Tecnologia

In arrivo la prima piattaforma digitale italiana dedicata al cinema di fantascienza curata dal Trieste Science+Fiction Festival

In arrivo la prima piattaforma digitale italiana dedicata al cinema di fantascienza curata dal Trieste Science+Fiction Festival

In arrivo la prima piattaforma digitale italiana dedicata al cinema di fantascienza curata dal Trieste Science+Fiction Festival, il più importante evento italiano dedicato all’esplorazione del genere fantastico.

SciFiClub.it, in partnership con MYmovies, è online con una library iniziale di 20 titoli selezionati tra film cult, lungometraggi e corti vincitori della storica manifestazione triestina degli ultimi venti anni.

Trieste Science+Fiction Festival, il più importante evento italiano dedicato alla fantascienza che nel 2020 ha festeggiato i suoi primi 20 anni, lancia SciFiClub.it, la prima piattaforma italiana interamente dedicata al cinema fantastico. Tutti gli appassionati del genere sci-fi adesso potranno avere a portata di click il meglio del cinema di fantascienza: la piattaforma presenterà una library iniziale di 20 titoli scelti tra film cult e lungometraggi  trionfatori alla storica manifestazione triestina degli ultimi venti anni, dai vincitori dei premi Asteroide e Méliès d’argent fino ai cult che hanno fatto innamorare generazioni di cinefili. 

Sulla piattaforma verranno poi caricati periodicamente nuovi contenuti (3/4 titoli al mese), tra le rivelazioni del Trieste Science+Fiction Festival, capolavori da scoprire e (ri)scoprire e prime visioni digitali.

Tutti i film avranno una presentazione curata ad hoc dagli esperti e dai programmatori de La Cappella Underground e del Trieste Science+Fiction Festival, che prevedono di curare mensilmente un talk show e alcune dirette assieme ai fan.

Nel panorama di titoli scelti a rappresentare la storia del festival di fantascienza triestino figurano alcuni dei temi portanti della fantascienza contemporanea come la lotta per salvare il pianeta, l’intelligenza artificiale e l’afrofuturismo.

Tra i titoli da non perdere vengono proposti per la prima volta in streaming in Italia “Embers” di Claire Carré, attualissimo film pluripremiato che racconta la storia dei sopravvissuti a una pandemia globale e il loro rapporto con una memoria che sfugge; il tema dell’Intelligenza Artificiale è affrontato da “I am Ren” di Piotr Ryczko, insieme a “The Clone Returns Home di Kanji Nakajima che raccontano due storie di androidi e cloni alla ricerca delle loro radici; alla domanda come cambiare il passato per salvare il futuro? rispondono invece l’ironica commedia futuribile “Tempus Fugit” di Enric Folch, premiata dal pubblico del Science nel 2004, e “Man Divided” di Max Kestner, premiato nel 2018, che evocano una disperata lotta contro il tempo per salvare il pianeta.

Tutto è già successo, invece, in “Monsters”, il primo film dal talento di Gareth Edwards, vincitore nel 2011, passato dietro alla macchina da presa dei franchise mondiali “Rogue One: A Star Wars Story” e “Godzilla”.

Amatissime dai fan, non mancheranno le selezioni di cortometraggi tra cui il nigeriano “Hello, rain, una trasposizione cinematografica del racconto “Hello, Moto” di Nnedi Okorafor e vincitore dei premi World Fantasy, Nebula e Hugo: una corsa sfrenata tra stregoneria, scienza, sorellanza e super criminalità.

“Il progetto SciFi Club nasce dalla richiesta dei tanti spettatori del Trieste Science+Fiction Festival di vedere (o rivedere) i film programmati nel corso delle venti edizioni della manifestazione, nel palinsesto principale o nelle retrospettive”

Spiega Daniele Terzoli, presidente della Cappella Underground e direttore del Trieste Science+Fiction Festival.

“Uno spazio dedicato al cinema di fantascienza indipendente, a produzioni che provengono dai cinque continenti realizzate nel corso degli anni 2000 e alle gemme più rare della science fiction del ventesimo secolo. Una library che nel corso dei mesi si allargherà anche a film inediti e ai tanti titoli sfuggiti alle maglie della programmazione festivaliera, ma che rispecchiano quell’idea di “lo-fi sci-fi” che sta alla base delle scelte artistiche del TS+FF. Un archivio della fantascienza cinematografica al di là dei confini del mainstream, tra lungometraggi, cortometraggi, documentari e mockumentary, per un pubblico curioso di seguire nuovi percorsi e di entrare a far parte di una community di fan, sotto le insegne dell’universo sci-fi.”

La piattaforma SciFiClub.it ha come partner Mymovies.it e sarà attiva solo sul territorio italiano. I film saranno disponibili in versione originale con i sottotitoli italiani.

Per accedere alla piattaforma sarà possibile sottoscrivere un abbonamento mensile di € 5,90 oppure un abbonamento di 6 mesi al prezzo speciale di € 29,90 comprensivo di un indispensabile “kit di sopravvivenza nello spazio” con i gadget ufficiali del Festival.

La piattaforma potrà essere utilizzata con Google Chrome (ultima versione) da computer, Android e Mac, oppure con Safari (ultima versione) da iPhone e iPad. Si consiglia sempre di effettuare il test di connessione al primo accesso. Se si desidera guardare i film con la Smart TV attraverso il mirroring via Apple tv, Chromecast o similari, si ricorda che la visione in questa modalità non è ancora garantita ma lo sarà a breve: si suggerisce di connettere la TV al computer via cavo HDMI.

ISCRIVITI ALLA PIATTAFORMA SCI-FI CLUB

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su Telegram       Canale Netflix     Offerte Amazon     Prime Video
seguici anche su Facebook       Instagram       Twitter         Pinterest

EMBERS

neon

EMBERS

CLAIRE CARRÉ, USA, POLONIA, 2015, COL., 86’

Dieci anni dopo un’epidemia planetaria, il mondo è ancora in rovina e gli effetti del virus colpiscono ancora i sopravvissuti, rimasti senza memoria retrograda e anterograda. Film vincitore del Premio Asteroide 2015.

FIRST ON THE MOON

neon

FIRST ON THE MOON

ALEKSEJ FEDORČENKO, RUSSIA, 2005, COL., 77′

1938. Indagando su uno strano UFO precipitato sulle montagne del Cile, una troupe televisiva scopre che i russi hanno messo piede sulla Luna ben prima di quanto si pensi!

FROSTBITEN

neon – melies

FROSTBITEN

ANDERS BANKE, SVEZIA, 2006, COL., 98′

Inverno. I vampiri terrorizzano la notte di un piccolo villaggio della Lapponia. E manca più di un mese alla prossima alba…

GRABBERS

neon – melies

GRABBERS

JON WRIGHT, GB/IRLANDA, 2011, COL., 94’

Un piccolo villaggio di pescatori sull’idilliaca isola di Erin viene sconvolto dalla cattura di una strana creatura. Ci sarà da combattere, ma prima… si fa un salto al pub!

Film vincitore del Premio del Pubblico 2012.

I AM REN

neon – melies

I AM REN

PATRYCJA RYCZKO, POLONIA, 2019, COL., 75’

Renata, suo marito Jan e il loro figlio adottivo Kamil conducono una vita apparentemente felice. Finché Renata non si presenta come REN, un androide. Menzione Speciale Premio Méliès d’argent 2019.

IKARIE XB1

classix

IKARIE XB1

JINDŘICH POLÁK, CECOSLOVACCHIA, 1963, B/N, 84′

Tratto da “La nube di Magellano” di Stanisław Lem, Ikarie XB 1 resta ancora oggi uno dei grandi pilastri del cinema di fantascienza dell’epoca sovietica.

Film vincitore del Premio Astronave d’oro alla prima edizione del Festival Internazionale del Film di Fantascienza di Trieste, nel 1963.

KROKODYLE

spazio italia – melies

KROKODYLE

STEFANO BESSONI, ITALIA, 2010, COL., 94′

Kaspar Toporski è un aspirante regista che trascorre le sue giornate inventando un suo mondo immaginario che giorno dopo giorno sembra diventare sempre più reale. Tra Michel Gondry, Quay Brothers e il primo Tim Burton Menzione speciale Méliès a Sitges 2011.

MAN DIVIDED

neon – melies

MAN DIVIDED

MAX KESTNER, DANIMARCA/ SVEZIA/ FINLANDIA, 2017, COL., 87’

Nel 2095 tutta l’acqua dolce terrestre è scomparsa a seguito di una catastrofe ecologica. L’agente segreto Fang Rung viaggia indietro nel tempo per salvare il pianeta.

Film vincitore del Premio Méliès d’argent 2018.

MONSTERS

neon – melies

MONSTERS

GARETH EDWARDS, REGNO UNITO, 2010, 94′

Sei anni dopo la scoperta della NASA di una vita aliena nel nostro sistema solare, i militari americani e messicani continuano a lottare per contenere “le creature” che infestano la Terra.

Film vincitore del Premio Asteroide 2011.

POLDER

neon – melies

POLDER

SAMUEL SCHWARZ & JULIAN M. GRÜNTHAL, SVIZZERA/ GERMANIA, 2015, COL., 90′

Il gioco VR Red Book trasforma le nostre fantasie in fantastiche avventure. Se diventi un gioco, sei tu che lo controlli o chi controlla il gioco controlla te? Film vincitore del Premio Méliès d’argent 2015.

STAKELAND

neon

STAKELAND

JIM MICKLE, USA, 2011, COL., 96′

Dopo che una pandemia trasforma l’America in un regno di vampiri, un cacciatore di creature si ribella e viaggia attraverso il paese con un orfano che ha salvato alla ricerca di un rifugio sicuro.

Film vincitore del Premio del Pubblico 2011.

TEMPUS FUGIT

neon – melies

TEMPUS FUGIT

ENRIC FOLCH, SPAGNA, 2003, COL., 90′

L’incontro con un misterioso straniero che sembra arrivare dal futuro, potrebbe cambiare la vita del timido orologiaio Ramon.

THE CLONE RETURNS HOME

neon

THE CLONE RETURNS HOME

KANJI NAKAJIMA, GIAPPONE, 2008, COL., 110′

Il giovane astronauta Kohei decide di partecipare a un programma sperimentale di clonazione per “rigenerare” il suo corpo e la sua memoria in caso di morte.

THE MAN WITH THE MAGIC BOX

neon – melies

THE MAN WITH THE MAGIC BOX

BODO KOX, POLONIA/ ITALIA, 2017, COL., 103’

Una vecchia radio degli anni’50 che trasmette musica del passato, emana strane onde theta che consentono di viaggiare nel tempo.

Film vincitore del Premio Asteroide 2017.

THE SHOW MUST GO ON

neon – melies

THE SHOW MUST GO ON

NEVIO MARASOVIC, CROAZIA, 2010, COL. 80′

Mentre sei coppie partecipano al reality show Housed, scoppia una guerra globale. Il produttore dello show, per mantenere gli altissimi indici d’ascolto, cerca di tenere i concorrenti all’oscuro di tutto…

CLONES

shorts

CLONES

RAFAEL BOLLIGER, SVIZZERA, 2015, COL., 15′

A bordo di una stazione spaziale, un uomo si prepara per un difficile intervento al cervello, confrontandosi con la paura della perdita della propria identità.

DOWNSIDE UP

shorts

DOWNSIDE UP

PETER GHESQUIÈRE, BELGIO, 2017,COL., 14’

In mondo in cui tutti sono uguali, un giorno nasce Eric, un bambino diverso.

HELLO, RAIN

shorts

HELLO, RAIN

C.J. “FIERY” OBASI, NIGERIA, 2018, COL., 30′

Una strega-scienziata, crea delle parrucche che conferiscono dei superpoteri a lei e alle sue amiche. Ma quando queste perdono il controllo, lei si impone di fermarle.

THE LAST SCHNITZEL

shorts

THE LAST SCHNITZEL

KAAN ARICI, ISMET KURTULUS, DANIMARCA, 2017, COL., 22’

Il presidente della Grande Repubblica Turca pretende di mangiare una cotoletta, ma i polli sono estinti da oltre 200 anni…

THIS TIME AWAY

shorts

THIS TIME AWAY

MAGALI BARBÉ, GB, 2019, COL., 14′

Nigel è un vecchio solo che vive nel rimpianto… fino all’arrivo di un visitatore inatteso che stravolge la sua routine.

POST CORRELATI

Firefox 74 e Facebook Container per proteggere la tua privacy

OPPO mette in mostra la tecnologia “Waterfall Display”

Hyundai Motor collabora con Uber per lanciare un taxi volante entro il 2023

Lascia un commento