre pratiche anticoncorrenziali e monopolistiche a causa della sua struttura di commissioni del 30%.

Il processo della causa statunitense è già stato condotto e il verdetto sarà emesso entro la fine dell’anno.

La causa australiana, nel frattempo, ha ricevuto una data del processo condizionale per novembre del prossimo anno.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

La vera storia del film Greyhound di Tom Hanks

L’esperienza horror psichedelica “Happy Game” arriverà su iOS, PC e Switch nel 2021

Fireball: Messaggeri dalle stelle un nuovo film documentario di Apple Tv+

Lascia un commento