Disney+

Lauren Graham sulla serie Stoffa da Campioni: Cambio di Gioco

lauren graham stoffa da campioni una mamma per amica

In un’intervista Lauren Graham, l’attrice famosa nota per la sua parte in Una Mamma per Amica racconta parla della nuova serie Stoffa da Campioni: Cambio di Gioco.

Quasi 30 anni dopo il primo film, Gordon Bombay ( Emilio Estevez ) è tornato nella serie in streaming Disney + Stoffa da Campioni: Cambio di Gioco (The Mighty Ducks: Game Changers).

La storia tratta del dodicenne Evan Morrow ( Brady Noon ) che non riesce ad unirsi alla squadra di hockey junior Mighty Ducks che ormai è diventata potente e ultra competitiva. E grazie alla madre, viene costituita una nuova squadra.

In questa vera e propria sfida nel Palazzo del Ghiaccio, Evan inizia a gareggiare grazie alla determinazione di sua madre Alex ( Lauren Graham ) con una squadra di “disadattati”. La serie vuole far ricordare a Evan il suo amore per il gioco, e non solo quello di vincere a tutti i costi come ormai avviene anche negli sport giovanili.

Riguardo alla serie, l’attrice Lauren Graham, famosa per il suo ruolo in Una Mamma per Amica ha parlato del fascino di Stoffa da Campioni: Cambio di Gioco.

Lauren Graham ha parlato della sua partecipazione alla serie Lo straordinario mondo di Zoey

Questa serie e “Lo straordinario mondo di Zoey” sono state girate quasi in contemporanea. Lauren ha pensato che poteva essere la protagonista e avere uno spettacolo in cui è anche produttore. La sfortuna per via del COVID ha reso le due cose molto complicate.

Infatti anche se le attività di ripresa si sono svolte sempre a Vancouver in Canada, non le è riuscito il piano di fare entrambe le cose. 

“C’è una quarantena di 14 giorni quando arrivi lì, ma poi qualcuno vicino a me su Ducks è risultato positivo e ho dovuto fare di nuovo la quarantena di 14 giorni. 

Lei stava bene, io stavo bene, e andava tutto bene, ma queste sono solo le regole, quindi abbiamo perso quella flessibilità per fare davvero qualsiasi cosa tranne che finire di girare Ducks

Ero così delusa. Ho fatto quelle due scene con Jane [Levy] in un pomeriggio e abbiamo dovuto fare una jam. È stato deludente, ma se le cose vanno avanti, spero di tornare perché amo la serie “Lo straordinario mondo di Zoey”. 

Sei passata dall’essere la mamma che tutti amano in Una mamma per amica e Parenthood, a cantare e fare i numeri delle esibizioni sulla serie di Zoey e ora a pattinare sul ghiaccio su Stoffa da Campioni? Quanto ti stai divertendo adesso?

Il mio agente mi ha detto: “Stai solo scegliendo un lavoro ora, in base a cos’altro puoi fare?” In realtà penso che sia una parte di esso. Arrivi in ​​un certo momento in cui hai avuto parti così meravigliose e ora guardi forse un po’ di più all’intero quadro.

Imparerò una nuova abilità? Sono inclusa come produttrice? Posso dirigere? Cresci naturalmente in un desiderio e una capacità di pensare al tutto e non solo alla parte che stai interpretando.

Voglio poter avere voce in capitolo o avere una voce nell’intero pacchetto. Ora posso leggere una sceneggiatura e vedere: “Ok, sono tanti giorni, tante notti, ed ecco come saranno le ore”.

Penso di più alla qualità della vita, oltre a tutte le cose artistiche. Dico: “Sarà divertente e voglio sapere chi sono le persone coinvolte”. Mi interessa moltissimo con chi sto lavorando.

E poi scopri che le parti per i ruoli in una commedia sono davvero difficili da trovare Ci sono così tante cose davvero fantasiose, ma oscure là fuori. Quando mi è stato presentato il progetto, sono rimasta sorpresa da quanto fossi affascinata.

Sì, è una mamma single, ma sentivo che c’erano abbastanza altri elementi che rendevano attraente il personaggio.

Qual è il tuo rapporto con il film originale? Lo hai preso in considerazione?

Nell’intervista Lauren confessa che l’aveva visto. Penso che il primo sia uscito nel ’92 o ’93, avevo appena finito la scuola di recitazione e avevo almeno quattro lavori a New York City.

Non passavo molto tempo al cinema, quindi potrei averli visti un po’ più tardi. Ma poi, a pensarci bene, è stato davvero divertente tornare indietro e guardarli. Non solo i film sono davvero divertenti e ben fatti, ma mi riporta indietro a quel tempo e al tono di quel tipo di film Disney, dove prende i bambini davvero sul serio.

Non li sta assecondando e non è eccessivamente sdolcinato, ed Emilio è proprio una stella del genere. Questo è ciò a cui speriamo di connetterci, per portare quel franchise nel mondo di oggi, ma mantenere la sensazione di film sportivo classico di quei film.

È stato semplicemente bello che Steve Brill, che ha scritto il film originale, fosse lì e, certo, senza Emilio, non avremmo avuto lo spettacolo. Mi sentivo come se potessero badare al negozio.

Stoffa da Campioni: Cambio di Gioco è una serie revival del vecchio film, ma hai anche fatto il revival di Una mamma per amica. A che punto sei con i revival, in generale?

Ricordo di aver pensato quando stavamo parlando di fare i film di Una mamma per amica “È meglio che ci sbrighiamo prima che tutta questa faccenda del risveglio finisca”, quattro anni fa.

Una delle prime conversazioni che io e Emilio abbiamo avuto è stata su come sia una cosa quando inizi uno spettacolo che è nuovo.

Quando torni a qualcosa che le persone amano, devi essere ragionevolmente certo che ci sia un motivo per farlo e che puoi prenderti cura dell’investimento che le persone hanno e di quelle aspettative.

Quindi, non ho una politica al riguardo, ma penso che dovrebbe esserci un motivo per tornare e continuare una storia che aveva ottenuto un finale.

Lauren Graham parla di Una Mamma per Amica

Nel caso di Una mamma per amica, non siamo mai riusciti a finire come avevano inteso. Questo perché Amy [Sherman-Palladino] e Dan [Palladino] non c’erano.

Ci siamo sempre chiesti come sarebbe andato quel finale o quale potesse essere quella storia, come raccontata da loro, quindi sembrava ragionevole. E con questo, i film erano tempo fa, e lo sport è cambiato e i genitori sono cambiati.

Le pressioni e il mondo sono diversi nel mondo di oggi. Quindi oggi è comunque una storia che vale la pena raccontare. E poi, hai la qualità di quei film e la nostalgia di Emilio. Amo pensare ai personaggi come persone reali e penso che lo facciano anche i fan devoti.

Per porre la domanda: “Dov’è Gordon Bombay oggi? Qual è il suo rapporto con l’hockey? Cosa gli prenderà in giro questa donna determinata, in termini del motivo per cui non è più entusiasta di questo? ” Sembrava tutto una giustificazione per vedere dove si trova oggi.

Ora che hai avuto l’opportunità di tornare a Una mamma per amica, ti senti come se Una mamma per amica sia davvero e veramente finita ora?

Non avrei mai potuto aspettarmi che quello che è successo, sia davvero successo. Non dico mai mai.

Parlo ancora con Amy e Kelly [Bishop] e Alexis [Bledel]. Non c’è un piano per un ritorno di un sequel di quei film. Ognuno sta facendo le proprie cose.

Se dovesse succedere di nuovo, amo così tanto quel personaggio e amo così tanto Amy che lavorerei con lei, in qualsiasi momento.

Sarebbe solo una questione di responsabilità nei confronti dei fan e di ciò che potremmo dare loro che merita la loro devozione. Quindi il dubbio è se non sia giusto che ciò che c’è possa semplicemente vivere in repliche. Quindi, non lo so.

La serie Stoffa da cambio è disponibile per lo streaming su Disney +, con nuovi episodi ogni venerdì.

 

Playblog.it

Netflix        News        Serie TV        Film        Amine        

Apple        Android        Tecnologia        Prime Video        Offerte        Disney+

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su TelegramNetflixOfferte Amazon PrimePrime Video

POST CORRELATI

Tuo, Simon (Love Simon) il film del 2018 è in streaming su Disney+

Alessio PlayBlog.it

Black Beauty – autobiografia di un cavallo un film di Disney+

A Teacher – Una storia sbagliata una nuova serie Originale Star disponibile ora su Disney+

playblog.it

Lascia un commento