Game Tecnologia

Schede grafiche aftermarket: quali sono e cosa si intende?

schede grafiche aftermarket

Quali sono le schede grafiche aftermarket e cosa si intende? Ti presentiamo una breve guida e spiegazione per fare una scelta consapevole riguardo le schede grafiche.

Quando cerchi in un negozio una scheda grafica, troverai una varietà di schede diverse. Non solo vedrai le schede grafiche AMD e Nvidia, ma ci saranno anche tanti altri marchi come Sapphire, EVGA, XFX o MSI.

Sia AMD che Nvidia progettano GPU o unità di elaborazione grafica, il che è il modo in cui entrambi hanno costruito la loro reputazione. AMD ovviamente produce anche CPU. Però tendenzialmente Nvidia e AMD tendono a produrre schede soprattutto top del mercato, quindi con più prestazioni.

Cosa sono le schede grafiche aftermarket?

Per Nvidia, le schede grafiche che lei produce sono chiamate “Founders Edition“, che al momento si trovano esclusivamente con GeForce RTX 2060 e versioni successive. AMD produce le proprie versioni delle sue GPU di fascia alta, anche se in questo momento il range è limitato alla Radeon RX 5700 e RX 5700 XT.

Le schede Nvidia Founders Edition sono dotate di dispositivi di raffreddamento premium e sono overcloccate rispetto alle specifiche di base. Mentre le schede AMD utilizzano le specifiche di base. Scegliere una di queste schede è perciò quasi una garanzia di qualità e praticamente c’è la garanzia di riuscire ad avere una buona esperienza di gioco.

Con schede grafiche più economiche come la recente AMD Radeon RX 5600 XT, entrambi i produttori scelgono di non produrre quelle schede.

AMD e Nvidia i si limitano a progettare la GPU, insieme a un design generale per la scheda con requisiti di alimentazione, capacità VRAM e così via.

Tutto il resto oltre alla GPU, come il design più cool, il BIOS, eventuali overclock o illuminazione aggiuntive, dipendono dai produttori di schede grafiche aftermarket. Ecco perché vedrai tante versioni diverse di ogni GPU. E tra queste ci potranno essere differenze anche nelle performance.

Ma per le schede non di fascia alta qual è la situazione? Come sceglierle per l’acquisto?

Solitamente quando Nvidia o AMD annunciano una nuova scheda grafica, danno anche indicazioni del prezzo. Quando suggeriscono un prezzo per esempio intorno ai 300 euro/dollari, questo sarà il prezzo di base.

Troverai schede grafiche a questo prezzo, ma in genere saranno molto basic. Otterrai perciò la minima velocità minima di clock d base, insieme a un dispositivo di raffreddamento che eseguirà il lavoro ma non lascerà grande spazio per l’overclocking.

Invece quando troverai schede con la stessa GPU a prezzi più elevati, questo in genere sta a significare che la scheda avrà qualche “optional”.

In genere le schede avranno dispositivi di raffreddamento estremamente potenti con un massimo di tre ventole e potenti overclock che possono vederli funzionare molto più velocemente rispetto alle specifiche di livello base. A volte il rendimento di queste schede può essere anche superiore del 10%.

Ovviamente basarsi solo sul prezzo non è un indicatore affidabile, soprattutto quando ci sono promozioni o è passato un po’ di tempo dal lancio della scheda video. Tuttavia può dare un’indicazione che spesso risulta confermata anche dai test e i vari benchmark.

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su Facebook      Twitter      Pinterest
Seguici su Telegram: Netflix, Offerte Amazon Prime, Prime Video

App Playblog

Scarica la nostra App

App Store      Google Play

 





Related posts

Le speranze della Marvel per il futuro degli X-Men e gli aggiornamenti di Star Trek: Discovery

Il CEO di Google afferma che è “importante per noi esplorare la ricerca” in Cina

I traguardi di Amazon Prime Video, Music e Twitch Prime nel 2019

Mattia PlayBlog.it

Lascia un commento