Apple AppStore

TikTok sta testando il bypass per la trasparenza del tracciamento delle app di Apple

TikTok sta testando il bypass per la trasparenza del tracciamento delle app di Apple

TikTok e altri giganti della tecnologia in Cina potrebbero aggirare le modifiche alla trasparenza del tracciamento delle app di Apple per iOS, utilizzando uno strumento di un gruppo sostenuto dallo stato per continuare a tracciare gli utenti, anche se gli utenti negano il permesso.

Dovrebbe essere introdotto nelle prossime settimane, App Tracking Transparency costringerà gli sviluppatori a chiedere l’autorizzazione agli utenti prima che siano in grado di tracciare un identificatore univoco per il dispositivo per scopi di marketing.

Sebbene il cambiamento possa avere un impatto sugli inserzionisti occidentali nella loro capacità di offrire pubblicità personalizzata, le aziende in Cina potrebbero avere una soluzione alternativa.

La China Advertising Association, un gruppo sostenuto dal governo con circa 2.000 membri, ha introdotto CAID, un metodo per identificare e tracciare gli utenti di iPhone nel paese, riporta il Financial Times.

Il sistema offre ai suoi utenti un’alternativa all’utilizzo dell’IDFA esistente utilizzato per il monitoraggio dell’iPhone, uno che non è limitato dall’introduzione di ATT.

Il sistema è in fase di test da parte di molte aziende in Cina, comprese due importanti aziende tecnologiche. Il proprietario di TikTok ByteDance ha menzionato CAID in una guida per sviluppatori di app per il tracciamento, suggerendo agli inserzionisti che possono “utilizzare il CAID come sostituto se l’IDFA dell’utente non è disponibile.

Fonti di report vicine a Tencent e ByteDance affermano che ognuna sta testando il sistema di tracciamento che utilizzerà anche TikTok.

Anche se CAID non richiede l’autorizzazione ATT per tracciare gli utenti, ciò potrebbe comunque mettere le aziende in difficoltà.

Le regole di Apple per il tracciamento spiegano che un’app richiede ancora l’autorizzazione basata su ATT da parte dell’utente per qualsiasi tipo di tracciamento, indipendentemente dal fatto che si tratti di IDFA o di un metodo alternativo di terze parti.

Si ritiene che Apple abbia la capacità di rilevare le app che utilizzano CAID e avrà la possibilità di bloccarle dall’App Store, se necessario.

Apparentemente CAID è stato testato per un certo numero di mesi,
con fonti che aggiungono che Apple ne è a conoscenza e sta chiudendo un occhio per il momento.

Tuttavia, il blocco delle app cinesi per aggirare ATT a favore del monitoraggio CAID potrebbe essere un problema difficile per Apple.

Apparentemente è diffidente nell’esibire tale band di app in Cina se CAID
ha un forte sostegno sia da parte delle aziende tecnologiche che delle agenzie governative.

Playblog.it

Apple        Android        Tecnologia        Netflix        Prime Video        Offerte

Seguici su Telegram       Canale Netflix     Offerte Amazon     Prime Video
seguici anche su Facebook       Instagram       Twitter         Pinterest

POST CORRELATI

A14X per il nuovo iPad Pro e per il primo MacBook 12 Apple Silicon Mac entra in produzione di massa

Come guardare l’evento hardware “One More Thing” di Apple

Apple annulla il caricabatterie wireless AirPower

Lascia un commento