Netflix News

La sigla di The Politician serie tv Netflix racconta tutta la vita di Payton Hobart

copertina la sigla di the politician serie tv netflix

La sigla di The Politician, la serie tv Netflix Original che racconta la vita di Payton Hobart che vuole in tutti i modi diventare presidente degli Stati Uniti è una di quegli opening di serie che non vorresti saltare mai. Ma quali sono i simboli e gli oggetti mostrati nella sigla e a cosa si riferiscono?

Infatti a differenza di tante altre serie di Netflix, la sigla di apertura di The Politician è abbastanza lunga. La sigla dura ben 1 minuto e 19 secondi. E in queste scene vediamo le immagini che ci raccontano chi è Ben Platt.

La serie tv The Politician è disponibile in streaming dallo scorso 27 settembre e presto arriverà la stagione 2. In questa serie vediamo Payton Hobart (Ben Platt) di The Politician che sembra un vero e proprio ragazzo.

Nell’apertura dello show vediamo appunto una forma animata di Payton che da una statua di legno prende forma e vita. Sembra quasi che la sua ambizione in modo magico, faccia prendere vita al protagonista della serie. In qualche modo Payton sembra più un burattino che una persona.

La sigla di The Politician e la storia di Payton

All’inizio della sequenza, vediamo una serie di oggetti che viene deliberatamente e accuratamente posizionata in scomparti di legno. Invece di organi, Payton ha medaglie di gruppo di dibattito. Invece di un cervello, ha una Casa Bianca in miniatura. Alla fine, un cuore viene lanciato al centro e l’intero scrigno del tesoro è pieno di sostanza appiccicosa nera.

Dopo di che vediamo il corpo in legno di Payton che viene modellato, levigato e animato da un liquido animato di qualche tipo.

Nessun aspetto del personaggio di Payton è spontaneo. Questi libri, spille e figurine sono la creazione della sua personalità, accuratamente assemblati per aiutarlo a diventare la persona che deve essere. Insieme, questi oggetti preziosi formano l’immagine di qualcuno che non si discosta mai da un piano generale.

La destinazione finale di Payton è la presidenza degli Stati Uniti. Ed è quello che poi vedremo nella serie, la storia di Payton tutte le cose che lo aiuteranno ad arrivarci. Sono al centro di lui, letteralmente.

Quali sono i simboli e gli oggetti che troviamo nella sigla di The Politician e a cosa si riferiscono?

Ci sono due categorie di oggetti nei titoli di apertura. Alcuni sono oggetti che Payton possiede, mentre per altri sono il contrario. Sono queste cose a tenere in pugno Payton. Alcuni di questi oggetti sono simbolici, rappresentativi della sua situazione nella vita. Prima di tutto analizziamo gli oggetti e poi i simboli.

The Politician – la sigla spiegata – video di Netflix

Gli oggetti della sigla di The Politician

  • Metalli del club della High School di St. Sebastian: Payton non fa solo parte del Debate Team e del modello ONU, ma è anche molto bravo con loro.
  • Nastri e medaglie militari: su questi oggi si pensa che Payton li raccolga perché pensa che sembrino oggetti presidenziali.
  • Pin presidenziali: nella serie possiamo vedere Payton apporre uno di questi pin da vecchie campagne presidenziali e provare una scarica di adrenalina.
  • Pagella vintage: Payton ha ottenuto A in varie materie tra cui diritto americano, Anomalie psichiatriche, Fluidità intersezionale AP, Politicizzare Beyonce e Studi religiosi. Ha conseguito poi con un A + in Storia della Moderna Sessualità e però un D – in Mandarino II. Questo spiega perché ha bisogno di un tutor che lo aiuti a studiare.
  • Pillole: non sappiamo a cosa servano le pillole colorate, ma sappiamo che Payton è su di esse.
  • Diamanti: questi diamanti sono abbastanza grandi per essere usati come una palla in uno sport – o come anello nuziale di Georgina Hobart (Gwyneth Paltrow).
  • L’ultimo testamento di Keaton Hobart: il padre di Payton usa la sua volontà come arma. Sei nel testamento o sei fuori. Al tempo stesso il testamento da sicurezza e fa capire la ricchezza di Payton.
  • Scatola di fiammiferi: Payton è pronto a dare al mondo.
  • Medaglia di Harvard: Harvard è la prossima tappa del Piano di Payton per arrivare alla presidenza.
  • Libretto degli assegni per la Banca di Santa Barbara: è il simbolo della ricchezza di Payton che può firmare assegni anche per finanziare la propria campagna elettorale.

I simboli della vita di Payton Hobart (Ben Platt)

  • La Casa Bianca: Nella testa di Payton vediamo una mini Casa Bianca che praticamente l’unico pensiero di Payton e cioé diventare il futuro presidente degli Stati Uniti.
  • Una spugna: Payton è nel punto della sua vita in cui dovrebbe assorbire conoscenza ed esperienze. Ma la spugna è asciutta, il che significa che non è davvero curioso, impegnato solo a raggiungere il suo obiettivo. Questo però gli fa perdere un po’ il bello di quegli anni.
  • Cipolla: La cipolla rappresenta i vari strati di Payton..
  • Cucchiaio d’argento: Payton non è nato con un cucchiaio d’argento in bocca, un’espressione usata per descrivere le persone con ricchezza generazionale. Il cucchiaio gli fu messo in bocca dopo che sua madre biologica lo ha preso in adozione. La sua fortuna infatti è stata quella di essere adottato da una delle famiglie più ricche del paese.
  • Figurina di coccodrillo che piange: il termine “lacrime di coccodrillo” descrive l’intera personalità di Payton: un’espressione sincera di emozione. Sembra che i coccodrilli stiano piangendo quando consumano la loro preda. Ma non sono dispiaciuti. Payton è totalmente egoistico.

Trofei e il cuore piccolo e consumato

  • Trofeo del partecipante: il Trofeo del partecipante è l’emblema del più grande difetto della generazione dei millennial, agli occhi di chi li critica. E cioè i millennial pensano di meritare lode e apprezzamenti, anche quando non sono stati ottenuti risultati.
  • Figurine della famiglia Hobart: nella scena vediamo una mini saga di famiglia. I fratelli gemelli intriganti di Payton vengono trascinati fuori dall’unità familiare dai due genitori.
  • Carta dei tarocchi falsi: la carta che vediamo è quella de “La Vittima”. Sulla carta, un uomo con molte braccia suona un mini violino, tiene una spada e si incorona un angelo. È un’illustrazione di tre diversi modi di dire: diventare un martire, cadere sulla propria spada e suonare il violino più piccolo del mondo. È un’illustrazione di qualcuno che vuole che gli altri si dispiacciano per lui.
  • Un’ape intrappolata in un barattolo: non è una buona metafora per il liceo? Ronzare e schiantarsi ai lati di un contenitore di vetro?
  • Hashtag Ticker Tape: nel cervello di Payton, un ticker tape stampa gli hashtag in un modo che li fa sembrare insignificanti. #Whatmattersrightnow, #resist, #MeToo. Sono parole d’ordine, si dice solo per mostrare agli altri che sei nella “squadra giusta”. Payton non ha credenze.
  • Un cuore rosa consumato e minuscolo: se questo piccolo oggetto rosa conta o meno come un cuore – il centro simbolico di amore, empatia e bontà umana – è in discussione.

Le letture di Payton Hobart in The Politician

Durante la sigla di apertura vediamo anche diversi libri, che sono le letture di Payton Hobart. E conoscendo le letture si possono scoprire varie cose di Payton. Dalla sua collezione, sappiamo che Payton considera la fiction contemporanea frivola e legge solo libri “utili”. Il suo scaffale è aspirazionale, pensato per modellarlo nella persona che dovrà essere.

  • Manuale dell’Imperatore di Marco Aurelio: una serie di saggi di Marco Aurelio, che servì come impero romano dal 161 al 180 d.C. Probabilmente Payton ha acquistato questo libro perché ha la parola “imperatore” nel titolo, ma non lo ha ancora aperto. Aurelio si preoccupa di come vivere una vita appagante rimanendo virtuoso. La mente di Payton è lontana dalla virtù.
  • Sette abitudini di persone altamente efficaci di Stephen Covey: Uno dei sette punti principali di questo libro di auto-aiuto molto famoso è: “Inizia pensando alla fine”. È così appunto quello che fa Payton.
  • Dizionario Inglese-Mandarino: Payton e River non devono aver studiato così tanto considerando poi la D di Payton sulla sua pagella.
  • Rules for Radicals di Saul Alinsky: è sorprendente che Payton abbia il manuale di Saul Alinsky del 1971. Il manuale sconvolge radicalmente il sistema politico sul suo scaffale, considerando che usa le vite passate dei presidenti come guida per diventare lui stesso presidente. Questa è la moltiplicazione dell’establishment.

Gli altri libri di Payton

  • Come conquistare amici e influenzare le persone di Dale Carnegie: questo libro di auto-aiuto ha venduto oltre 15 milioni di copie. Si potrebbe dire che ha conquistato molti amici e influenzato molte persone, incluso Payton.
  • Huckleberry Finn di Mark Twain: unica opera di finzione sullo scaffale di Payton, Huckleberry Finn è un classico di un ragazzo di 13 anni e di un viaggio di schiavo in fuga lungo il fiume Mississippi.
  • Smascherare il viso: una guida per riconoscere le emozioni dalle espressioni facciali di Paul Ekman e Wallace V. Friesen: Ah, questo è il libro che Payton usa per fingere di provare emozioni.
  • La Bibbia: probabilmente ne acquistò uno per la sua lezione di religione.
  • Guida dell’idiota al clown: se tutto il resto fallisce, Payton può diventare un clown. Ormai è già un artista.

Infine ci sono libri di precedenti presidenti degli Stati Uniti sia democratici che repubblicani. Payton si preoccupa meno di chi sono e di come sono riusciti a diventare presidenti.

Leggi le altre notizie su The Politician

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

Scarica la nostra App

app per iphone ios App Netflix news app per android

Related posts

Inside the Criminal Mind disponibile su netflix

8 Mile, finalmente disponibile su Netflix!

Mattia PlayBlog.it

Il film Into the Storm disponibile anche su Netflix

Mattia PlayBlog.it

Lascia un commento