Netflix Serie TV

The Politician la nuova serie disponibile su Netflix

the politician - il politico

La prima stagione di The Politician arriva su Netflix portando la folle corsa di Payton nel diventare presidente di una scuola superiore americana. La serie vede tra gli attori le star Jessica Lange, Gwyneth Paltrow e Ben Platt.

Il creatore dello spettacolo è Ryan Murphy, lo stesso che ha realizzato serie di grande successo come Glee, poi tra i produttori esecutivi Brad Falchuk lo stesso di American Horror Story e Pose.

In questa serie Ryan Murphy, Brad Falchuk e Ian Brennan mettono in scena la politica, anche in vista delle prossime elezioni presidenziali americane, in un teen drama.

La prima stagione di The Politician è disponibile in streaming su Netflix il 27 settembre 2019.

The Politician vede tra gli attori protagonisti Ben Platt nel nuovo spettacolo di Netflix. Potresti ricordare l’attore Ben Platt perché ha interpretato una parte nei primi due film di Pitch Perfect. È un ruolo importante per l’attore 26enne e il suo primo ruolo in un grande show televisivo.

Il Trailer della prima stagione di The Politician

In questa commedia dark teen, Payton (Ben Platt) fa di tutto per diventare presidente del liceo, convinto che un giorno farà il lavoro di Donald Trump.

L’obiettivo finale di diventare presidente degli Stati Uniti muove tutte le mosse di Payton che non si fermerà di fronte a nulla. Payton è disposto a calpestare la sua ragazza e a sfruttare una compagna di classe malata terminale nella sua ricerca del successo.

Negli Stati Uniti, la maggior parte delle scuole superiori organizza elezioni per il ruolo di presidente del corpo studentesco. È considerato un posto prestigioso che può aiutare le persone a entrare in una delle migliori università – almeno questo è ciò che sta dietro la spietata campagna di Payton.

Per noi in Italia la situazione è diversa e potremmo sentirci sollevati dal fatto che non abbiano lo stesso sistema.

Payton e la corsa alle elezioni

Ryan Murphy cattura le tribolazioni di un gruppo di liceali precoci della generazione Z. Ed è difficile guardarlo senza tracciare parallelismi con le realtà attuali.

Payton (Ben Platt) ha praticamente sempre saputo che diventerà presidente degli Stati Uniti, addirittura da quando aveva 7 anni. E il percorso verso la Casa Bianca gli è chiaro: diventare presidente del corpo studentesco della Saint Sebastian High School. Andare ad Harvard. Fare la storia. Ma ovviamente le cose si complicano.

È il figlio minore adottato di uno stravagante milionario (Bob Balaban) a cui non importa molto di lui. La mamma di Payton, Georgina (Gwyneth Paltrow), d’altra parte, lo ama più degli altri “piccoli Picassos”, gemelli subdoli il cui unico talento è mostrare un’abbronzatura perfetta.

Oltre a Payton – il resto del cast

La ragazza del liceo di Payton, Alice (Julia Schlaepfer), è focalizzata nell’altro scopo, diventare la first lady. E ha un paio di consiglieri politici, il calcolatore James (Theo Germaine) e chi indossa i colorati tailleur pantalone McAfee (Laura Dreyfuss), che non si fermeranno davanti a nulla pur di ottenere la presidenza.

I diversi personaggi non finiscono qui. La musa di Murphy, Jessica Lange, interpreta una nonna e amante dei brani di Shirley Bassey. Sua nipote (Zoey Deutch) diventa la compagna di corsa di Payton solo perché è “diversamente abile”.

Lucy Boynton di Bohemian Rhapsody è la nemesi di Payton. I suoi genitori sono Dylan McDermott, e January Jones. “Niente sesso stasera. Sono ancora dolorante per la mia lipo”, dice Jones quando viene presentata per la prima volta agli spettatori.

L’ex tennista Martina Navratilova ha una piccola parte, ma di questo scoprirete di più guardando lo show. E poi vedremo anche Judith Light e Bette Midler.

Brad Falchuk (Glee, American Horror Story e il marito della vita reale di Paltrow) e Ian Brennan (Glee, Scream Queens) hanno co-creato The Politician.

La prima stagione è costituita da 8 episodi.

Nel corso della stagione, la trama si infittisce. Quello che non manca saranno i colpi di scena e quelli gli elementi che Murphy ci ha abituato.

Oltre alle vicende della famiglia Lange, gli aspetti principali e che risaltano sono quelli politici. Strategie politiche, statistiche, costruzione di notizie false per convincere gli elettori.

I parallelismi tra la politica dell’era Trump e la politica del liceo sono allegorici e talvolta anche sottili, ma sicuramente intrinseci allo show.

The Politician si aggiunge alle altre opere di Ryan, nel senso che mescola trame socialmente rilevanti con il suo stile sgargiante.

Questa serie è la prima prodotta per Netflix da quando ha firmato un accordo dalle cifre record per un valore di 300 milioni di dollari.

“The Politician dimostra che tutte le persone di ogni estrazione sociale lottano con gli stessi problemi di identità, autenticità e dimostrazione di se stessi”. The Politician prende in giro quella comunità, ma allo stesso tempo fa luce sulla ricerca della perfezione di cui molti giovani sono ossessionati.

E poi, c’è la questione di Jessica Lange che, come sapranno gli spettatori di American Horror Story, tende a rubare ogni scena in cui appare. La vincitrice dell’Oscar Jessica interpreta Dusty, la nonna manipolatrice della compagna di classe malata terminale di Payton, Infinity Jackson, che diventa il suo compagno di corsa.

La seconda stagione non è stata ancora annunciata, ma nella serie ci sembrano essere tutti gli ingredienti per vederla.

Guarda subito in streaming su Netflix

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Game        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su FacebookTwitter



Related posts

The Confession Tapes: nuove false confessioni per la seconda stagione della serie criminale

Alessio PlayBlog.it

Dracula Netflix Stagione 1: data di uscita , trama, e trailer

Leonardo Playblog.it

Living With Yourself: una commedia esistenziale e creativa

Leonardo Playblog.it

Lascia un commento