Tecnologia

Facebook un disastro dopo l’altro: che fine ha fatto il progetto di occhiali per realtà aumentata?

facebook nazare occhiali realtà aumentata

Facebook ormai commette un disastro dopo l’altro: che fine ha fatto il progetto di occhiali per realtà aumentata?

Ormai per la società Meta di Facebook, le ultime notizie non sembrano essere le più rosee. Secondo alcune fonti giornalistiche, Meta ha deciso di non commercializzare i suoi occhiali per realtà aumentata, conosciuti con il nome in codice Nazare.

Niente sta andando bene ultimamente a Meta. Dopo la partenza di Sheryl Sandberg, la cancellazione del connected watch “Milano” e la fine della commercializzazione degli schermi del Portale al grande pubblico, la casa madre di Facebook potrebbe tornare sui propri passi su uno dei suoi progetti tanto attesi.

Secondo alcuni rumour Meta avrebbe deciso di non commercializzare i suoi futuri occhiali per realtà aumentata.

Facebook e gli occhiali a realtà aumentata Nazare

C’è da dire che, da più di un anno, Meta sta spingendo i limiti del suo progetto metaverse, con l’obiettivo di offrire un intero ecosistema di prodotti e soluzioni software per consentire agli utenti di navigare e interagire in un mondo virtuale.

Per fare ciò, Meta intendeva lanciare non solo un visore per realtà virtuale di fascia alta, ma anche occhiali per realtà virtuale.

In questo senso, gli occhiali Stories, progettati in collaborazione con Ray-Ban sarebbero stati solo un primo passo volto a integrare elettronica e fotocamere in questa tipologia di accessorio.

Il progetto Nazare avrebbe dovuto quindi integrare un sistema olografico per aggiungere elementi 3D al suo campo visivo.

Tuttavia, mentre Meta puntava al rilascio dei suoi occhiali per realtà aumentata per il 2024, sembra che il progetto abbia perso lo slancio iniziale.

Se lo sviluppo non si fosse fermato – a differenza dell’orologio Milan – Meta avrebbe però ridotto notevolmente le dimensioni del progetto e avrebbe addirittura deciso di non commercializzare i suoi occhiali.

La tendenza al risparmio in Meta

“I dipendenti sono stati informati che Meta non prevede più di vendere i suoi occhiali per realtà aumentata a causa dei tagli al budget per la sua divisione AR/VR e Reality Labs” così riporta TechCrunch.

Sembra che gli occhiali dovrebbero essere comunque prodotti, ma in quantità molto minore e solo a scopo dimostrativo.

Potrebbero quindi servire come base per una seconda generazione di occhiali per realtà aumentata, nome in codice Artemis. Che sia davvero così?

Queste varie cancellazioni di progetti si verificano in un clima finanziario piuttosto sfavorevole per Meta. Il prezzo delle azioni Meta nell’ultimo periodo è precipitato da 380$ a circa 200$. Un quasi dimezzamento che si spiega in gran parte con la fuga degli utenti di Facebook.

Lo scorso settembre, l’azienda ha annunciato di aver perso, per la prima volta, più utenti delle nuove registrazioni. Che sia ormai l’inizio del declino per Facebook?

Amazon Prime Video

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

 

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Processori Qualcomm per competere con Apple M1 nel 2023

Leonardo Playblog.it

Windows 10 inizia a sbarazzarsi delle password

L’algoritmo di TikTok e la tecnologia AI sono ora in vendita

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento